L'incendio in vico II Sant'Alfonso
L'incendio in vico II Sant'Alfonso
Cronaca

Rifiuti arsi in un immobile comunale. La denuncia in un video su Facebook

È successo in vico II Sant'Alfonso, di notte, a pochi passi da un bene confiscato alla criminalità. Sul posto i Vigili del Fuoco

In fiamme un'immobile comunale a pochi passi da un bene confiscato alla criminalità. Il rogo, tra mercoledì e giovedì, è divampato in un edificio ubicato in vico II Sant'Alfonso, «da anni abbandonato», secondo la denuncia social di Giuseppe Valente che ha posto nuovamente l'accento sull'emergenza sicurezza a Molfetta.

«Dei balordi hanno aperto un piccolo pertugio di quest'immobile murato - ha detto indicando una finestra dello stabile - e hanno lanciato all'interno l'immondizia». La solita mano ignota, poi, ha deciso di dare fuoco a quei rifiuti. Chiaramente i cumuli di spazzatura hanno permesso alle fiamme, domate dai Vigili del Fuoco, di espandersi con grande velocità, arrivando poi ad annerire la facciata dello stabile. Quanto all'origine delle fiamme, difficile credere a forme di autocombustione.

Non è improbabile che qualcuno abbia innescato tutto quanto per fare "pulizia". Tra le varie ipotesi sull'origine dell'incendio c'è anche e soprattutto quella dolosa: gli investigatori vogliono capire se, come sembra plausibile, sia stata una mano umana ad originare il fuoco. L'area, intanto, che sorge a pochi passi dall'immobile di vico I Sant'Alfonso, nel 1995 confiscato alla criminalità organizzata e dal 2001 trasferito al patrimonio comunale, è stata delimitata con il nastro biancorosso.

«Ma vico II Sant'Alfonso - ha detto Valente - è una strada dimenticata dalle istituzioni di Molfetta» anche perché alcuni lampioni sono stati spenti per risparmiare. La riduzione dell'illuminazione pubblica è ormai un dato di fatto in città. «Io, però, mi vergogno di Molfetta - ha detto nel suo sfogo -, non di essere molfettese».
  • Incendi Molfetta
Altri contenuti a tema
Misterioso rogo a Molfetta: le fiamme distruggono un escavatore Misterioso rogo a Molfetta: le fiamme distruggono un escavatore È accaduto nella zona industriale, nel corso della notte. In frantumi il vetro della cabina di un altro mezzo
Scoppia l'incendio, danni ingenti all'interno del bar Civico 11 Scoppia l'incendio, danni ingenti all'interno del bar Civico 11 Il rogo, nella tarda serata di ieri, in via la Malfa. Sul posto Vigili del Fuoco e i Carabinieri per gli accertamenti
Misterioso atto intimidatorio: danno fuoco ad un portone in via Puccini Misterioso atto intimidatorio: danno fuoco ad un portone in via Puccini L'episodio ieri sera attorno alle ore 23.00. Danni all'ingresso, sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco
Asciugatrice in corto e fiamme in casa. Tanta paura, ma nessun ferito Asciugatrice in corto e fiamme in casa. Tanta paura, ma nessun ferito L’incendio è avvenuto questa mattina in un'abitazione in via Zara. Necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco
Riecco i roghi a Molfetta: un'auto in fiamme in via Samarelli Riecco i roghi a Molfetta: un'auto in fiamme in via Samarelli Un incendio ha avvolto una Opel Corsa. Sul posto i Vigili del Fuoco, ancora sconosciuta l'origine del gesto
Tornano i roghi ai danni delle auto: notte di paura in via de Lacertis Tornano i roghi ai danni delle auto: notte di paura in via de Lacertis L'episodio alle ore 04.30, coinvolte due vetture parcheggiate in strada. Sul posto Vigili del Fuoco e Carabinieri
Liquido infiammabile sul marciapiede: principio d'incendio in via Pansini Liquido infiammabile sul marciapiede: principio d'incendio in via Pansini È successo ieri dove sorgono il centro carni Lusito e l'insegna Agorà. Le fiamme sono state spente dai Vigili del Fuoco, indagano i Carabinieri
Incendio nella notte in via Nullo, brucia una Fiat Panda Incendio nella notte in via Nullo, brucia una Fiat Panda Il rogo intorno alle ore 00.40 ad angolo con via Bruno. Sul posto i Vigili del Fuoco, indagano i Carabinieri
© 2001-2024 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.