capitaneria di porto
capitaneria di porto

Presentata in Capitaneria l’Operazione Mare Sicuro 2015

Le regole da rispettare in mare

Prenderà il via il prossimo 22 luglio l'operazione Mare Sicuro 2015. I dettagli sono stati illustrati, durante una conferenza stampa, dal comandante della Capitaneria di Porto di Molfetta,il C.F. (CP) Flavio Stefano Lagrasta unitamente al Capo Servizio Operazioni il C.F.(CP) Giuseppe Laterza.

Il comandante Lagrasta ha voluto sottolineare che la sicurezza non deve essere considerata un fastidio, ma un investimento in cui il beneficiario è il diretto interessato. Il concetto che deve prevalere è quello della prevenzione. Con il mare infatti non si scherza, quindi bisogna essere umili, non mostrarsi presuntuosi. Bisogna verificare sempre se l' imbarcazione è a posto, se è dotata di tutti gli accorgimenti, prestando attenzione alla strumentazione di bordo e alle dotazioni di sicurezza. Si deve inoltre, ha continuato il comandante, navigare con prudenza; si rischia infatti di investire i bagnanti o provocare collisioni in mare.

Il diportista è responsabile in tutti i sensi del mezzo nautico e ne risponde in sede civile e penale. Prima di immergersi per i sub o affrontare una lunga nuotata bisogna fare una analisi di coscienza sulle proprie condizioni di salute e sulla preparazione atletica del proprio fisico, non superando i propri limiti. Non si deve arrivare in mare senza adeguata preparazione né tantomeno bisogna avventurarsi da soli, prima di allontanarsi in mare è buona norma infatti avvisare parenti e conoscenti che sapranno in caso di pericolo o malore, fornire indicazioni utili. Sono infatti sempre in agguato collassi circolatori, crampi, shock termici dovuti a sbalzi di temperatura che possono creare problemi anche in pochi centimetri d' acqua. Si deve calibrare dove e quanto allontanarsi, se si ha la forza sufficiente di tornare indietro e se si è adeguatamente allenati. Umiltà, preparazione e allenamento: le tre parole chiave che è necessario adottare per vivere al meglio la nostra estate.

La Capitaneria di Porto inoltre sta facendo controlli con una squadra preposta presso i lidi balneari per verificare se sono stati rispettati gli standard di sicurezza secondo l' ordinanza 16 del 2015. I bagnini devono essere dotati dei brevetti specifici per il salvataggio in piscina e in mare oltre dei sistemi di comunicazione per allertare le autorità preposte in maniera tempestiva in caso di pericolo. Infatti dalla chiamata di soccorso a quando si mette in moto tutta la macchina organizzativa, trascorre inevitabilmente del tempo necessario ad agire nella maniera più idonea.

In caso di emergenza in mare c'è il 1530 il numero della Guardia Costiera che è a disposizione dei cittadini.

La fascia di 200 metri dalla cosata è riservata alla balneazione, e non va' invasa da mezzi nautici, i sub devono essere dotati dei palloni di segnalazione.

I controlli da Molfetta a Giovinazzo saranno garantiti da una motovedetta, da un gommone e da un battello pneumatico; questi ultimi possono più agevolmente avvicinarsi alla costa e una ulteriore unità sarà in dotazione presso la struttura giovinazzese.

Il comandante ha esortato alla massima collaborazione da parte dei cittadini che troveranno sempre qualcuno pronto ad ascoltarli ed intervenire. Il 20 luglio poi la Guardia Costiera celebra i 150 anni di fondazione del Corpo, che ha come finalità la salvaguardia in mare e la sicurezza della navigazione.

Il capo servizio operazioni, il Capitano di Fregata Laterza ha ricordato che anche questo anno verrà rilasciato il "Bollino Blu" alle imbarcazioni che dopo il controllo sono risultate in regola, la certificazione eviterà altri ulteriori controlli da parte delle altre autorità preposte. Si eviteranno così duplicazioni. Ad agosto inoltre sarà organizzata una giornata della sicurezza a mare che vedrà coinvolti bagnanti e diportisti. E con un invito alla prudenza, ha augurato: "Buona estate a tutti".

  • capitaneria di porto
  • mare sicuro
Altri contenuti a tema
Delegazione del Consiglio comunale saluta il comandante della Capitaneria Michele Burlando Delegazione del Consiglio comunale saluta il comandante della Capitaneria Michele Burlando Pronto per lui il trasferimento a Ravenna
Capitaneria di Porto di Molfetta: avvicendamento al comando il 4 settembre Capitaneria di Porto di Molfetta: avvicendamento al comando il 4 settembre Nei giorni scorsi l'encomio al capitano di fregata Burlando da parte del sindaco Minervini
Discarica abusiva di materiale ferroso: una denuncia a Molfetta Discarica abusiva di materiale ferroso: una denuncia a Molfetta Il sequestro operato dalla Guardia Costiera in località San Giacomo: tra i rifiuti perfino una colonnina per distributori di carburante
Revocato il divieto di balneazione a Cala Sant'Andrea a Molfetta Revocato il divieto di balneazione a Cala Sant'Andrea a Molfetta Ordinanza della Capitaneria: stringenti le prescrizioni
Sequestro di ricci di mare nel porto di Molfetta. Sanzioni della Capitaneria Sequestro di ricci di mare nel porto di Molfetta. Sanzioni della Capitaneria Un uomo è stato anche deferito all'Autorità Giudiziaria: ha ostacolato l'attività dei militari
Ferragosto, ecco le norme e i consigli della Guardia Costiera di Molfetta Ferragosto, ecco le norme e i consigli della Guardia Costiera di Molfetta Informazioni utili per bagnanti e diportisti nell’ambito dell’operazione “Mare Sicuro 2018”
Operazione "Spiagge libere", il bilancio della Guardia Costiera Operazione "Spiagge libere", il bilancio della Guardia Costiera Oltre 5mila controlli, per quasi 170mila euro di sanzioni amministrative e 385 illeciti riscontrati
Avvicendamento in Capitaneria, arriva il comandante Burlando Avvicendamento in Capitaneria, arriva il comandante Burlando Questa mattina la cerimonia con il saluto e l'encomio per il comandante uscente Albino
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.