ospedale molfetta
ospedale molfetta

Piano di riordino definitivo: a Molfetta addio a Urologia e Cardiologia

Lo annuncia Michele Emiliano. Dove sarà l'ospedale del Nord Barese?

«Il piano di riordino ospedaliero è diventato finalmente definitivo».
Lo annuncia Michele Emiliano, governatore della Regione Puglia. Finisce così un anno intensissimo per la sanità regionale tra proteste, crisi politiche e dibattiti.

Dunque, per Molfetta sarà presto avviata la chiusura dei due reparti di Urologia e Cardiologia, così come previsto. Vani i tentativi di difendere due unità operative punti di eccellenza sul territorio cittadino ma anche punti di riferimento per tutti i cittadini del circondario. Senza dimenticare che potrebbero esserci novità non positive anche per altri reparti. Dovrebbe continuare a essere funzionante il Pronto soccorso.

Nel frattempo non è ancora stato sciolto il nodo sul luogo nel quale ci sarà l'ospedale del nord barese: la fase istruttoria determinerà una relazione su Molfetta, Corato e Terlizzi, le tre città candidate. Tante le considerazioni: per il "Mons.Bello" punti a vantaggio sono la vicinanza alle principali vie di comunicazione stradale oltre alle recenti ristrutturazioni.
Tuttavia, nulla è ancora stato deciso e il Governatore potrebbe fare dei sopralluoghi già tra fine gennaio e inizio febbraio.

«Gli ospedali riconvertiti erano il frutto di scelte sbagliate del passato che avevano fatto aprire ospedali in molti comuni consentendo il moltiplicarsi inutile dei primari e dei reparti. Gli ospedali piccoli disperdono il personale che così viene sprecato, lasciando l'organico degli ospedali più efficienti senza adeguato rinforzo. Si aggiunga che solo grandi numeri per ricoveri ed interventi fanno l'efficienza di una struttura ospedaliera.
Un punto nascita sotto 1000 parti all'anno (poco più di tre parti al giorno) non giustifica strutture aperte 24ore su 24 e mette a rischio le puerpere perché il personale non ha sufficiente esperienza dei casi più difficili. Analogamente avere punti nascita e pronto soccorso senza terapia intensiva e sala rianimazione era un rischio troppo grande per la salute dei pazienti. Anche queste strutture aperte 24 ore su 24 consentivano il sottoutilizzo di personale (anche dei preziosissimi ed introvabili anestesisti) a scapito dei pronto soccorso dei grandi ospedali, gli unici dotati dei reparti per gestire codici gialli e rossi, gli unici che giustificano davvero l'esistenza di un pronto soccorso. Alcuni ospedali poi sono stati classificati come ospedali di base (come il nosocomio molfettese, ndr). Sono ospedali essenziali con pochi reparti dotati di pronto soccorso», spiega Michele Emiliano che parla anche di «scelte dolorose».

Il prossimo 3 febbraio a Molfetta è previsto un incontro pubblico, promosso dal Comitato Civico per la Tutela della salute di Molfetta.
  • Ospedale
  • Mons. Bello
  • piano di riordino
  • ospedale nord barese
Altri contenuti a tema
Carenza di personale nei Pronto soccorso, Tammacco: «Un problema serio» Carenza di personale nei Pronto soccorso, Tammacco: «Un problema serio» Le parole del consigliere regionale riferite anche alla situazione di Molfetta
Visite gratuite per prevenire e curare l'incontinenza anche all'ospedale di Molfetta Visite gratuite per prevenire e curare l'incontinenza anche all'ospedale di Molfetta Sono tre le unità di Urologia attive per la Asl Bari: presenti anche Monopoli e il "Di Venere"
Ospedale di Molfetta, l'Asl Bari conferma i posti letto di cardiologia e gli altri reparti Ospedale di Molfetta, l'Asl Bari conferma i posti letto di cardiologia e gli altri reparti Comunicazione della direzione generale al Sindaco
L'ospedale del Nord Barese sorgerà tra Bisceglie e Molfetta L'ospedale del Nord Barese sorgerà tra Bisceglie e Molfetta La struttura servirà un bacino di 235mila abitanti tra le province di Bari e Bat
Disegna e risponde alle domande mentre la operano a un tumore al cervello. La storia di una donna di Molfetta Disegna e risponde alle domande mentre la operano a un tumore al cervello. La storia di una donna di Molfetta La donna è stata operata dall'equipe diretta dal prof. Francesco Signorelli al Policlinico di Bari
Tammacco interviene sul potenziamento dell'ospedale di Molfetta Tammacco interviene sul potenziamento dell'ospedale di Molfetta Il commento del consigliere regionale molfettese
Il reparto di Cardiologia dell'ospedale di Molfetta attiva un servizio telefonico di prevenzione Il reparto di Cardiologia dell'ospedale di Molfetta attiva un servizio telefonico di prevenzione A partire da oggi è possibile chiamare il numero verde 800 052233
1 La Corrente Terlizzi, La Forza Molfetta e Sinistra Ruvese: «Ospedale Nord Barese: chi lo ha visto?» La Corrente Terlizzi, La Forza Molfetta e Sinistra Ruvese: «Ospedale Nord Barese: chi lo ha visto?» Una nota congiunta dei tre movimenti civici per rimarcare le promesse mai mantenute
© 2001-2021 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.