Presentazione
Presentazione

Torna la rassegna "Rosso porpora" a Molfetta: gli eventi nel weekend

Due gli appuntamenti venerdì e sabato 28 e 29 febbraio

Elezioni Regionali 2020
Si tinge di Rosso Porpora il fine settimana a Molfetta che si appresta così a vivere una delle rassegne culturali cittadine più di successo, in termini di pubblico e critica, degli ultimi anni.

In programma ci sono due iniziative, che raccontano della donna e dei diritti delle donne, fortemente volute dall'assessore alla cultura, Sara Allegretta.
Sabato 29 febbraio, alle 20, a cura dell'Associazione culturale Galleria Manfredi di Lucera, nell'auditorium Salvucci del Museo Diocesano va in scena "Harem, le donne di Federico", con Carla De Girolamo che ne cura anche la regia, un piccolo giallo storico in cui la figura di Federico II di Svevia è narrata attraverso tre figure femminili protagoniste: Bianca Lancia, sua figlia Violante e la sua balia. Le tre donne aspettano Federico che manca da due anni, ma la sparizione della collana che lui ha regalato a Bianca trasforma la festa che preparavano in un dramma imminente.

Federico è molto geloso e Bianca teme di rimetterci la vita. Intanto, anche la figlia ribelle ha il suo problema da risolvere: far capire al padre/padrone che lei non vuole sposarsi, ma desidera studiare, viaggiare, essere libera come un uomo.

Tutto pesa sull'unica persona concreta di questo piccolo Harem: la balia, irriverente donna del popolo. Sarà lei a mettere in atto un piano per risolvere con una sola determinazione i tre problemi… Come andrà a finire? Tra il serio ed il faceto si dipana una storia "shakespeariana" dal finale ambivalente ed inatteso. Accanto a Carla De Girolamo ci saranno Anna Laura d'Ecclesia, Arianna Gambaccini.
L'ingresso è libero.

La rappresentazione sarà preceduta, venerdì 28 febbraio, alle 19, da "Codice Rosso, Le norme a tutela delle donne vittime di violenze e discriminazioni dopo la L. 19 luglio 2019, n. 69" a cura del Magistrato Dott. Valerio de Gioia. Ne parleranno il Dott. de Gioia insieme ad Adriana Pannitteri, scrittrice e giornalista Rai 1
  • Rosso porpora
Altri contenuti a tema
Grazie alla rassegna Rosso Porpora a Molfetta si parla di "Codice Rosso" Grazie alla rassegna Rosso Porpora a Molfetta si parla di "Codice Rosso" Presenti il giudice molfettese Valerio de Gioia e la giornalista del TG1 Adriana Pannitteri
Incontro sul tema del femminicidio a Molfetta con la giornalista del Tg1 Adriana Pannitteri Incontro sul tema del femminicidio a Molfetta con la giornalista del Tg1 Adriana Pannitteri Appuntamento domani all'Auditorium del Museo Diocesano alle 19
Torna a Molfetta la rassegna "Rosso Porpora" per dare voce alle donne Torna a Molfetta la rassegna "Rosso Porpora" per dare voce alle donne Doppio appuntamento il 28 e 29 febbraio
La rassegna "Rosso Porpora" conferma successo e apprezzamento con "Cavalleria rusticana" La rassegna "Rosso Porpora" conferma successo e apprezzamento con "Cavalleria rusticana" Standing ovation per lo spettacolo voluto dall’Assessorato alla cultura della città di Molfetta
La rassegna "Rosso Porpora" torna con "Cavalleria Rusticana" La rassegna "Rosso Porpora" torna con "Cavalleria Rusticana" Il 27 aprile alle ore 20.30 presso la Chiesa Sant'Achille
Eleonora Duse: spettacolo a Molfetta in occasione della festa della donna Eleonora Duse: spettacolo a Molfetta in occasione della festa della donna Sabato 9 marzo appuntamento con la rassegna "Rosso Porpora"
A Molfetta torna la rassegna "Rosso Porpora" A Molfetta torna la rassegna "Rosso Porpora" Due gli eventi. A presentarli l'assessore Sara Allegretta
Livia Pomodoro a Molfetta, grande successo per "Rosso Porpora" Livia Pomodoro a Molfetta, grande successo per "Rosso Porpora" “L’amore non si interpreta”, organizzato da Fidapa Bpw Italia in collaborazione con il Comune e l'Assessore Allegretta
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.