Adriano de Robertis
Adriano de Robertis
Cronaca

Molfetta ricorda Adriano de Robertis, il runner deceduto ieri

Il cordoglio del sindaco. Il ricordo dell'Arciconfraternita della Morte

La morte di Adriano de Robertis ha lasciato sgomenta Molfetta. Il 23enne runner è deceduto nelle scorse ore a Ferrara dove era stato trasportato dopo il sinistro stradale del 4 maggio. Ad essere coinvolto anche un 81enne del posto, alla guida della propria auto.

«Provoca sempre molto turbamento la scomparsa di una persona. Ma è davvero difficile accettare, fino in fondo, la morte di un giovane. Si azzerano aspettative, speranze. È un progetto che resta incompiuto.

Esprimo a nome mio e di tutta la città il cordoglio per la scomparsa del giovane Adriano. Che come un guerriero ha lottato per quasi due mesi, da quando il 4 maggio scorso, il primo giorno della Fase 2 dopo il lockdown, rimase travolto da un'auto.

Giungano alla sua famiglia la mia vicinanza, le mie più sentite condoglianze e l'abbraccio forte della intera comunità che invito alla prudenza. Sempre. Perché una leggerezza può spezzare una vita»
, è il messaggio di cordoglio del sindaco Tommaso Minervini.

Il ragazzo era anche molto legato alle tradizioni della città. Ne è dimostrazione il ricordo dell'Arciconfraternita della Morte.

«Una notizia che ci lascia senza parole e ci riempie il cuore di tristezza. Purtroppo ci ha lasciato un ragazzo della nostra Terra.

Adriano de Robertis non era un confratello ma il suo amore per la Madonna e per la nostra Arciconfraternita lo ha sempre mostrato in modo genuino e sincero ricoprendo il ruolo di Stradario durante le nostre processioni.

Il priore Onofrio Sgherza, i collaboratori Michele Roselli e Gennaro Zaza, il padre spirituale Don Ignazio Pansini e la Confraternita tutta si uniscono al dolore della famiglia».


I funerali dovrebbero svolgersi nei prossimi giorni con il ritorno della salma a Molfetta.
  • arciconfraternita della morte
Altri contenuti a tema
Cinque anni dopo la processione della Pietà a Roma. Il ricordo dell'Arciconfraternita della Morte Cinque anni dopo la processione della Pietà a Roma. Il ricordo dell'Arciconfraternita della Morte Le interviste realizzate in esclusiva per MolfettaViva
Arciconfraternita della Morte, domenica la presentazione dello statuto del 1763 Arciconfraternita della Morte, domenica la presentazione dello statuto del 1763 L'evento sarà trasmesso in streaming alle ore 19:30
Sabato Santo: le più belle immagini della processione de "La Pietà" a Molfetta Sabato Santo: le più belle immagini della processione de "La Pietà" a Molfetta Oltre cento scatti per ricordare uno dei momenti più toccanti della Settimana Santa in città
1 Covid, annullata la processione della Croce a Molfetta Covid, annullata la processione della Croce a Molfetta La Croce, tuttavia, sarà esposta sul sagrato del Purgatorio
L'Arciconfraternita della Morte dona un ventilatore polmonare all'ospedale di Molfetta L'Arciconfraternita della Morte dona un ventilatore polmonare all'ospedale di Molfetta L'iniziativa segue l'aiuto alimentare a 100 famiglie bisognose della città
Coronavirus, cosa cambia negli eventi quaresimali dell'Arciconfraternita della Morte? Coronavirus, cosa cambia negli eventi quaresimali dell'Arciconfraternita della Morte? La comunicazione del Priore Onofrio Sgherza
Molfetta verso la Quaresima, il 26 febbraio la processione della Croce Molfetta verso la Quaresima, il 26 febbraio la processione della Croce Nonostante il cantiere in Piazza Immacolata, l'itinerario resta immutato
Antonio Sallustio compie 100 anni. Per anni professore al Liceo Classico di Molfetta Antonio Sallustio compie 100 anni. Per anni professore al Liceo Classico di Molfetta Il padre Luigi priore dell'Arciconfraternita della Morte durante la Seconda Guerra Mondiale
© 2001-2021 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.