ospedale molfetta
ospedale molfetta
Vita di città

Comitato civico per la salute pubblica, il resoconto di un mese d'attività

Oggi presidio su Corso Umberto alle ore 11.

A seguito del Piano di riordino ospedaliero adottato dalla Giunta Regionale, si è costituito a Molfetta il 7 marzo il Comitato civico per la tutela della salute, che ha come primo obiettivo la tutela dell'ospedale di Molfetta, gravemente penalizzato dal piano.
Al Comitato civico, nato per iniziativa dell'associazione Comitando, di cittadini e operatori sanitari, hanno aderito numerose associazioni: Consulta femminile, Tribunale dei Diritti del Malato, Auser, Camera del Lavoro CGIL Molfetta, Adisco, Aneb, AVS Onlus, Comitato "Il Mondo che Vorrei", Croce Rossa Italiana Sezione territoriale di Molfetta, Misericordia, SER, Unione Nazionale Consumatori Sez. terr. Molfetta oltre all'adesione dei responsabili dell'Ordine dei medici e di quello dei farmacisti di Molfetta.

Il primo atto del Comitato, dopo aver partecipato con alcuni promotori alla conferenza stampa organizzata dai Sindaci di Molfetta e Corato, è stato l'elaborazione della petizione popolare "Difendere la sanità pubblica per garantire la salute di tutti", sottoscritta ad oggi da oltre 5.000 cittadini di Molfetta. La petizione chiede alla Giunta Regionale di mantenere attivi tutti i reparti e servizi dell'ospedale di Molfetta e anche di Corato a tutela dell'assistenza sanitaria dei cittadini del Nord Barese (Giovinazzo, Molfetta, Terlizzi, Ruvo e Corato), il potenziamento dell'assistenza distrettuale ambulatoriale e territoriale e la messa in atto di concreti provvedimenti per la costruzione del nuovo Ospedale del Nord Barese.
La petizione è stata consegnata al Sindaco, al Presidente del Consiglio comunale e a tutti gli Assessori e Consiglieri comunali presenti al Consiglio comunale del 14 marzo 2016 per poi finire nelle mani del Vicepresidente del Consiglio Regione Puglia Giuseppe Longo nella sua veste di segretario della Terza Commissione Salute oltre che al Consigliere regionale Mario Conca del Movimento 5 Stelle durante un incontro dibattito tenutosi presso la sala stampa del Comune la sera del 29 marzo.

Ciò ha permesso l'assunzione delle richieste della petizione all'interno della posizione politica più complessiva del Movimento e l'espressione di specifici emendamenti presentati alla discussione della Terza Commissione Salute.

La stessa petizione è stata discussa il 29 marzo anche con il capogruppo regionale di "Noi a Sinistra per la Puglia" Consigliere regionale Guglielmo Minervini e alla fine dell'incontro di lavoro sono stati prodotti tre emendamenti a tutela di tutti i reparti e servizi dell'ospedale di Molfetta, poi presentato alla Commissione Salute della Regione Puglia dal suddetto gruppo consiliare.

Il Comitato ha promosso le suddette azioni in completa sintonia e sinergia con il Sindaco Paola Natalicchio e con tutta la Giunta comunale. Per continuare l'opera di informazione della cittadinanza e di mobilitazione per "Difendere la sanità pubblica per garantire la salute di tutti" il Comitato Civico per la Tutela della Salute di Molfetta terrà un presidio domenica mattina dalle ore 11 a corso Umberto (altezza Liceo).
  • Ospedale
  • comitato ospedale
  • comitato civico
Altri contenuti a tema
Chiude la chirurgia a Terlizzi, le urgenze al pronto soccorso di Molfetta Chiude la chirurgia a Terlizzi, le urgenze al pronto soccorso di Molfetta L'ufficialità attraverso una nota diramata dall'ASL Bari
Nell'ospedale di Molfetta una nuova macchina per la TAC Nell'ospedale di Molfetta una nuova macchina per la TAC Le urgenze spostate all'ospedale di Terlizzi o al "San Paolo" di Bari
Comitato ospedale unico: «Dalla Carta di Ruvo nulla è stato fatto» Comitato ospedale unico: «Dalla Carta di Ruvo nulla è stato fatto» Ancora: «Maggiore sicurezza nei nostri nosocomi»
L'ospedale di Molfetta ancora operativo. Rassicurazioni dall'amministrazione L'ospedale di Molfetta ancora operativo. Rassicurazioni dall'amministrazione A settembre novità sull'ospedale del nord barese
Scandalo ospedale di Molfetta, revocati gli arresti domiciliari anche a Filomena Squeo Scandalo ospedale di Molfetta, revocati gli arresti domiciliari anche a Filomena Squeo Lo ha deciso il gip del Tribunale Trani, accogliendo l'istanza dell'avvocato Maurizio Masellis
2 In libertà altri due arrestati nell'operazione "Quinto Piano" all'ospedale di Molfetta In libertà altri due arrestati nell'operazione "Quinto Piano" all'ospedale di Molfetta Si tratta di Vincenza Farinola e Luigi la Forgia. Accolte le richieste dell'avvocato Felice Petruzzella
Operazione "Quinto Piano", revocata un'altra misura cautelare Operazione "Quinto Piano", revocata un'altra misura cautelare Lucrezia Ribera era stata interdetta dal servizio per 3 mesi. Ritenute idonee le argomentazioni dell'avvocato Michele Salvemini
2 Scandalo ospedale di Molfetta, in settimana gli arrestati ancora davanti al Riesame Scandalo ospedale di Molfetta, in settimana gli arrestati ancora davanti al Riesame Già diverse le revoche per altrettanti agli arresti domiciliari. Le altre posizioni, invece, dovrebbero essere discusse tra lunedì e giovedì
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.