Consulta Femminile di Molfetta
Consulta Femminile di Molfetta

No alla legge sulla doppia preferenza, disappunto dalla Consulta femminile di Molfetta

Nota stampa in merito alla diatriba in corso a livello regionale

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa della Consulta femminile di Molfetta in merito alla mancata approvazione della legge sulla doppia preferenza di genere:

«La Consulta femminile del comune di Molfetta esprime vivo disappunto per la mancata approvazione della legge sulla doppia preferenza. Ne sono responsabili entrambi gli schieramenti di maggioranza e minoranza. Uno schiaffo alle donne tutte! Ora ci si aspetta un intervento del governo centrale, perché sia assicurata la parità di rappresentanza nelle prossime elezioni. Questi giochetti politici non sono nuovi».

«Fin dal febbraio 2015 la Consulta aveva attivamente denunciato l'iniquità della legge regionale pugliese che bocciava la parità di rappresentanza tra uomini e donne nelle liste elettorali regionali. La legge nazionale n. 20 del 15/02/2016,invece, dispone che anche nelle elezioni dei consigli regionali vi sia equilibrio nella rappresentanza tra uomini e donne. Il Consiglio Regionale Pugliese questa volta ha messo in atto un balletto farsesco, ponendo la discussione e l'approvazione sulla doppia preferenza all'ultimo punto dell'ordine del giorno dell'ultima seduta del Consiglio. prima delle prossime elezioni. Il consiglio è iniziato con 5 ore di ritardo e con oltre 2000 emendamenti! Alla fine è mancato anche il numero legale».

«Non siamo nate ieri! Sappiamo benissimo che c'è una forte e diffusa resistenza in tutti i partiti ad approvare una riforma della legge elettorale che metta in discussione l'egemonia maschile al potere. Ma noi non ci arrendiamo! La Consulta ribadisce il principio della parità democratica , agirà in sinergia con gli altri movimenti e organismi femminili regionali e con le Consigliere nazionali di Parità . Le donne sapranno dimostrare il loro dissenso nei giusti termini».
  • consulta femminile
Altri contenuti a tema
La Consulta femminile di Molfetta si attiva per dire basta alla violenza sulle donne La Consulta femminile di Molfetta si attiva per dire basta alla violenza sulle donne L'assessore Panunzio: «Condividiamo l'appello contro questa piaga sociale»
Cura dei tumori e ricerca, se ne parla con la Consulta Femminile di Molfetta Cura dei tumori e ricerca, se ne parla con la Consulta Femminile di Molfetta L'incontro pubblico è previsto per sabato 15 febbraio alle 17:30
Approvato all'unanimità il documento contro la violenza sulle donne a Molfetta Approvato all'unanimità il documento contro la violenza sulle donne a Molfetta Il provvedimento è della Consulta Femminile
Anche la Consulta femminile di Molfetta contro la violenza sulle donne Anche la Consulta femminile di Molfetta contro la violenza sulle donne Prima l'approvazione di un documento in Consiglio Comunale. Poi convegno con gli studenti il 26 novembre
La Consulta Femminile di Molfetta ha un nuovo direttivo. Il commento dell'assessore Panunzio La Consulta Femminile di Molfetta ha un nuovo direttivo. Il commento dell'assessore Panunzio In carica per i prossimi due anni
La Consulta Femminile di Molfetta verso il rinnovo dei componenti La Consulta Femminile di Molfetta verso il rinnovo dei componenti Domande da presentare entro il 30 luglio
I consiglieri comunali e gli assessori fanno quadrato in difesa della Consulta femminile I consiglieri comunali e gli assessori fanno quadrato in difesa della Consulta femminile Dopo i vili attacchi social, arriva la solidarietà anche della politica locale
2 Insulti e attacchi alla Consulta Femminile di Molfetta, interviene l'assessore Panunzio Insulti e attacchi alla Consulta Femminile di Molfetta, interviene l'assessore Panunzio "Leoni da tastiera" contro l'appello all'accoglienza diffuso nelle scorse ore
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.