Consiglio comunale
Consiglio comunale
Politica

Approvato il gemellaggio tra Molfetta e la contea di Wei in Cina

Provvedimento preso all'unanimità dal Consiglio comunale

La Cina, dopo il Consiglio Comunale tenutosi il 26 gennaio, è davvero più vicina grazie all'attuazione del patto di gemellaggio che Molfetta sta per attuare con la Contea di Wei, Provincia di Hebey, Repubblica Popolare Cinese.

L'Assessore Caputo per illustrare il punto mostra ai presenti, un video che illustra le attività, i luoghi, le caratteristiche del futuro partner soprattutto commerciale che è appunto la Contea di Wei. Un vero peccato che la voce narrante, nel video, fosse cinese. Tuttavia L'Assessore tiene a precisare che i nostri gemelli cinesi "hanno individuato nella nostra localizzazione territoriale, una posizione strategica sia in termini di scambi commerciali, ma soprattutto come ipotesi di investimenti delle loro attività nel nostro territorio. La Contea ha un bacino di 600 mila abitanti", e prosegue "a seguito di questo gemellaggio il governo di Pechino è interessato a scambi in termini agricoli e ambientali con il nostro territorio".

Se il Consigliere Zaza esprime forti perplessità sull'utilità, finalità e prospettive di questo patto, la Consigliera De Bari nel suo intervento tira una stoccata a chi nel 2013 "aveva goduto dell'occasione di protagonismo conseguente al sequestro del tanto osteggiato,nuovo porto commerciale di Molfetta" sostenendo che in quello stesso, anno il presidente della Repubblica Popolare Cinese Xi Jinping, stava lanciando un grande piano di investimento "Obor" acronimo di "One Belt One Road", secondo il quale una sola cintura economica e geografica avrebbe coinvolto anche il mare Adriatico e quindi anche porto di Molfetta. Nonostante l'esistenza di altre perplessità, la Consigliera dà un voto favorevole. Di diverso avviso è la Consigliera Natalicchio che invece esprime dei dubbi sul metodo che ha portato a questo patto e si chiede altresì se davvero la Repubblica Popolare Cinese possa rappresentare un modello di sostenibilità da seguire, e interroga la maggioranza e chiede chiarezza in merito al nuovo brend "Molfetta Lavora"da promuovere all'estero, più volte citato in delibera.

Un atto di fiducia arriva dal Consigliere Amato che vede in questo gemellaggio un'opprtunità per la città.

Il provvedimento è comunque passato con voto unanime.
  • Gemellaggio Cina Molfetta
© 2001-2018 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.