Cosmo Giancaspro
Cosmo Giancaspro
Cronaca

Crac Finpower, Cosmo Giancaspro resta ai domiciliari

Il Tribunale del Riesame di Bari dinanzi al quale si è celebrata una lunga udienza in cui Giancaspro, ha rigettato l’istanza

Resta ai domiciliari l'ex patron del Bari Calcio, Cosmo Antonio Giancaspro, arrestato il 26 settembre scorso dalla Guardia di Finanza per il crac da oltre 10 milioni di euro della società Finpower.

Il Tribunale del Riesame di Bari dinanzi al quale ieri si è celebrata una lunga udienza in cui Giancaspro, assistito dall'avvocato Raoul Pellegrini, ha chiesto di tornare libero, ha rigettato l'istanza.

Giancaspro è agli arresti domiciliari con l'accusa di bancarotta fraudolenta. Secondo la Procura di Bari nell'arco di 5 anni, dal 2013 al 2018, avrebbe dissipato beni aziendali svendendo quote ad altre società da lui controllate o dirottando somme di denaro su conti correnti di altre ditte intestate a prestanome.

Secondo la difesa, invece, le cessioni di quote sarebbero avvenute secondo procedure legittime.

Negli atti dell'inchiesta della magistratura barese ci sono anche riferimenti alla sua recente gestione della FC Bari 1908, attualmente in liquidazione, e a operazioni poco trasparenti fatti grazie alla complicità di funzionari di banca, indagati in una parallela inchiesta della magistratura barese per ostacolo all'Autorità di Vigilanza.
  • Cosmo Antonio Giancaspro
Altri contenuti a tema
Bancarotta e riciclaggio, Giancaspro passa dal carcere ai domiciliari Bancarotta e riciclaggio, Giancaspro passa dal carcere ai domiciliari Numerosi capi d'accusa per l'ex patron del Bari
Nuovo interrogatorio per Giancaspro, chiesto il Riesame per la scarcerazione Nuovo interrogatorio per Giancaspro, chiesto il Riesame per la scarcerazione Venerdì l'imprenditore ha risposto alle domande dei magistrati di Trani
Giancaspro resta in carcere, domani termine per il Riesame Giancaspro resta in carcere, domani termine per il Riesame Possibile anche un nuovo interrogatorio per l'ex patron del Bari Calcio
Cosmo Giancaspro resta in carcere, no del giudice alla richiesta della difesa Cosmo Giancaspro resta in carcere, no del giudice alla richiesta della difesa L'imprenditore è attualmente detenuto a Trani
Amato chiarisce la propria posizione, Giancaspro ancora in carcere Amato chiarisce la propria posizione, Giancaspro ancora in carcere Ieri l'interrogatorio di Amato. Attesa per la decisione sulla misura cautelare all'ex numero uno del Bari Calcio
1 Oggi l'interrogatorio di Michele Amato, coinvolto nell'operazione "Chiavi della città", con Cosmo Giancaspro Oggi l'interrogatorio di Michele Amato, coinvolto nell'operazione "Chiavi della città", con Cosmo Giancaspro Il dirigente di Molfetta è stato presidente della Vigor Trani
Giancaspro interrogato per sei ore in carcere, chiesta la revoca della misura cautelare Giancaspro interrogato per sei ore in carcere, chiesta la revoca della misura cautelare Il legale dell'imprenditore, il professore Vito Mormando, ha parlato ai microfoni della Rai
La difesa di Giancaspro: «Spiegheremo che non si tratta di illeciti» La difesa di Giancaspro: «Spiegheremo che non si tratta di illeciti» Per l'imprenditore di Molfetta, difeso dall'avvocato Vito Mormando, lunedì interrogatorio nel carcere di Trani
© 2001-2019 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.