centro di estetica abusivo
centro di estetica abusivo
Cronaca

Scoperti un laboratorio di estetica ed un parrucchiere abusivi

Operazione della Guardia di Finanza

Erano privi di partita I.V.A., di autorizzazioni amministrative comunali e di autorizzazioni igienico-sanitarie ma operavano senza alcun problema in zone centrali a Terlizzi ed a Molfetta, in locali del tutto anonimi, seppur conosciuti da una nutrita clientela.

In particolare, nel contesto di una più generalizzata intensificazione dei controlli nello specifico settore, disposti dal Comando Provinciale Guardia di Finanza di Bari, è stata scoperta, a Terlizzi, una 34enne che esercitava l'attività di estetista al piano terra di uno stabile dove, all'atto dell'intervento dei finanzieri della Tenenza di Molfetta, erano presenti anche alcune clienti. Il "centro" era munito di lettino, lampade UVA per asciugare lo smalto nonché moderne attrezzature professionali, incluso un macchinario per la pressoterapia utilizzato nei trattamenti contro la cellulite. Nella circostanza, è stata anche rinvenuta una valigetta con all'interno tutto l'occorrente per eseguire interventi estetici anche "a domicilio".

Scenario simile a Molfetta, dove un 66enne del luogo aveva allestito in un piccolo locale commerciale, un modesto salone per uomo, dove la clientela maschile, a prezzi estremamente bassi, poteva recarsi per il taglio dei capelli o anche per la rasatura.

Entrambi, sono stati segnalati agli uffici comunali competenti per i conseguenziali provvedimenti di chiusura immediata. Inoltre verranno applicate le previste sanzioni di natura amministrativa, cui seguiranno anche approfondimenti di natura fiscale tesi a verificare gli introiti sottratti a tassazione.
E' altresì evidente il danno arrecato da questo genere di attività abusive in termini di concorrenza sleale sugli operatori regolari, posto che, operando "in nero", esse evadono le tasse, riuscendo, in tal modo, anche a praticare prezzi altamente concorrenziali rispetto agli operatori autorizzati. Non solo, ma tali prestazioni possono essere anche nocive per la salute delle persone perché svolte in locali sconosciuti alle autorità preposte ai controlli igienico-sanitari.
  • Guardia di Finanza
Altri contenuti a tema
Sequestrati 360mila prodotti pericolosi: «Simili ad alimenti, ma non commestibili» Sequestrati 360mila prodotti pericolosi: «Simili ad alimenti, ma non commestibili» Sono chiamati "similalimenti", in questo caso erano piccole pietre ovali molto simili a caramelle
Controlli nel barese su scontrini e ricevute, irregolare un'attività su tre Controlli nel barese su scontrini e ricevute, irregolare un'attività su tre 400 controlli da parte delle Fiamme Gialle: verifiche anche sulla circolazione delle merci e sui prezzi dei carburanti
Molestò un'addetta alle pulizie, condannato finanziere di Molfetta Molestò un'addetta alle pulizie, condannato finanziere di Molfetta Il militare è un 55enne in servizio alla caserma Macchi di Bari. Il suo difensore ha già annunciato ricorso in Appello
Evasione fiscale: firmato un protocollo tra Procura, Finanza e Agenzia delle Entrate Evasione fiscale: firmato un protocollo tra Procura, Finanza e Agenzia delle Entrate L'obiettivo è quello di potenziare l'azione di repressione dell'evasione fiscale
Inchiesta Petrol-Mafie Spa, 71 arrestati: anche un 39enne di Molfetta Inchiesta Petrol-Mafie Spa, 71 arrestati: anche un 39enne di Molfetta Così la 'ndrangheta e la camorra frodavano lo Stato, in carcere anche Felice D'Agostino. Sequestri per quasi 1 miliardo di euro
1 Arrestato a Molfetta l'avvocato Vincenzo Vittorio Zagami Arrestato a Molfetta l'avvocato Vincenzo Vittorio Zagami La Guardia di Finanza gli ha notificato un'ordinanza di custodia cautelare del gip di Alessandria
Operazione anti-riciclaggio: perquisizioni a tappeto nelle sale Vlt Operazione anti-riciclaggio: perquisizioni a tappeto nelle sale Vlt 53 tra persone e imprese perquisite: alcune sale sarebbero state utilizzate per compiere varie attività illecite
Giornali e libri pirata, salgono a 114 i canali bloccati su Telegram Giornali e libri pirata, salgono a 114 i canali bloccati su Telegram A fine aprile lo stop a 20 canali, poi disattivati dalla piattaforma di messaggistica. Ora il nuovo sequestro
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.