Mappa rimorchiatore
Mappa rimorchiatore
Cronaca

Rimorchiatore affondato, c'è un marittimo di Molfetta tra i coinvolti. La famiglia a Bari in attesa

Notizia in aggiornamento: si tratterebbe di un ultra 50enne del posto

La notizia sul rimorchiatore affondato a circa 50 miglia al traverso del porto di Bari in aggiornamento.

AGGIORNAMENTO ORE 14:20: COINVOLTO UN MARITTIMO DI MOLFETTA
C'è anche un marittimo di Molfetta tra le persone coinvolte nell'affondamento del rimorchiatore.
Si tratterebbe di un uomo di oltre 50 anni, da sempre impegnato in questa professione, sulle cui condizioni nulla è dato sapere dalle fonti ufficiali.
La famiglia sarebbe stata già allertata e si troverebbe a Bari, in attesa, come tutta la città, di avere notizie sul proprio congiunto.

AGGIORNAMENTO ORE 14:15
Il comandante della Capitaneria di Porto di Bari ha dichiarato che a essere coinvolti sarebbero cinque uomini: uno di nazionalità tunisina e quattro di nazionalità italiane, provenienti da Puglia e Marche.

AGGIORNAMENTO ORE 14:00
Sono quattro i corpi, privi di vita, al momento recuperati mentre un altro è stato avvistato in mare ed è in fase di recupero.
I corpi saranno trasportati dalla motovedetta della Guardia Costiera nel porto di Bari per poi provvedere al riconoscimento.
Lo si apprende da fonti ufficiali.

Resta molto alta la probabilità del coinvolgimento nella sciagura di un marittimo ultra 50enne, originario di Molfetta: ad ora, tuttavia, non ci sono conferme ufficiali dalle autorità preposte.

AGGIORNAMENTO ORE 13:15
E' ricoverato presso l'ospedale di Venere di Bari il comandante del rimorchiatore.
L'uomo, di cui non si conoscono le generalità ma solo che si tratterebbe di un 63enne originario della Sicilia, non sarebbe in pericolo di vita. Tuttavia verserebbe in condizioni di shock a causa dell'accaduto.

AGGIORNAMENTO ORE 12:50
"Due corpi senza vita appartenenti all'equipaggio del rimorchiatore affondato nella notte al largo della costa di Bari sono stati individuati da un mezzo aereo ma non sono stati ancora recuperati. I corpi delle prime due vittime accertate sono stati invece già recuperati da una motovedetta croata. Continuano le ricerche dell'ultimo disperso. I cinque componenti dell'equipaggio del rimorchiatore della flotta della società Ilma, Impresa lavori marittimi di Ancona, sono quattro italiani e uno di nazionalità tunisina.
Nella sede della Capitaneria di Porto di Bari, che sta coordinando le ricerche e le operazioni di recupero in collaborazione con le autorità croate, sono in attesa di notizie i famigliari delle vittime".

Lo si apprende dall'Ansa.

Invece, si attendono comunicazioni ufficiali circa i coinvolgimento di un marittimo di Molfetta, a bordo per motivi di lavoro al momento dell'affondamento.


AGGIORNAMENTO ORE 11:00
"Sono in corso le ricerche di 4 marittimi italiani e uno tunisino dispersi in mare a circa 50 miglia al traverso del porto di Bari, dove attualmente insistono condizioni meteo-marine avverse.
La Guardia Costiera di Bari sta coordinando i mezzi militari e civili impegnati nelle ricerche: 5 mercantili, oltre a diverse unità della Guardia Costiera e della Guardia di Finanza. Nelle ricerche sono stati coinvolti anche velivoli della Marina Militare, dell'Aeronautica Militare e dell'aviazione della Croazia. Un aereo "Manta" della Guardia Costiera italiana sta sorvolando in questo momento la zona alla ricerca dei dispersi.
Nella serata di ieri, infatti, la Centrale Operativa della Guardia Costiera di Roma ha ricevuto un segnale di allarme cospas-sarsat dal quale si è appreso che un rimorchiatore di bandiera italiana - il Franco P, impegnato nel rimorchio di un pontone nella tratta Ancona-Durazzo - stava affondando a 53 miglia al traverso del porto di Bari, al limite tra le acque di responsabilità SAR italiane e croate.
Immediatamente è stata attivata la macchina dei soccorsi con l'invio di mezzi SAR e messaggi di allerta diretti a tutte le navi presenti in zona allo scopo di farle dirigere sul punto dell'affondamento.
Durante le ricerche di questa notte, avvenute anch'esse in presenza di mare molto mosso, la motonave Split di bandiera Croata – accorsa in zona – ha recuperato vivo dal mare il comandante del rimorchiatore.
Al momento il pontone si trova alla deriva con 11 persone a bordo. In suo soccorso sta dirigendo un altro rimorchiatore.
Da questa notte, familiari dell'equipaggio del rimorchiatore sono assistiti presso gli Uffici della Direzione Marittima".

Con questa nota la Capitaneria di Porto di Bari ufficializza la terribile notizia di cronaca.
Si attende di avere certezza sull'esito delle ricerche: non sarebbe da escludere il probabile coinvolgimento di un marittimo originario di Molfetta, a bordo per motivi di lavoro.
  • capitaneria di porto
Altri contenuti a tema
Cambio al vertice. Una donna al timone della Capitaneria di Molfetta Cambio al vertice. Una donna al timone della Capitaneria di Molfetta Per la prima volta il comando sarà guidato da una donna: si tratta del capitano di fregata Giulia Petruzzi
37 Stop ai bivacchi: dal 12 al 15 agosto divieto di accesso a "Cala Sant'Andrea" Stop ai bivacchi: dal 12 al 15 agosto divieto di accesso a "Cala Sant'Andrea" Resterà chiuso il cancello di ingresso alla Cala. Ordinanza della Capitaneria di Porto
Delegazione del Consiglio comunale saluta il comandante della Capitaneria Michele Burlando Delegazione del Consiglio comunale saluta il comandante della Capitaneria Michele Burlando Pronto per lui il trasferimento a Ravenna
Capitaneria di Porto di Molfetta: avvicendamento al comando il 4 settembre Capitaneria di Porto di Molfetta: avvicendamento al comando il 4 settembre Nei giorni scorsi l'encomio al capitano di fregata Burlando da parte del sindaco Minervini
Discarica abusiva di materiale ferroso: una denuncia a Molfetta Discarica abusiva di materiale ferroso: una denuncia a Molfetta Il sequestro operato dalla Guardia Costiera in località San Giacomo: tra i rifiuti perfino una colonnina per distributori di carburante
Revocato il divieto di balneazione a Cala Sant'Andrea a Molfetta Revocato il divieto di balneazione a Cala Sant'Andrea a Molfetta Ordinanza della Capitaneria: stringenti le prescrizioni
Sequestro di ricci di mare nel porto di Molfetta. Sanzioni della Capitaneria Sequestro di ricci di mare nel porto di Molfetta. Sanzioni della Capitaneria Un uomo è stato anche deferito all'Autorità Giudiziaria: ha ostacolato l'attività dei militari
Ferragosto, ecco le norme e i consigli della Guardia Costiera di Molfetta Ferragosto, ecco le norme e i consigli della Guardia Costiera di Molfetta Informazioni utili per bagnanti e diportisti nell’ambito dell’operazione “Mare Sicuro 2018”
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.