CGIL
CGIL

CGIL: «No alla chiusura del Data Center Wind di Molfetta»

Proclamati diversi giorni di scioperi

Riportiamo integralmente il seguente comunicato stampa di CGIL Bari

«Lo scorso 20 febbraio Wind3, dichiarando importanti perdite di bilancio, ha annunciato alle Organizzazioni Sindacali un cosiddetto piano di efficientamento consistente in:
- Trasferimenti forzati, da Roma a Milano, di centinaia di lavoratrici (la maggioranza) e di lavoratori, del Settore finanza e controllo;
- Vendita di circa 7000 torri trasmissive, con il coinvolgimento di altri 90 Lavoratori;
- Vendita dei quattro Data Center più importanti della propria rete (Milano, Roma, Ivrea e quello, costruito da pochissimi anni con finanziamenti della Regione Puglia, di Molfetta). I colleghi interessati dall'esternalizzazione del comparto Information Technology sarebbero circa 100.
L'iniziativa aziendale, piuttosto che impegnarsi in un serio e lungimirante progetto industriale, indispensabile per assicurare una prospettiva duratura all'azienda, scarica sui lavoratori le difficoltà economiche del settore TLC e l'incapacità del proprio management.
L'evidente crisi del mercato delle telecomunicazioni, l'imposizione da parte dell'Autority Europea di un quarto operatore, l'esigenza di completare il processo di integrazione delle due aziende, l'impatto dell'innovazione sui processi lavorativi e sull'occupazione, richiedono uno sforzo uno sforzo condiviso di aziende, sindacati e istituzioni.
Lavoratori e lavoratrici che hanno sostenuto con generosità ed impegno sforzi e sacrifici per l'azienda non accettano di essere considerati un costo da gestire o, peggio, da tagliare.
Il programma delle mobilitazioni è deciso e articolato:
• Sciopero delle lavoratrici e dei lavoratori del settore Finanza e Controllo, 2 aprile 2019;
• Sciopero degli straordinari per 30 giorni, dall'8/4 al 7/5;
• Sciopero della reperibilità per 30 giorni, dall'8/4 al 7/5;
• Sciopero del lavoro programmato per 30 giorni, dall'8/4 al 7/5;
• SCIOPERO NAZIONALE GIOVEDÌ 11 APRILE 2019
I lavoratori e le lavoratrici pugliesi denunciano un ulteriore scorrettezza dell'azienda, ai danni dei cittadini e delle istituzioni, depredati di molti milioni di euro di cui Wind ha beneficiato grazie ad un Contratto di Programma che – citandone il testo - avrebbe dovuto assicurare al nostro territorio "sviluppo e innovazione, … valore aggiunto in termini di infrastrutture, … volano occupazionale e … crescita occupazionale anche nell'indotto." Per non dire dell'obbligo a "non distogliere l'uso delle immobilizzazioni materiali … prima di 5 anni dal termine dell'investimento".
Il sindacato chiama quindi la Regione Puglia ad intervenire anche a tutela degli investimenti effettuati. Non possiamo accettare che il nostro territorio venga ulteriormente depredato ed impoverito, sia in termini di infrastrutture che in termini di sviluppo sociale ed occupazionale.
GLI ESUBERI DEVONO ESSERE RITIRATI, I TRASFERIMENTI DEVONO ESSERE BLOCCATI, IL DATA CENTER DI MOLFETTA NON DEVE ESSERE VENDUTO».
  • cgil
Altri contenuti a tema
Cgil, Ficco sul caso ospedale: «L'assenteismo è un'offesa per tutto il mondo della sanità» Cgil, Ficco sul caso ospedale: «L'assenteismo è un'offesa per tutto il mondo della sanità» Il commento del segretario generale della Funzione Pubblica pugliese
1 Camusso e Minervini intitolano una strada di Molfetta a Guido Rossa Camusso e Minervini intitolano una strada di Molfetta a Guido Rossa Ieri la cerimonia con l'ex vertice della CGIL
È il giorno di Landini e Camusso a Molfetta È il giorno di Landini e Camusso a Molfetta Tutto il programma degli eventi con i vertici della CGIL
Targa e intitolazione di un sala riunioni a Molfetta per Guido Rossa Targa e intitolazione di un sala riunioni a Molfetta per Guido Rossa L'operaio fu assassinato dalle Brigate Rosse nel 1979
Cgil, Cisl e Uil: sviluppo e lavoro per Molfetta Cgil, Cisl e Uil: sviluppo e lavoro per Molfetta Presentata nei giorni scorsi “Una piattaforma per il benessere di tutti”
Cigl, Cisl e Uil: fotografia del mondo del lavoro molfettese Cigl, Cisl e Uil: fotografia del mondo del lavoro molfettese I tre sindacati pronti a scrivere una piattaforma da sottoporre all’amministrazione
8 Susanna Camusso: «Di Vittorio padre di questa nostra grande organizzazione» Susanna Camusso: «Di Vittorio padre di questa nostra grande organizzazione» Il segretario generale Cgil presente a Molfetta per ricordare il sindacalista pugliese a 60 anni dalla scomparsa
Annetta Francabandiera nominata coordinatrice della CGIL Molfetta Annetta Francabandiera nominata coordinatrice della CGIL Molfetta «Mi assumo l’impegno di sostenere un ampio progetto che rilanci la città di Molfetta»
© 2001-2019 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.