Riparazione buche
Riparazione buche

Via le buche dalle strade di Molfetta

La Multiservizi sperimenta il riscaldatore d’asfalto a infrarossi

Elezioni Regionali 2020
Per il momento si tratta di una sperimentazione. Ma presto potrebbe diventare la normalità. La Molfetta Multiservizi amplia il proprio "parco macchine" e si prepara, al termine di un periodo di sperimentazione di qualche settimana, a dotarsi di un riscaldatore d'asfalto a infrarossi che consentirà di riparare le buche stradali.

Il test è stato effettuato, nel corso della mattinata di ieri, in prossimità del ponte di Via Ruvo. Sono stati sufficienti pochi minuti, meno di venti in tutto, per riparare una grossa buca.

Il riscaldatore funziona a propano e produrrà un notevole beneficio sia in termini di costi che in termini di tempo. In buona sintesi il riscaldatore fonde l'asfalto già esistente e lo rigenera, dove necessario con l'ausilio di un termo contenitore, si aggiungere nuovo asfalto. Questo consente di evitare i costi di smaltimento e di trasporto e di ridurre l'impatto ambientale in considerazione del fatto che questo procedimento non produce rifiuti. La squadra di manutenzione, deputata al funzionamento della nuova "attrezzatura" si compone di due operatori.

«Al termine della sperimentazione – ha commentato il presidente della Multiservizi, Giulio La Grasta – nel caso in cui gli interventi dovessero dare risultati positivi, e non abbiamo motivo di pensare che non sarà così, abbiamo intenzione di acquisire il riscaldatore, di formare alcuni dei nostri dipendenti e soprattutto abbiamo intenzione di istituire un numero verde a cui i cittadini potranno rivolgersi per chiedere il nostro immediato intervento. Si tratterà, è evidente, di interventi di manutenzione ordinaria»

Al test erano presenti, oltre al presidente La Grasta, il direttore tecnico, delle sperimentazioni, dottor Gianni Caputo, i consiglieri di amministrazione Alina Losito e Dora Fiore, il sindaco, Tommaso Minervini e i rappresentanti dell'azienda distributrice.

«L'utilizzo di attrezzature di questo tipo – ha sottolineato il sindaco Minervini - rappresenta la giusta strada da seguire per essere immediatamente al servizio dei cittadini».
  • Multiservizi Molfetta
  • buche
Altri contenuti a tema
Riaperti i termini per lavorare nella Multiservizi Molfetta Riaperti i termini per lavorare nella Multiservizi Molfetta L'elenco delle figure cercate e la procedura da seguire
Molfetta Multiservizi, chiarimenti sul bando per lavorarci Molfetta Multiservizi, chiarimenti sul bando per lavorarci La comunicazione pubblicata sui canali ufficiali della società e del Comune
Molfetta si fa più verde con la piantumazione di nuovi 300 alberi Molfetta si fa più verde con la piantumazione di nuovi 300 alberi Stretta singergia tra Comune di Molfetta e Multiservizi
1 Addetti alla pulizia, ai parcheggi, alla manutenzione: la Multiservizi Molfetta cerca personale Addetti alla pulizia, ai parcheggi, alla manutenzione: la Multiservizi Molfetta cerca personale Avviso per la formazione di graduatorie da cui attingere per le posizioni professionali
Cambio nel consiglio di amministrazione della Multiservizi Molfetta Cambio nel consiglio di amministrazione della Multiservizi Molfetta Dimissionaria Pasqua Losito, nominato Pasquale Giancola
Corso Umberto in fiore, ne parla il presidente della Multiservizi Molfetta Corso Umberto in fiore, ne parla il presidente della Multiservizi Molfetta Manutenzione del verde nel salotto buono della città
MTM e Multiservizi Molfetta, nominati i nuovi organi di controllo MTM e Multiservizi Molfetta, nominati i nuovi organi di controllo Intervento del Sindaco dopo l'avviso pubblico
Rivoluzione Multiservizi Molfetta: cambia sede e diventa srl Rivoluzione Multiservizi Molfetta: cambia sede e diventa srl L'annuncio del presidente Giulio la Grasta
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.