L'Opel Meriva incendiata in via Paolo Poli
L'Opel Meriva incendiata in via Paolo Poli

Brucia un'auto in via Paolo Poli: sul posto i Vigili del Fuoco

Le fiamme hanno avvolto una Opel Meriva e, sospinte dal vento, hanno lambito anche una Peugeot 208

Alla fine hanno vinto le fiamme, e per quell'autovettura non c'è stato più nulla da fare. Per cause ancora in fase di accertamento, una fiammata ha del tutto consumato la carrozzeria di una Opel Meriva parcheggiata in via Paolo Poli, a Molfetta, mentre le fiamme, sospinte dal vento, hanno lambito anche una Peugeot 208.

Questa volta, rispetto al passato, tutto è avvenuto alla piena luce del giorno. Erano appena passate le ore 16.00, infatti, come raccontato da alcuni residenti, quando all'improvviso il vano motore dell'auto, una Opel Meriva, è stata avvolta da un incendio. Pochissimi secondi e il fuoco ha avuto la meglio, con una coltre nube di fumo nero che ha invaso la parallela di via Baccarini, nei pressi dell'ufficio postale, rendendo l'aria irrespirabile, mentre le fiamme, spinte dal vento, hanno lambito anche una Peugeot 208.

Sul posto, allertati da varie telefonate pervenute al centralino del 115, sono arrivati i Vigili del Fuoco del Distaccamento di Molfetta, i quali hanno domato le fiamme e hanno proseguito col sopralluogo per scoprire eventuali tracce lasciate da qualcuno, ma stavolta si esclude che dietro possa esservi stato un atto intenzionale. All'origine dovrebbe essere un cortocircuito. All'ispezione hanno preso parte anche i Carabinieri della locale Compagnia. I militari dell'Arma sono infatti al lavoro per stabilire quanto accaduto.

L'incendio stesso, che, come detto, ha coinvolto solo la parte anteriore del mezzo, si sarebbe sviluppato nel vano motore, secondo i primi accertamenti svolti sul campo dal personale del 115. E da qui la conclusione che il rogo possa essere stato di natura accidentale e non doloso, scaturito da qualche cortocircuito in atto.
  • Incendi Molfetta
Altri contenuti a tema
Bruciano due ettari di ulivi fra Molfetta e Terlizzi. «Viene da piangere» Bruciano due ettari di ulivi fra Molfetta e Terlizzi. «Viene da piangere» Con il caldo si moltiplicano gli incendi, sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco
«Sui veleni del carcere di Trani responsabilità precise» «Sui veleni del carcere di Trani responsabilità precise» Nuova presa di posizione del Sappe. Intanto De Pinto sarà convocato alla Camera in commissione Antimafia
1 Incendio in piazza Garibaldi, distrutto il dehor del bar Style Incendio in piazza Garibaldi, distrutto il dehor del bar Style Le fiamme, che hanno danneggiato anche un'auto, sono state domate dai Vigili del Fuoco. Indagano i Carabinieri
In fiamme le autovetture del vice comandante del carcere di Trani In fiamme le autovetture del vice comandante del carcere di Trani Emergono i primi dettagli sulle indagini: il commissario De Pinto avrebbe già ricevuto minacce scritte al vaglio della Procura
1 Alba di fuoco in via Michiello: due auto distrutte, una terza danneggiata Alba di fuoco in via Michiello: due auto distrutte, una terza danneggiata Il rogo alle ore 04.50. I Vigili del Fuoco hanno domato le fiamme e fatto evacuare un palazzo, indagano i Carabinieri
Divampa rogo in pieno giorno: in fiamme una Fiat Ritmo Divampa rogo in pieno giorno: in fiamme una Fiat Ritmo Momenti di tensione questa mattina in via Canonico de Beatis. Sul posto i Vigili del Fuoco
Tornano gli incendi: brucia un'auto in via San Francesco d'Assisi Tornano gli incendi: brucia un'auto in via San Francesco d'Assisi Il rogo si è sviluppato questa mattina alle ore 05.00, nel mirino una Citroen C3. Sul posto Vigili del Fuoco e Carabinieri
Un anno di fuoco: registrati 13 interventi dei Vigili del Fuoco Un anno di fuoco: registrati 13 interventi dei Vigili del Fuoco In media uno al mese, nonostante il lockdown, i controlli e l'arresto di un incendiario a fine anno
© 2001-2021 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.