Rifiuti
Rifiuti

Area Pubblica Molfetta: «In città grandi problemi di igiene»

La nota del movimento sulla tematica

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota di Area Pubblica Molfetta, a firma di Livio Mancini e Domenico Caputi.

"La pulizia della città è un dovere contrattuale dell'Azienda Servizi Municipalizzati (ASM),società partecipata dal Comune di Molfetta, alla quale annualmente noi cittadini versiamo oltre 10 milioni di euro. La città, però, come è sotto gli occhi di tutti appare sporca, maleodorante, malcurata e infestata dai rifiuti in ogni dove".

"Questo dipende certamente da fattori oggettivi, non ultimo il mancato rispetto delle regole da parte dei cittadini, ma sta di fatto che gli organi politico amministrativi del Comune sembrano indifferenti rispetto a questo fenomeno sempre più grave, che davvero sta portando il territorio di Molfetta a livelli intollerabili ed inaccettabili. Rifiuti per strada, mancato uso dei mastelli, svuotamento dei cestini gettacarte (nei quali vengono sversate buste di rifiuti organici) tardivo rispetto ai tempi della città".

"Tutto ciò sembra non sfiorare neppure quei pochi amministratori comunali rimasti incarica, e neppure i funzionari che sono deputati al doveroso controllo. Oltre a ciò, abbiamo assistito alla premiazione da parte del sindaco del presidente dell'ASM, il quale ha ricevuto da Minervini la conferma della presidenza dell'azienda, nonostante i risultati fallimentari della gestione, come se tutto fosse andato per il meglio. Se proprio il sindaco non intende dimettersi, che si rimbocchi le maniche di fronte a questa vera e propria emergenza sanitaria e faccia in modo che la stessa non diventi un veicolo di malattie gli abitanti di Molfetta, perché questo è il rischio: non si venga a dire che tutti i molfettesi sono inosservanti delle regole perché così non è, e pertanto l'amministrazione ha il dovere giuridico di rispettare e tutelare innanzitutto coloro che seguono le regole, sanzionando gli incivili e cacciando i preposti alle aziende che non fanno il loro dovere".

"Se vi sono cittadini inosservanti, questo malcostume non può ritorcersi in danno della comunità perbene, che paga le tasse e rispetta le regole del vivere civile: è un vero e proprio paradosso, è un ludibrio. La regola particolare è che non si sporca la città, ma la regola generale è che se la città è sporca chi ha il dovere di pulirla deve farlo e chi ha il dovere di controllare che venga pulita deve fare il proprio sacrosanto dovere".
  • area pubblica
Altri contenuti a tema
Comunali '22, Sinistra Italiana e Area Pubblica insieme per Drago Comunali '22, Sinistra Italiana e Area Pubblica insieme per Drago Il partito e il movimento: «Tommaso Minervini non puó governare ancora la cittá»
Sinistra Italiana e Area Pubblica: «Sosterremo il Comitato No Terminal a Molfetta» Sinistra Italiana e Area Pubblica: «Sosterremo il Comitato No Terminal a Molfetta» Nella nota: «Discussione dell'opera in Consiglio Comunale»
Area Pubblica Molfetta: «Prioritaria la cura del cittadino» Area Pubblica Molfetta: «Prioritaria la cura del cittadino» Nota stampa del Movimento locale
1 Pronto soccorso di Molfetta in emergenza? Appello di "Area Pubblica" al Sindaco Pronto soccorso di Molfetta in emergenza? Appello di "Area Pubblica" al Sindaco Sarebbero in crescita gli accessi a fronte di alcun potenziamento del personale medico e sanitario
Il Movimento Civico “Area Pubblica” e le perplessità sulla nuova piazza Moro Il Movimento Civico “Area Pubblica” e le perplessità sulla nuova piazza Moro «Meno parcheggi e problematiche per i disabili»
Rifiuti, Area Pubblica:  «Emergenza sanitaria. Intervenga Prefetto» Rifiuti, Area Pubblica: «Emergenza sanitaria. Intervenga Prefetto» Il movimento civico tuona contro l'amministrazione
Area Pubblica: «Borgo pedonale tutti i weekend» Area Pubblica: «Borgo pedonale tutti i weekend» Sta per essere lanciata una nuova petizione da parte del Movimento politico
1 I Movimenti civici “Area pubblica” e “Linea diritta” contro la violenza sulle donne I Movimenti civici “Area pubblica” e “Linea diritta” contro la violenza sulle donne Nei giorni scorsi incontro nella sala Finocchiaro
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.