Giuseppe Di Vittorio
Giuseppe Di Vittorio

66 anni dalla morte di Giuseppe di Vittorio. Venerdì commemorazione a Molfetta

Sarà deposta una corona di fiori sotto il busto che lo rappresenta in villa comunale

In piazza Garibaldi (villa comunale di Molfetta), a poca distanza l'uno dall'altro, ci ergono due busti raffiguranti Gaetano Salvemini e Giuseppe di Vittorio. Uno professore universitario, l'altro bracciante agricolo. Entrambi, però, avevano capito che solo con la cultura e l'istruzione i lavoratori avrebbero potuto emanciparsi.

Nel '49, in previsione della distribuzione delle terre a seguito della riforma fondiaria, nella sede della Camera del Lavoro CGIL di Cerignola, alla presenza di Gaetano Salvemini, era stata istituita una sorta di scuola della firma per insegnare ai braccianti, quasi tutti analfabeti, a scrivere il proprio nome e cognome per poter firmare il contratto di assegnazione della terra. Durante una sosta, prendendo la parola, Salvemini disse: "Ora, dopo la scuola della firma, dovete continuare a istruirvi, perché i potenti hanno sempre puntato sulla vostra ignoranza. E questo lo sapeva benissimo il vostro illustre paesano, segretario generale della Cgil. Egli da bracciante è diventato deputato ed è stato la prima voce dei lavoratori della terra a farsi sentire nel Parlamento della Repubblica italiana. Mi riferisco, voi lo avete capito, a Peppino Di Vittorio".

A questo punto, uno dei braccianti si fece avanti e chiese la parola. Salvemini lo invitò accanto a sé e il bracciante alto, robusto, un fazzoletto rosso legato al collo a gran voce, disse: "Peppine nuste ha scupert u vucabularie 'ncarcere. Mo u munne jé cchiene de paraul. E ci nallj se, te 'fanne foere".(Il nostro Peppino ha scoperto il vocabolario in carcere. Oggi il mondo è pieno di parole. E se non le conosci, ti fanno fuori).

Salvemini volle abbracciare ad uno ad uno tutti i braccianti ricordando loro l'insegnamento di Peppino di Vittorio e il valore dell'istruzione. Per ricordare Giuseppe di Vittorio a sessantasei anni dalla sua scomparsa i compagni della Camera del Lavoro CGIL venerdì 3 novembre alle ore 9:30 deporranno una corona di fiori sotto suo il busto insieme al segretario provinciale Domenico Ficco e al sindaco di Molfetta Tommaso Minervini.

I lavoratori e i cittadini sono invitati a partecipare.
  • cgil
Altri contenuti a tema
CGIL Molfetta: «Aderiamo alla marcia della pace» CGIL Molfetta: «Aderiamo alla marcia della pace» La nota: «Rinviamo l'evento sull'iniziativa differenziata»
Lotta all'autonomia differenziata: presto un incontro sul tema a Molfetta Lotta all'autonomia differenziata: presto un incontro sul tema a Molfetta L'evento sarà organizzato dalla CGIL locale
Valorizzare il centro storico: l'esito dell'incontro promosso dalla CGIL di Molfetta Valorizzare il centro storico: l'esito dell'incontro promosso dalla CGIL di Molfetta Hanno partecipato associazioni, movimenti civici, partiti e membri del comitato di quartiere
Piano sociale di zona a Molfetta, CGIL-SPI: «Inadeguato all'attuale situazione demografica» Piano sociale di zona a Molfetta, CGIL-SPI: «Inadeguato all'attuale situazione demografica» La nota a firma delle sue sigle sindacali: «Gli over 65 sono ormai più del 25%»
Riapre lo sportello dedicato al mondo della scuola nella sede CGIL Molfetta Riapre lo sportello dedicato al mondo della scuola nella sede CGIL Molfetta Il servizio riparte dalla giornata di oggi
Crisi sociale, domani a Molfetta un incontro organizzato dai sindacati CGIL-CISL-UIL Crisi sociale, domani a Molfetta un incontro organizzato dai sindacati CGIL-CISL-UIL Appuntamento alle 18:30 presso la camera del lavoro CGIL
CGIL Molfetta: «Chiediamo tavolo di confronto sulla situazione economico-sociale in città» CGIL Molfetta: «Chiediamo tavolo di confronto sulla situazione economico-sociale in città» Proposta di incontro al presidente dell'Associazione Imprenditori, Maddalena Pisani
Piergiovanni: «Il sindacato è un presidio di democrazia importante» Piergiovanni: «Il sindacato è un presidio di democrazia importante» Il Presidente del Consiglio comunale parla dei fatti accaduti a Roma
© 2001-2024 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.