Emiliano e Lopalco
Emiliano e Lopalco

Dad per due settimane in Puglia. Emiliano: «Equilibrio tra diritto alla salute e all'istruzione»

Il commento del presidente della Regione sull'ultimo provvedimento

Il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha emanato ieri mattina l'ordinanza n.56 contenente misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da Covid: dal 22 febbraio al 5 marzo in tutte le scuole pugliesi la didattica sarà a distanza.

"La variante inglese del Coronavirus - dichiara il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano - così come le altre varianti che man mano si stanno registrando in Italia, rappresentano un nuovo elemento di pericolosità per la salute pubblica, come ci dicono gli esperti, perché si trasmettono molto più velocemente. Con la nuova ordinanza sulla scuola cerchiamo di trovare un punto di equilibrio tra i due diritti costituzionali alla salute e all'istruzione. Dobbiamo da un lato assolutamente limitare la circolazione del virus in queste settimane per evitare scenari imprevedibili e critici".

"La regola base - ha aggiunto Emiliano - è utilizzare per due settimane la didattica digitale integrata in tutte le scuole di ogni ordine e grado. Ma al contempo va garantito il diritto all'istruzione a quegli studenti che per bisogni educativi speciali, disabilità, attività di laboratorio essenziali per la loro formazione, o per esigenze familiari non diversamente affrontabili, hanno assoluta necessità di frequentare in presenza le lezioni: per questi casi, le istituzioni scolastiche potranno aprire alla presenza sino a un massimo del 50% per classe. Da oggi sono partite le vaccinazioni del personale scolastico della scuola, fatto questo di fondamentale importanza. Avendo già i vaccini e avendo la possibilità della didattica digitale integrale rischiare la salute, soprattutto di insegnanti e operatori scolastici che per età sono più esposti alle conseguenze del Covid, sarebbe irresponsabile".

"Essi hanno sino ad oggi consentito la didattica in presenza a chi lo chiedeva, mettendo a rischio la loro vita. Adesso è arrivato il momento di vaccinarli prima di esporli nuovamente ai pericoli legati alle varianti del covid. Comprendo le difficoltà delle famiglie e del mondo della scuola, ma lo sforzo che si sta facendo è finalizzato alla tutela e al bene di tutti. Questa ordinanza è stata ampiamente discussa e meditata con i sindacati della scuola, alla fine abbiamo trovato in questo testo il punto di intesa: li ringrazio per aver revocato lo sciopero indetto per lunedì che avrebbe provocato ulteriori disagi alle famiglie pugliesi" ha concluso il governatore.
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Covid, i sindaci metropolitani a supporto della campagna vaccinale sul territorio Covid, i sindaci metropolitani a supporto della campagna vaccinale sul territorio Il 3 marzo incontro con la ASL Bari. Oggi riunione tra i primi cittadini
Covid, oggi in Puglia 631 positivi e 29 decessi: il bollettino Covid, oggi in Puglia 631 positivi e 29 decessi: il bollettino Resta alta la percentuale tra nuovi casi e tamponi effettuati
Iniziate le vaccinazioni anti-Covid per il personale scolastico di Molfetta Iniziate le vaccinazioni anti-Covid per il personale scolastico di Molfetta Attivo da oggi il centro vaccinale presso la palestra della scuola "Valente"
Covid, domani a Molfetta la vaccinazione di un uomo di 101 anni Covid, domani a Molfetta la vaccinazione di un uomo di 101 anni Da oggi per gli over 80 vaccini nell'hub dello stadio d'atletica
Covid, contagi ancora in aumento in Puglia: il nuovo bollettino Covid, contagi ancora in aumento in Puglia: il nuovo bollettino Nelle ultime 24 ore 1.053 positivi su 7.692 tamponi
Covid, muore Donato de Giglio. E Decaro lancia l'allarme sulle vaccinazioni dei dipendenti pubblici Covid, muore Donato de Giglio. E Decaro lancia l'allarme sulle vaccinazioni dei dipendenti pubblici Il molfettese era dipendente del Comune di Bari
Covid, anche oggi la Puglia supera i mille contagi: il bollettino Covid, anche oggi la Puglia supera i mille contagi: il bollettino Registrati 1.123 tamponi positivi su un totale di 9mila test
In Puglia somministrate 250mila dosi di vaccino: tutti i numeri In Puglia somministrate 250mila dosi di vaccino: tutti i numeri Più di 150mila sono operatori sanitari e sociosanitari
© 2001-2021 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.