L'auto rubata
L'auto rubata

Auto rubata ai volontari, AVS Molfetta: «Atto vergognoso e deprecabile»

Sconforto per l'associazione, in prima linea nell'emergenza Coronavirus

Elezioni Regionali 2020
Il furto della Fiat Panda di colore nero, targata FN148JJ, donata dal Gruppo Totorizzo al Comune di Molfetta e usata dai volontari dell'associazione AVS onlus è il fatto del giorno (leggi qui).

Un gesto da condannare senza attenuanti e che ha colpito una delle associazioni di volontariato più impegnate sul territorio, in prima linea per fronteggiare l'emergenza Coronavirus, come l'AVS onlus: i volontari dalla divisa giallo-blu sono da mesi, ormai quotidianamente, a servizio di tutti noi e per loro quella vettura rappresentava il mezzo per essere ancora più presenti e d'aiuto alle persone.

È per questo che adesso il loro umore è nero e, con un post Facebook, si rivolgono alla città.

«Durante tutto il periodo di emergenza sanitaria che tutti abbiamo vissuto, l'auto è stata utilizzata dai nostri volontari per svolgere servizi essenziali per la città e per le fasce più deboli fronteggiando l'emergenza sociale di quei giorni (il servizio di distribuzione di spesa e farmaci agli anziani soli, la distribuzione di centinaia di buoni spesa e pacchi alimentari alle famiglie in difficoltà, ecc)», raccontano.

«Un fatto grave che colpisce non solo la nostra associazione ma la comunità tutta. Un'atto indecifrabile, vergognoso e deprecabile che dopo 10 anni di servizio sul territorio non ci aspettavamo di dover vivere e subire», si legge ancora.

«Non è giusto, soprattutto perché dei balordi non possono con un gesto vile cancellare la solidarietà di questi giorni, spezzare la rete della carità creatasi in queste settimane, le centinaia di ore di volontariato per aiutare il prossimo. Vi preghiamo di diffondere questo messaggio. L'autovettura è facilmente riconoscibile perché sulle fiancate riporta i loghi del Comune di Molfetta e di Totorizzo».

L'appello, allora, è per tutti coloro che abbiano visto qualcosa di recarsi dai Carabinieri o di contattarli per dare una mano alle indagini.
  • Furto
Altri contenuti a tema
Ruba il defibrillatore da piazza Garibaldi e poi lo riporta: beccato dalle telecamere Ruba il defibrillatore da piazza Garibaldi e poi lo riporta: beccato dalle telecamere L'episodio è avvenuto nella prima mattina di oggi. L'uomo sarà denunciato
Ancora un furto sventato in un'azienda metalmeccanica di Molfetta Ancora un furto sventato in un'azienda metalmeccanica di Molfetta L'episodio attorno alle ore 22.30 di ieri sera. Indagano i Carabinieri
Tentativo di furto alla zona industriale sventato dalla Protection Security Tentativo di furto alla zona industriale sventato dalla Protection Security I malviventi sono riusciti a fuggire dileguandosi nelle campagne. Indagano i Carabinieri
3 Fotografi tedeschi derubati nel parcheggio di un supermercato di Molfetta Fotografi tedeschi derubati nel parcheggio di un supermercato di Molfetta Rubata tutta l'attrezzatura fotografica. Il triste appello di Sarah per ritrovare le foto
1 Ladri d'appartamento in azione in via Slamdone. Paura per un'anziana donna Ladri d'appartamento in azione in via Slamdone. Paura per un'anziana donna L'episodio accaduto nella serata di venerdì
30 Zona Asi, tentano di rubare un'auto e picchiano il proprietario Zona Asi, tentano di rubare un'auto e picchiano il proprietario Ad agire in tre a volto coperto. Ladri in fuga senza bottino
19 Donna derubata al centro commerciale, sottratti bancomat e telefonino Donna derubata al centro commerciale, sottratti bancomat e telefonino Il malvivente è riuscito a sottrarre 750 euro dal conto
Sventato un furto al distributore automatico della Dyll's Sventato un furto al distributore automatico della Dyll's Malviventi messi in fuga dalla Metronotte. In corso le indagini dei Carabinieri
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.