Minervini 25 aprile
Minervini 25 aprile
Politica

Sfiducia al sindaco? Minervini potrebbe salvarsi e restare sindaco di Molfetta

In bilico l'ok alla sfiducia della Minuto. No del gruppo di Pino Amato

"Tutto fumo ma niente arrosto".
Non potrebbe esserci detto popolare migliore per commentare quanto andrebbe delineandosi nello scacchiere politico locale a proposito della possibilità di porre fine, in anticipo, all'amministrazione Minervini. Anzi: più passerebbero i giorni e le ore, più il sindaco avrebbe la seria convinzione di portare a termine naturale il proprio mandato con scadenza nella primavera 2022.

Ma andiamo con ordine.

Lunedì 18 ottobre 2021, alle ore 22:30 circa, in Consiglio Comunale i gruppi "Obiettivo Molfetta" e "Popolari per Molfetta" si tirano fuori dalla maggioranza, sostenuta fino a quel momento. Nel frattempo, a conclusione della seduta, Beppe Zanna annuncia che l'opposizione di centrosinistra ha già pronta la mozione di sfiducia nei confronti di Tommaso Minervini.
Ne segue il duro commento del primo cittadino: nessuna dimissione, considerando l'accaduto un atto di irresponsabilità dei consiglieri comunali chiamati ad assumersi le propria responsabilità davanti alla città. Tuttavia per il sindaco sono ore travagliate tanto da avere anche fatto i primi scatolini negli uffici di Lama Scotella.

Ma il tempo passa e la quadra diventa difficile da trovare.
Il Partito Democratico, a voce del proprio commissario Campanella, rivendica la propria posizione all'opposizione da mesi e invita i suoi rappresentanti in Aula Carnicella a fare altrettanto. Cosa che non accade e sicuramente non accadrà con Nicola Piergiovanni e Gianni Facchini che non solo subiscono la cancellazione dall'anagrafe del PD ma di fatto di schierano con Minervini attraverso una lettera aperta alla città di Molfetta.

Lunedì 8 novembre, invece, viene depositata la mozione di sfiducia, firmata da dodici consiglieri: Beppe Zanna, Paola de Candia e Silvia Rana per il centrosinistra, Isa de Bari, Antonello Pisani, Doriana Carabellese per il centrodestra, Luigi Tridente, Leo Binetti, Pasqua Losito, Sergio de Candia e Giuseppe Balestra per "Obiettivo Molfetta" e Pasquale Mancini per "Officine Molfetta".

A mancare è la tredicesima, fondamentale firma.
Resta in bilico quella della senatrice e consigliere comunale di centrodestra Carmela Minuto, la quale ad oggi non ha commentato o rilasciato dichiarazioni a favore o a sfavore della mozione di sfiducia.
Dietrofront, poi, del gruppo "Popalari per Molfetta" di Pino Amato che, attraverso una nota stampa, hanno affermato che non avrebbero mai condiviso le firme alla mozione con forze politiche così distanti da loro.

Ecco, allora, che il bluff potrebbe consumarsi con Minervini ancora alla guida di Molfetta.
Lo si saprà nel prossimo Consiglio Comunale che Nicola Piergiovanni ha già annunciato di convocare a stretto giro proprio sul tema.

Se la mozione non dovesse andare a fine, solo una persona uscirebbe vincitore: il sindaco.
Da oltre un anno alle prese con diverse crisi della propria maggioranza, Tommaso Minervini non ha mai voluto lasciare il mandato ottenuto dagli elettori ma ha sempre preteso che la decisione avvenisse in Aula Carnicella, più che simbolicamnete davanti a tutta Molfetta.
  • Tommaso Minervini
Altri contenuti a tema
16 Minervini: «La crisi politica di Molfetta ha creato maggiore consapevolezza» Minervini: «La crisi politica di Molfetta ha creato maggiore consapevolezza» Il primo cittadino commenta anche i finanziamenti dei fondi per il PNRR
Altri 9.5 milioni di euro a Molfetta nell'ambito del Pnrr Altri 9.5 milioni di euro a Molfetta nell'ambito del Pnrr Il finanziamento si aggiunge ai 2 milioni per il parco di Levante
Buon 2022: gli auguri del sindaco Minervini alla città di Molfetta Buon 2022: gli auguri del sindaco Minervini alla città di Molfetta Il primo cittadino traccia il bilancio del 2021 e lancia lo sguardo al nuovo anno
"Natale è accoglienza", iniziativa dell'istituto Mons. Bello di Molfetta "Natale è accoglienza", iniziativa dell'istituto Mons. Bello di Molfetta Minervini: «I giovani sono il nostro futuro»
Realizzava visiere con stampante 3D: studente di Molfetta nominato alfiere della Repubblica Realizzava visiere con stampante 3D: studente di Molfetta nominato alfiere della Repubblica I complimenti del Sindaco al team di lavoro che ha realizzato il progetto
1 Minervini: «Fare il sindaco è una cosa seria. Sono reduce da mesi di attacchi» Minervini: «Fare il sindaco è una cosa seria. Sono reduce da mesi di attacchi» Il sindaco ritorna sull'ultimo Consiglio comunale
Stato di agitazione all'hub vaccinale di Molfetta. Minervini scrive ai vertici Asl Stato di agitazione all'hub vaccinale di Molfetta. Minervini scrive ai vertici Asl Difficoltà legata alla mancata erogazione delle prestazioni aggiuntive
Giornata contro la violenza sulle donne, il messaggio del sindaco di Molfetta Giornata contro la violenza sulle donne, il messaggio del sindaco di Molfetta Minervini: «Importante creare una comunità autoeducante»
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.