borgorosso
borgorosso
Calcio

La legge del Borgorosso Molfetta: 2-0 alla Virtus

Murolo in gol, derby di Coppa Puglia al Borgorosso

Serata da ricordare per il Borgorosso Molfertta: nuova vittoria in un derby contro la Virtus e grande passo avanti verso l'ennesima vittoria. E siamo a 21. Al Paolo Poli e sulla Coppa Puglia continua a soffiare il vento del Borgorosso. Il derby che, in caso di vittoria della Virtus, poteva segnare secondo molti l'inizio della fine della supremazia biancorossa (quella del Borgorosso) si risolve nell'esito esattamente contrario: e senza discussioni sui meriti. La ruggine è ancora elemento sconosciuto in una squadra di ferro, sempre e comunque capace di infilare dei fiori sottoforma di gol d'autore, di giocate decisive nei propri cannoni.

Patruno smonta l'allegria di Mininni e il babau Virtus Molfetta con due mosse semplici semplici. La prima è di imporre, fin dal primo pallone calciato, i muscoli e il fiato del Borgorosso: sa bene, Patruno che la Virtus (seppur infarcita di molte seconde linee) funziona solo quando si gioca sotto ritmo. La seconda è quella di chiedere a Murolo e a Grieco di leggere e sfruttare l'incapacità degli ospiti di interpretare la fase difensiva. Insomma 90' di bel calcio. Grieco ricama, Arsale difende e fa salire la squadra e Murolo segna. Bum bum Borgorosso: è 2-0. Complimenti a tutti anche per l'impegno, per la dignità e per l'orgoglio dimostrati in un incontro non decisivo, ma comunque importante. Cosa rara per le nostre abitudini, soprattutto per il calcio molfettese sempre ambizioso. Patruno è l'artefice ed il maestro di una squadra che vince e convince nonostante le tante difficoltà, nonostante le assenze e nonostante l'espulsione di Gegi de Musso nel primo tempo e l'infortunio di Guadagno. Chiunque avrebbe tirato i remi in barca. Il Borgorosso, no.

Molti addetti ai lavori percepiranno i meriti di Michele Patruno solo relativamente alla grinta e allo spirito, ma il vero merito del mister è che, in un solo anno, è riuscito a dare alla squadra un gioco chiaro e convincente che ne migliora la condizione e la performance di tutti. Vincere subito non è mai semplice. Confermarsi lo è ancora di più. Pertanto bisogna possedere chiarezza e capacità di sintesi per riuscirci. Nel Borgorosso infatti il gioco è il vero conduttore che illumina tutti.

I ragazzi hanno appreso quanto sia importante giocare con un collettivo compatto e ben posizionato per migliorare tecnica, possesso e fantasia, così come in fase di non possesso praticare il pressing e i raddoppi che consentono le ripartenze. Possedere un gioco che ti guidi è determinante a prescindere dai sistemi che però servono per utilizzare al meglio le caratteristiche dei singoli, forse, il Borgorosso con un sistema 4-4-1-1 o 4-4-2 (camaleontico o meno) riesce a esprimere un calcio più convincente. Però lasciamo lavorare Patruno e lasciamo respirare l'intero ambiente Borgorosso facendolo soprattutto volare basso. Anche se nel frattempo sono 21.
  • Calcio
  • Borgorosso Molfetta
Altri contenuti a tema
Una partita tra i grandi del calcio per Roberto Sciannamea: «Che emozione con la maglia del Milan» Una partita tra i grandi del calcio per Roberto Sciannamea: «Che emozione con la maglia del Milan» Lo speaker di Molfetta ha preso parte al Memorial "Claudio Lippi" con tanti ex giocatori di Serie A
Tutti insieme nel nome di Marco Messina: ieri il Memorial a lui dedicato Tutti insieme nel nome di Marco Messina: ieri il Memorial a lui dedicato Match in amicizia e solidarietà per ricordare il giovane scomparso nel 2008
Serie A, Giovanni Ayroldi designato come arbitro di Bologna-Juventus Serie A, Giovanni Ayroldi designato come arbitro di Bologna-Juventus Il fischietto di Molfetta dirigerà il match che vale il terzo posto
La Fidelis Andria pensa al futuro: Nicola Ragno primo obiettivo per la panchina La Fidelis Andria pensa al futuro: Nicola Ragno primo obiettivo per la panchina L'allenatore di Molfetta è il prescelto per puntare al salto in C nella prossima stagione
Il Borgorosso Molfetta Under 17 si qualifica alle finali provinciali Il Borgorosso Molfetta Under 17 si qualifica alle finali provinciali I biancorossi hanno vinto il loro girone nella 2^ fase
Il Nepal di ct Annese in Inghilterra per sfidare la nazionale C Il Nepal di ct Annese in Inghilterra per sfidare la nazionale C Vincono i padroni di casa 2-0 contro gli asiatici
Dalla Scozia a Molfetta, un omaggio biancorosso per una famiglia in vacanza Dalla Scozia a Molfetta, un omaggio biancorosso per una famiglia in vacanza Una sciarpa simbolo di accoglienza e unione
Spareggio per la Serie D: il Bisceglie crolla 4-0 contro l'Ugento Spareggio per la Serie D: il Bisceglie crolla 4-0 contro l'Ugento Dopo aver superato il Molfetta, i nerazzurri stellati cadono contro i salentini
© 2001-2024 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.