Autoemoteca ASL Bari Piazza del Ferrarese angolo Piazza Novembre
Autoemoteca ASL Bari Piazza del Ferrarese angolo Piazza Novembre
Sanità

Autoemoteca dell'ASL per la Polizia di Stato: c'è anche l'èquipe di Molfetta

La campagna di sensibilizzazione e raccolta, organizzata assieme all’Associazione “Donatori Nati”, si terrà a Bari dal 2 al 6 ottobre

C'è sempre tempo per donare il sangue. Dando il buon esempio e raccogliendo i risultati della generosità. Per questo la ASL Bari è scesa in campo con l'autoemoteca del Dipartimento di Medicina di Laboratorio e Trasfusionale, mettendola a disposizione degli uomini e delle donne della Polizia di Stato che, dal 2 al 6 ottobre, potranno donare sangue. L'occasione propizia è fornita dal Prix Italia, il concorso internazionale organizzato dalla RAI che negli stessi giorni terrà i riflettori accesi su Piazza del Ferrarese a Bari, con uno slogan "Engage me" (coinvolgimi) che sembra calzare bene anche per una campagna di sensibilizzazione e raccolta basata proprio sul coinvolgimento delle persone, indossino o meno una divisa. L'iniziativa, infatti, è rivolta anche ai donatori abituali e a chi, essendo idoneo, volesse fare questa esperienza per la prima volta.

La campagna di raccolta è stata organizzata dal Dipartimento di Medicina di Laboratorio e Trasfusionale ASL Bari, diretto da Edmondo Adorisio, assieme all'Associazione "Donatori Nati" della Polizia di Stato, presieduta da Claudio Saltari, e con la collaborazione della Polizia di Stato di Bari, e sarà attiva ogni giorno (dalle 8 alle 12) dal 2 al 6 ottobre 2023. L'autoemoteca sosterà all'angolo tra Piazza del Ferrarese e Piazza 4 Novembre, in un luogo ben visibile e facilmente raggiungibile per garantire a tutti la possibilità di informarsi e di effettuare la donazione. Nei cinque giorni, a bordo dell'autoemoteca si alterneranno le équipe dei Servizi Trasfusionali degli Ospedali San Paolo (diretto dal dott. Marco De Michele) e "Di Venere" di Bari (dott. Domenico Visceglie) e "Don Tonino Bello" di Molfetta (dott.ssa Angela Maria Iannone).

«I nostri operatori sanitari – spiega il Direttore generale ASL Bari, Antonio Sanguedolce – saranno in piazza per cinque giornate consecutive, sposando la lodevole iniziativa della Polizia di Stato sia per raccogliere le donazioni di sangue sia per informare le persone. Il contesto del Prix Italia, inoltre, rafforza ulteriormente il messaggio legato all'importanza di garantire un costante approvvigionamento di sangue – per gli interventi chirurgici e per le tante terapie legate alle trasfusioni –, che passa attraverso una metodica attività di informazione, sensibilizzazione e consapevolezza che sono le basi di una diffusa cultura della donazione».

Chi può donare il sangue

La donazione è possibile da 18 a 70 anni (se donatori periodici) con almeno 50 kg di peso. Non si può donare in caso di allergie in atto, terapie con antibiotici ed antinfiammatori, mentre tutte le altre terapie vanno valutate. E' possibile assumere prima della donazione caffè, the, biscotti secchi e fette biscottate ed essere adeguatamente riposati. Prima della donazione, è prevista la compilazione del questionario ministeriale, la misurazione della pressione arteriosa e l'esame dell'emoglobina.
  • Asl Bari
Altri contenuti a tema
Tele Coro, da settembre servizi di telemedicina oncologica  a Molfetta Tele Coro, da settembre servizi di telemedicina oncologica a Molfetta Con il progetto finanziato del PNNR, l’Istituto Tumori di Bari ha assunto 22 infermieri che stanno eseguendo la formazione
Pet education, anche a Molfetta gli animali insegnano le emozioni Pet education, anche a Molfetta gli animali insegnano le emozioni A Giovinazzo l’evento finale del progetto ASL Bari che ha coinvolto quasi mille bambini della provincia
A Molfetta in arrivo 9 nuovi medici di famiglia: 2 già entro il mese di giugno A Molfetta in arrivo 9 nuovi medici di famiglia: 2 già entro il mese di giugno Circolare della Direzione generale a tutti i Distretti socio-sanitari per velocizzare l’insediamento
Annalisa Altomare e il progetto "Racconta una storia": i pazienti si raccontano Annalisa Altomare e il progetto "Racconta una storia": i pazienti si raccontano Un compendio di testimonianze, poesie, frammenti di vita e spiragli di speranza
La Asl Bari intensifica l'attività di screening mammografici La Asl Bari intensifica l'attività di screening mammografici L'esame riguarda le donne tra i 50 e i 69 anni: le modalità per fare richiesta
Più prestazioni sanitarie e migliorare i tempi d’attesa: l'obiettivo dell'Asl Bari Più prestazioni sanitarie e migliorare i tempi d’attesa: l'obiettivo dell'Asl Bari Focus sul lavoro su presa in carico del paziente e percorsi di tutela
8 Stefano Camporeale nuovo direttore del reparto di Chirurgia all'ospedale di Monopoli Stefano Camporeale nuovo direttore del reparto di Chirurgia all'ospedale di Monopoli Importante in carico per una delle figure di eccellenza della sanità molfettese
Asl Bari, screening oncologici: mammografie quasi raddoppiate in un anno Asl Bari, screening oncologici: mammografie quasi raddoppiate in un anno Il 2023 si è concluso con una straordinaria performance nei programmi di prevenzione
© 2001-2024 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.