L'intervento della Metronotte s.r.l.
L'intervento della Metronotte s.r.l.
Cronaca

Pausa pranzo, ladro in un negozio di Terlizzi. Arrestato un 45enne di Molfetta

L'uomo aveva forzato la porta d'ingresso. Ma all'uscita trova i Carabinieri che lo arrestano per furto aggravato

I Carabinieri della Tenenza di Terlizzi hanno arrestato, nella flagranza di reato, un 45enne di Molfetta, per furto aggravato ai danni di un'attività commerciale.

L'uomo, approfittando del fatto che il proprietario si fosse allontanato per andare a pranzare, dopo aver forzato la porta d'ingresso è entrato nel negozio, senza fare i conti con i Carabinieri e la vigilanza privata i quali, su allarme sono subito arrivati sul posto.

Nel primo pomeriggio, infatti, ricevuta la segnalazione di un allarme intrusione, proveniente da un negozio ubicato su via dei Garofani, la Metronotte s.r.l., che ha in carico la sorveglianza sul citato esercizio commerciale, ha segnalato prontamente il fatto ai Carabinieri del luogo. Dopo pochi minuti sono quindi arrivati sul posto, sia una pattuglia dell'Arma che un'autoradio dell'istituto di vigilanza privata.

I militari, notata la porta d'ingresso aperta, sono quindi entrati per un'ispezione dei locali, congiuntamente alla guardia particolare giurata. Nello stesso frangente, un uomo, che si trovava all'interno del negozio, accortosi della presenza dei militari, ha cercato di allontanarsi ma è stato fermato ed arrestato.

Dai successivi accertamenti, è emerso che lo stesso, originario di Molfetta e con numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio, mediante l'utilizzo di alcuni arnesi da scasso, poco prima, aveva forzato, la porta d'ingresso dell'attività commerciale, introducendosi al suo interno ed asportando l'incasso della mattinata, pari ad oltre 200 euro.

Grazie alle immagini riprese dalle telecamere è stato anche possibile ricostruire tutte le fasi dell'evento. I Carabinieri hanno quindi acquisito la denuncia dal titolare del negozio, al quale, è stata poi restituita l'intera somma recuperata. Gli arnesi da scasso, invece, sono stati sequestrati.

L'artefice del furto è stato sottoposto, su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trani, agli arresti domiciliari presso la propria casa, in attesa di giudizio.
  • Furti Molfetta
  • Arresti Molfetta
  • Arresti Carabinieri
Altri contenuti a tema
Smartphone e social: la nuova frontiera dello spaccio fermata dai Carabinieri Smartphone e social: la nuova frontiera dello spaccio fermata dai Carabinieri Arrestati tre ragazzi di 25 anni: due spacciavano direttamente da casa. Sequestrati 300 grammi di marijuana
Controlli antidroga dei Carabinieri: un arresto e cinque clienti segnalati Controlli antidroga dei Carabinieri: un arresto e cinque clienti segnalati Tra Giovinazzo e Molfetta: in manette un 30enne molfettese, aveva 30 grammi di marijuana. È finito ai domiciliari
Oltre 300 grammi di marijuana sul soppalco: preso un 20enne Oltre 300 grammi di marijuana sul soppalco: preso un 20enne Recuperate dai Carabinieri ben 310 dosi pronte per essere vendute. Arrestato, è ai domiciliari
Da Molfetta per rifornirsi di droga. 25 arresti nel clan Dello Russo Da Molfetta per rifornirsi di droga. 25 arresti nel clan Dello Russo Operazione "Anno Zero" a Terlizzi, considerato uno snodo importante dello spaccio. Le dosi ordinate per telefono
Tentato furto al distributore, ladri messi in fuga dalla Metronotte Tentato furto al distributore, ladri messi in fuga dalla Metronotte Assalto alla cassa automatica dell'area di servizio, ma il colpo non è andato a buon fine
Armi e droga dall'Albania, le Fiamme Gialle piombano a Molfetta Armi e droga dall'Albania, le Fiamme Gialle piombano a Molfetta Operazione della Guardia di Finanza: 20 gli arrestati, c'è anche il molfettese Raffaele Grosso. Sequestrati beni per oltre 1 milione di euro
Raid alla Madonna della Rosa. Preso di mira il salone di Salvo Binetti Raid alla Madonna della Rosa. Preso di mira il salone di Salvo Binetti Sull'episodio indagano i Carabinieri. Il nostro appello: denunciare sempre i furti, anche quelli di lieve entità
1 Stalking, la perseguita e danneggia la sua auto: preso grazie al "Codice Rosso" Stalking, la perseguita e danneggia la sua auto: preso grazie al "Codice Rosso" L'uomo, un noto professionista, è stato fermato dai Carabinieri: non potrà più avvicinarsi alla vittima. È il primo caso a Molfetta
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.