I Carabinieri
I Carabinieri
Cronaca

Rubano olive, ma un agricoltore li vede e chiama il 112: arrestati

Furto sventato, nel giorno dell'Immacolata, catturati tre ladri di 20, 24 e 48 anni. Recuperata la refurtiva: 5 quintali

3 arresti e 5 quintali di olive recuperate. È il bilancio di un intervento dei Carabinieri, attivati dalla segnalazione al 112 di un cittadino, durante un'operazione per contrastare il fenomeno sempre attuale dei furti di olive. Non si tratta di una cosa nuova, ma è un fatto fisiologico che coincide con la campagna olearia.

Nel particolare periodo caratterizzato dall'emergenza da Covid-19, oltre agli incessanti servizi sui centri abitati, finalizzati al controllo del rispetto delle misure di contenimento della diffusione della pandemia, i Carabinieri del Comando Provinciale di Bari continuano senza alcuna sosta a sorvegliare pure le campagne della provincia di Bari e di Barletta, Andria e Trani, al fine di prevenire e reprimere gli odiosi furti di olive e di attrezzi ai danni degli agricoltori, denunciati da Coldiretti.

Così, dopo l'arresto dei giorni scorsi di 3 persone, colte nella flagranza di furto di 15 quintali di olive nelle campagne di Trinitapoli, e le denunce a piede libero di 8 persone complessive, sorprese nelle scorse settimane, in momenti diversi, a rubare i raccolti nelle campagne di Cassano delle Murge, di Palo del Colle, di Bitonto e di Sannicandro di Bari, nel barese, sono entrati in azione anche i Carabinieri della Compagnia di Molfetta, alle direttive del capitano Francesco Iodice.Nel giorno dell'Immacolata, infatti, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia, diretti dal sottotenente Domenico Mastromauro, hanno arrestato 3 persone, di 20, 24 e 48 anni, due di Molfetta e una di Corato, sorprese all'interno di un terreno lungo la strada vicinale Marcinase. In pieno giorno, una squadra di ladri ha pensato di poter agire indisturbata nel rubare quintali di olive ai danni di ignari agricoltori molfettesi. Ma stavolta non è andata così!

Un agricoltore della zona, insospettitosi dalla loro presenza, ha contattato il 112. ​«Preziosa - rimarcano dalla Compagnia - è stata la collaborazione offerta». I Carabinieri, con l'ausilio di auto civetta, sono immediatamente giunti presso il fondo, nella zona industriale di Molfetta, lungo la provinciale per Corato, ove hanno sorpreso i tre uomini, con altrettante pertiche, che battevano i rami per far cadere le olive su due teli disposti ad hoc sotto gli alberi, e li hanno bloccati.

Sui teli sono stati rinvenute le olive, e poco distante, celate dietro altri alberi di ulivo, anche una bagnarola, un secchio e due sacchi per la raccolta. I Carabinieri hanno recuperato i 5 quintali di olive, restituendole al legittimo proprietario. Il finale? Tre arresti con destinazione il "gabbio", la casa circondariale di Bari.
  • Furti Molfetta
  • Arresti Molfetta
  • Arresti Carabinieri
Altri contenuti a tema
Armi e droga dall'Albania, accusato di ricettazione: assolto un 70enne Armi e droga dall'Albania, accusato di ricettazione: assolto un 70enne Sentenza in abbreviato per Raffaele Grosso assistito dall'avvocato Maurizio Masellis. Il Tribunale: «Non ha commesso il fatto»
Oltre 5 ore di interrogatorio per Zagami. Il legale: «Ha risposto a tutte le domande» Oltre 5 ore di interrogatorio per Zagami. Il legale: «Ha risposto a tutte le domande» Il 55enne ha ottenuto l'attenuazione della misura del gip di Alessandria. Si attende la decisione del gip di Trani
1 Nuova ordinanza in carcere per l'avvocato Zagami: contestati 25 episodi Nuova ordinanza in carcere per l'avvocato Zagami: contestati 25 episodi Il provvedimento è stato notificato dai Carabinieri che hanno perquisito anche lo studio di via Marzocca
Droga nascosta sul soppalco di casa: arrestato un 34enne Droga nascosta sul soppalco di casa: arrestato un 34enne Blitz dei Carabinieri: sequestrati 22 grammi di cocaina. L'uomo, già ai domiciliari, è finito in carcere
Rubano profumi per 700 euro, due arresti dei Carabinieri Rubano profumi per 700 euro, due arresti dei Carabinieri In manette una 22enne e un 23enne: la coppia, di origine rumena, è stata arrestata dai Carabinieri
Auto in fiamme in via Maranta, c'è un arresto. Ma le indagini proseguono Auto in fiamme in via Maranta, c'è un arresto. Ma le indagini proseguono In carcere un 48enne. I Carabinieri hanno raccolto diversi riscontri. Ma bisogna scoprire eventuali altre responsabilità
3 Una scarica di botte al Queens. Aggrediti per un panettone Una scarica di botte al Queens. Aggrediti per un panettone Titolare e dipendenti picchiati selvaggiamente da due uomini: serrate indagini dei Carabinieri
2 La fuga da film su un'auto rubata termina con le manette La fuga da film su un'auto rubata termina con le manette Un 65enne di Bisceglie, domenica sera, ha seminato il panico in città. Manovre spericolate, danneggiate 5 auto
© 2001-2021 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.