P JPG
P JPG

Molfetta, il sottosegretario Costa visita la Rsa Casa Madonna della Rosa

Un gesto concreto per ringraziare gli operatori sanitari e i medici della struttura

Un gesto concreto per ringraziare gli operatori sanitari che hanno affrontato la pandemia di Covid in prima linea. Andrea Costa, sottosegretario alla Salute, ha visitato la Residenza Sanitaria Assistenziale "Casa Madonna della Rosa" di Molfetta. La struttura, che accoglie 40 ospiti, si è difesa perfettamente dal Covid: dall'inizio della pandemia non è stato registrato alcun focolaio.

"Le Rsa hanno sofferto molto e sono state il luogo dove i nostri anziani hanno pagato il prezzo più alto - ha dichiarato il sottosegretario -. Credo che dobbiamo testimoniare la vicinanza a queste strutture perché svolgono un ruolo fondamentale, rappresentano realtà importanti che danno risposte concrete ai cittadini".

Il sottosegretario alla Salute si è soffermato anche sulla campagna vaccinale che prosegue con la somministrazione della terza dose: "Dobbiamo accelerare per non vanificare gli sforzi fatti fino ad oggi – conclude Costa -. La risposta è positiva e gli italiani stanno dimostrando, ancora una volta, un grande senso di responsabilità".

"Siamo orgogliosi di aver ricevuto il sottosegretario Costa nella nostra struttura – spiega Vincenzo Minervini, amministratore legale della Rsa Casa Madonna della Rosa -. Abbiamo spiegato quali sono le criticità che affrontiamo giorno dopo giorno. Questa visita è un premio per tutti i nostri medici e operatori che hanno affrontato la pandemia con grande coraggio e professionalità".
4 fotoMolfetta, il sottosegretario Costa visita la Rsa Casa Madonna della Rosa
P JPGP JPGP JPGP JPG
  • Andrea Costa
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.