P JPG
P JPG
Politica

Maralfa punta la sua attenzione sui cantieri navali

Il candidato sindaco di Area pubblica inizia i suoi incontri proprio dalla storia della città

Cantieri navali. Un pezzo di storia, di tradizione della nostra città, il cuore pulsante della marineria molfettese.

Indiscutibile la professionalità e l'eccellenza dei maestri d'ascia, riconosciuta a livello nazionale e internazionale.

Il loro sequestro, un fulmine a ciel sereno per gli addetti ai lavori e non solo.

E' proprio da questo scorcio di città che il candidato sindaco di Area pubblica, Bepi Maralfa, ha voluto incominciare il suo ciclo di incontri con la città.

Si è trattato di un incontro franco in cui tutti hanno potuto dire la propria, hanno potuto raccontare le proprie storie, il proprio vissuto: dai fasti di una marineria invidiata, dei cantieri che lavoravano, e poi il declino e di come una tradizione come quella di maestri d'ascia molfettesi è fortemente in pericolo, una cultura tramandata di padre in figlio che rischia di terminare, perché lavorare sui cantieri o sui pescherecci è diventato un sacrificio non da poco, la difficoltà di trovare personale qualificato.

Non bisogna dimenticare che i cantieri navali non vivono di vita propria, ma creano tutto un indotto legato alla costruzione e manutenzione dei natanti da pesca o da diporto.

E' stato un atteggiamento di ascolto quello di Maralfa che ha voluto ascoltare tutte le istanze degli operatori del settore e della marineria, ma anche di incoraggiamento: «non abbiamo la bacchetta magica, sicuramente occorre ripartire dalla riqualificazione della zona».

Ciò che è emerso chiaro durante l'incontro è la necessità non solo di riqualificare l'area dei cantieri, ma anche tutelare le professionalità che rischiano di perdersi, pur facendo parte del dna dei molfettesi.

Ai racconti degli operatori del settore, si susseguono i ricordi degli abitanti del quartiere che vivono in simbiosi con i cantieri. C'era chi ha raccontato del tempo in cui tanti operai vi lavoravano, del vedere prima gli scheletri e poi nascere sotto i proprio occhi i pescherecci.

Attento il candidato sindaco Maralfa a cercare di dare soluzioni ad un'area storica della città, «da quanto detto è evidente che vi è stata una assenza di confronto fra gli operatori del settore e Comune». C'è da precisare che le strutture dei cantieri sono di proprietà comunale.

Rimanendo in tema Maralfa afferma: «non intendo fare promesse da marinaio, ma bisogna guardare avanti, facendo tesoro non solo delle parole ascoltate, ma anche dagli errori del passato, dettati per quello che riguarda la mia amministrazione spesso dall'inesperienza». L'invito di Maralfa è «di avere una cabina di regia affinché gli operatori possono confrontarsi con il Comune».
  • Elezioni
  • bepi maralfa
  • cantieri navali
  • elezioni comunali molfetta 2017
  • area pubblica
Altri contenuti a tema
1 "Ludopatia": ne parla oggi "Area pubblica" "Ludopatia": ne parla oggi "Area pubblica" L'evento sarà concluso dall'ex vicesindaco Bepi Maralfa
Movimento 5 stelle, una vittoria annunciata Movimento 5 stelle, una vittoria annunciata I dati definitivi li attestano a Molfetta al 41,84% alla Camera e al 42,53% al Senato
1 Il 40% circa di molfettesi ha deciso di astenersi: quale il motivo? Il 40% circa di molfettesi ha deciso di astenersi: quale il motivo? Disinteresse o segno di protesta?
Potere al popolo: «voto di fiducia per ricostruire i valori della Sinistra» Potere al popolo: «voto di fiducia per ricostruire i valori della Sinistra» Ultimo comizio per Beppe Zanna, al Senato, Teresa Racanati, al collegio uninominale della Camera, e Pasquale De Candia, al collegio plurinominale della Camera
4 I candidati al Parlamento del Movimento 5 stelle si presentano alla città I candidati al Parlamento del Movimento 5 stelle si presentano alla città Angela Bruna Piarulli al Senato, Francesca Galizia al collegio uninominale della Camera, Davide Galantino al collegio plurinominale
1 I Movimenti civici “Area pubblica” e “Linea diritta” contro la violenza sulle donne I Movimenti civici “Area pubblica” e “Linea diritta” contro la violenza sulle donne Nei giorni scorsi incontro nella sala Finocchiaro
2 Fermento Antico, Linea Diritta e Area Pubblica: «Predisporre un servizio di controllo e tutto per la sicurezza» Fermento Antico, Linea Diritta e Area Pubblica: «Predisporre un servizio di controllo e tutto per la sicurezza» La nota dei Movimenti Civici Unificati: «Facciamo le cose ma facciamole bene»
10 La politica (e le elezioni) non vanno mai in vacanza La politica (e le elezioni) non vanno mai in vacanza Archiviate le amministrative i politici molfettesi pensano già alle Politiche 2018
© 2001-2018 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.