Scuola
Scuola
Scuola e Lavoro

Cyberbullismo in età adolescenziale: se ne parla a scuola

La conferenza presso l'Istituto comprensivo don C. Azzollini - C. Giaquinto di Molfetta

Il cyberbullismo è un problema vivo nella nostra società e che può colpire qualsiasi persona in qualsiasi momento.

Ovviamente, i soggetti più esposti a questo tipo di fenomeno sono bambini e ragazzi in età adolescenziale, quando si muovono i primi passi sulle piattaforme digitali e si affronta quella delicata fase di crescita in cui non è sempre facile interfacciarsi con i propri coetanei.

Di questo e di tanto altro si è discusso presso l'Istituto Comprensivo don C. Azzollini - C. Giaquinto di Molfetta, in un incontro che ha visto la partecipazione del capitano Vito Ingrosso, comandante della locale Compagnia dei Carabinieri, e del campione di boxe Claudio Squeo.

La mattinata è stata introdotta da un video di spiegazione sull'attività delle forze di polizia, per illustrare ai numerosi bambini presenti (di quinta elementare e scuola media) le numerose responsabilità di questa fondamentale componente statale. In seguito, ha preso la parola Claudio Squeo, che ha raccontato la sua toccante esperienza di bullismo subita in gioventù. Proprio da quell'esperienza è partita la sua svolta che l'ha portato da essere un bambino taciturno e sovrappeso a diventare uno dei maggiori esponenti della boxe italiana nella categoria pesi massimi.

A seguire, sono state delineate le differenze fra bullismo e cyberbullismo: i bambini sono stati sollecitati soprattutto a prestare massima attenzione nel trattare materiale privato dei loro coetanei sul web, con tutti i rischi giuridici legati alla loro diffusione illecita.

In chiusura, è arrivato un commento di Barbara Rafanelli, presidente del Consiglio d'istituto e fautrice dell'evento odierno: «Questo progetto che ha come obiettivo quello di sensibilizzare giovani e adulti su una tematica molto delicata, motivo per cui ritengo importante l'intervento nelle scuole per spiegare il fenomeno e fornire ai ragazzi gli strumenti per difendersi e denunciare questo tipo di situazioni. L'informazione è importante per prevenire eventuali situazioni spiacevoli che possono coinvolgere noi o i nostri figli».

In chiusura, s'è tenuta presso la palestra scoperta dell'istituto scolastico una dimostrazione dell'attività dei Carabinieri con il pastore tedesco Quentin che ha mostrato tutte le sue qualità come cane anti-droga, grazie all'eccellente guida del suo istruttore e sotto gli sguardi stupiti degli alunni presenti.
  • Scuola
Altri contenuti a tema
Buoni libro per l'anno scolastico 2020/21, avviso pubblico della Regione Puglia Buoni libro per l'anno scolastico 2020/21, avviso pubblico della Regione Puglia Il bando per il beneficio relativo alla fornitura gratuita o semigratuita scadrà il 20 luglio
"Confabulare": dalle scuole di Molfetta la gara di lettura diventa multimediale "Confabulare": dalle scuole di Molfetta la gara di lettura diventa multimediale Il progetto coinvolge più di 2500 studenti di 16 diverse Istituzioni Scolastiche di 8 diversi Comuni pugliesi
Parte a Molfetta il "Piano scuole". Interventi negli istituti per 3 milioni di euro Parte a Molfetta il "Piano scuole". Interventi negli istituti per 3 milioni di euro Lavori di messa in sicurezza e ammodernamento in oltre dieci scuole della città
Coronavirus, Lella Salvemini e Mimmo Facchini: come si organizzano i professori di Molfetta? Coronavirus, Lella Salvemini e Mimmo Facchini: come si organizzano i professori di Molfetta? Le testimonianze della docente del Liceo Classico e del docente dell'Istituto Alberghiero
1 Coronavirus e didattica a distanza, cosa ne pensano gli alunni di Molfetta? Coronavirus e didattica a distanza, cosa ne pensano gli alunni di Molfetta? Le testimonianze dai più piccoli ai più grandi: l'altro aspetto di questi giorni in casa
Pugliese, dirigente del “Mons. Bello”: «I ragazzi stanno rispondendo bene alla didattica a distanza» Pugliese, dirigente del “Mons. Bello”: «I ragazzi stanno rispondendo bene alla didattica a distanza» Le scuole non sono chiuse, l’attività didattica è sospesa ma si continua a far lezione
Lavori alla scuola "Pascoli" e "Salvemini": dal Miur altri fondi al Comune di Molfetta Lavori alla scuola "Pascoli" e "Salvemini": dal Miur altri fondi al Comune di Molfetta Riqualificazione per la materna. Messa in sicurezza nella media
Niente sport e musica al "da Vinci-Einstein", sì al serale all'alberghiero di Molfetta Niente sport e musica al "da Vinci-Einstein", sì al serale all'alberghiero di Molfetta Lo decide la Regione Puglia. Novità anche al "Vespucci"
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.