Un'aula del Tribunale
Un'aula del Tribunale
Cronaca

Rapina sull'Intercity: scatta la condanna, ma cade l'accusa di violenza sessuale

Un 36enne di Molfetta, condannato a 4 anni, avrebbe rapinato e palpeggiato una 26enne. Ma il Tribunale lo ha assolto dall'accusa più grave

Un 36enne è stato arrestato dai Carabinieri per aver molestato una studentessa di 26 anni, che è stata anche colpita al volto e rapinata del borsello contenente 50 euro. I fatti sono avvenuti su un vagone dell'Intercity Bologna-Bari, in prossimità di Molfetta. Il caso è stato deciso dal Tribunale di Trani.

Il giudice per le indagini preliminari, Maria Grazia Caserta, ha inflitto all'uomo, il molfettese D.C.C., difeso dall'avvocato Michele Salvemini, una condanna a 4 anni per rapina, lesioni personali, porto di oggetti atti a offendere e interruzione di pubblico servizio, assolvendolo dall'accusa più grave, quella di violenza sessuale. La Procura della Repubblica aveva chiesto 15 anni di reclusione, considerata anche la violenza sessuale, da cui, però, l'imputato è stato assolto.

L'uomo era finito sotto processo per rapina aggravata e violenza sessuale di minore gravità. Stando ai fatti, il 5 aprile scorso, dopo le ore 19.00, i Carabinieri intervennero nella stazione ferroviaria di Molfetta, dove all'interno di una vettura dell'Intercity Bologna-Bari un uomo con il volto parzialmente coperto, dopo aver colpito in viso una studentessa 26enne del posto, le aveva rubato il borsello e si era dileguato approfittando dell'apertura delle porte.

Il traffico ferroviario rimase bloccato per circa 30 minuti per i rilievi. La ragazza fu trasportata al Policlinico di Bari, mentre scattarono rapidamente le ricerche del rapinatore. Fondamentali furono le immagini di videosorveglianza e le testimonianze di alcune persone che avevano assistito alla fuga: l'uomo, un 36enne del luogo, D.C.C., fu rintracciato e arrestato poco dopo a Bitonto, accusato dei reati di rapina aggravata e violenza sessuale di minore gravità

La ragazza, da sola nello scompartimento, dopo essere stata colpita con calci e pugni in viso, sarebbe stata palpeggiata nelle parti intime. Ma l'ipotesi di violenza sessuale a carico del 36enne è caduta. Il giudice, infatti, condividendo la prospettazione di Michele Salvemini, ha condannato l'uomo a 4 anni per rapina, lesioni personali, porto di oggetti atti a offendere e interruzione di pubblico servizio, assolvendolo dall'accusa più grave, quella di violenza sessuale.

Il giudice per le indagini preliminari, Maria Grazia Caserta, ha infatti evidenziato come «il breve lasso di tempo tra l'inizio dell'aggressione e la fermata a Molfetta nonché l'indubbia necessità dell'imputato di procurarsi denaro hanno lasciato indimostrata la volontà di commettere una violenza sessuale».
  • Arresti Molfetta
  • Arresti Carabinieri
Altri contenuti a tema
Mercato della droga nel sottano, in manette pusher 23enne Mercato della droga nel sottano, in manette pusher 23enne Operazione dei Carabinieri nel centro storico cittadino: sequestrate 58 dosi di cocaina e 156 di marijuana
Aggravamento delle misure cautelari, arrestati in due dai Carabinieri Aggravamento delle misure cautelari, arrestati in due dai Carabinieri Eseguite due ordinanze a carico di un 32enne ed un 23enne: entrambi sono rinchiusi nel carcere di Trani
2 In bici con la droga nei calzini: denunciato un 38enne dai Carabinieri In bici con la droga nei calzini: denunciato un 38enne dai Carabinieri L'uomo è stato individuato dai militari della Sezione Operativa. Nascondeva nei calzini e in casa hashish e marijuana
Droga nascosta nel garage, convalidato l'arresto: ai domiciliari il 40enne Droga nascosta nel garage, convalidato l'arresto: ai domiciliari il 40enne Era stato arrestato dai Carabinieri. Mercoledì, la convalida dell'arresto. Concessi i domiciliari
Nascondeva in garage marijuana e cocaina. Arrestato un 40enne Nascondeva in garage marijuana e cocaina. Arrestato un 40enne I Carabinieri hanno rinvenuto la droga all'interno di un secchio. Per l'uomo si sono aperte le porte del carcere di Trani
Viola il decreto sul Coronavirus per spacciare: arrestata una 28enne Viola il decreto sul Coronavirus per spacciare: arrestata una 28enne Sequestrati dai Carabinieri 76 grammi di marijuana e 1.805 euro in contanti. Condotto in carcere un 55enne
Furti e rapine nei supermercati, colpi anche a Molfetta. Tre arresti Furti e rapine nei supermercati, colpi anche a Molfetta. Tre arresti Arrestati un 20enne, una 31enne ed una 27enne, accusati di otto colpi messi a segno fra Molfetta, Ruvo, Trani e Barletta
Smartphone e social: la nuova frontiera dello spaccio fermata dai Carabinieri Smartphone e social: la nuova frontiera dello spaccio fermata dai Carabinieri Arrestati tre ragazzi di 25 anni: due spacciavano direttamente da casa. Sequestrati 300 grammi di marijuana
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.