I Carabinieri
I Carabinieri
Cronaca

Smartphone e social: la nuova frontiera dello spaccio fermata dai Carabinieri

Arrestati tre ragazzi di 25 anni: due spacciavano direttamente da casa. Sequestrati 300 grammi di marijuana

Un messaggio tramite i social e la droga può arrivare a domicilio, come se fosse la consegna di una pizza. Ma, a Molfetta, c'è anche chi spacciava direttamente da casa. Facendo solo la fatica di consegnare la roba al cliente di turno oppure al galoppino che doveva portarla a destinazione.

Bastava prendere le ordinazioni via telefono, con un messaggio su WhatsApp o Telegram. E provvedere. Il giro, però, è stato scoperto dai Carabinieri della locale Compagnia che in due attività, giunte a corollario del capillare controllo del territorio, hanno arrestato tre persone e ne hanno denunciate altrettante. Nella prima, i militari della Sezione Operativa hanno eseguito un blitz in un'abitazione di via Bixio, dove una coppia di 25enni aveva radicato la propria attività illecita.

È bastato puntare gli occhi su quella dimora, agli uomini diretti dal sottotenente Domenico Mastromauro, per scoprire quello che avveniva e che si sospettava da tempo: vendita di droga. La perquisizione è scattata all'interno della casa, fino a far scovare marijuana, suddivisa in numerosi dosi già confezionate e pronte per essere vendute, materiale utile al confezionamento e denaro, sottoposto a sequestro. I due 25enni, un ragazzo ed una ragazza, sono stati arrestati.

Un doppio colpo che accende i riflettori sulla nuova frontiera dello spaccio: quella a domicilio, appunto, contrastata attraverso mirate attività investigative svolte da uomini in borghese. Gli stessi che, nel corso della seconda attività, hanno arrestato - sempre per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo marijuana - un altro 25enne e deferito alla Procura della Repubblica di Trani altre 3 persone, fra cui un minore, che dovrà rispondere di favoreggiamento.

Nel complesso il servizio ha portato - oltre agli arresti dei tre 25enni di Molfetta, sottoposti ai domiciliari presso le loro rispettive abitazioni - al sequestro di 300 grammi di marijuana, di materiale utile per il confezionamento, di diverse centinaia di euro e di vari telefoni cellulari, dotati di Telegram e Whatsapp. Ormai, anche a Molfetta, viaggia sulla messaggistica istantanea la rete dello spaccio di stupefacenti: accordi su quantità, prezzo e luoghi di appuntamento.

Droga in città: non è una novità, certo. È semplicemente la domanda a moltiplicare l'offerta. Ma il fenomeno è presente ovunque, non soltanto a Molfetta. Sono proprio gli arresti per reati afferenti la droga a rendere una chiara fotografia della situazione. La sola Sezione Operativa ne ha già effettuati 6.
  • Droga Molfetta
  • Arresti Carabinieri
Altri contenuti a tema
Viola il decreto sul Coronavirus per spacciare: arrestata una 28enne Viola il decreto sul Coronavirus per spacciare: arrestata una 28enne Sequestrati dai Carabinieri 76 grammi di marijuana e 1.805 euro in contanti. Condotto in carcere un 55enne
Furti e rapine nei supermercati, colpi anche a Molfetta. Tre arresti Furti e rapine nei supermercati, colpi anche a Molfetta. Tre arresti Arrestati un 20enne, una 31enne ed una 27enne, accusati di otto colpi messi a segno fra Molfetta, Ruvo, Trani e Barletta
Controlli antidroga dei Carabinieri: un arresto e cinque clienti segnalati Controlli antidroga dei Carabinieri: un arresto e cinque clienti segnalati Tra Giovinazzo e Molfetta: in manette un 30enne molfettese, aveva 30 grammi di marijuana. È finito ai domiciliari
Allarme spaccio in un locale di Molfetta. Ma Brumotti fa flop Allarme spaccio in un locale di Molfetta. Ma Brumotti fa flop Striscia stava effettuando un servizio in via Santa Giovina ed ha allertato i Carabinieri: l'esito della perquisizione è stato negativo
Oltre 300 grammi di marijuana sul soppalco: preso un 20enne Oltre 300 grammi di marijuana sul soppalco: preso un 20enne Recuperate dai Carabinieri ben 310 dosi pronte per essere vendute. Arrestato, è ai domiciliari
Da Molfetta per rifornirsi di droga. 25 arresti nel clan Dello Russo Da Molfetta per rifornirsi di droga. 25 arresti nel clan Dello Russo Operazione "Anno Zero" a Terlizzi, considerato uno snodo importante dello spaccio. Le dosi ordinate per telefono
1 Stalking, la perseguita e danneggia la sua auto: preso grazie al "Codice Rosso" Stalking, la perseguita e danneggia la sua auto: preso grazie al "Codice Rosso" L'uomo, un noto professionista, è stato fermato dai Carabinieri: non potrà più avvicinarsi alla vittima. È il primo caso a Molfetta
Sorpreso mentre cede droga ad un coetaneo: arrestato 20enne Sorpreso mentre cede droga ad un coetaneo: arrestato 20enne Il ragazzo è stato sorpreso dai Carabinieri mentre spacciava 2 grammi di marijuana ed è finito in carcere
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.