Lama Martina
Lama Martina

Lama Martina torna alla vita: Molfetta ritrova il suo polmone verde

Da sabato le prime iniziative: coinvolti cittadini e volontari

Elezioni Regionali 2020
Molfetta torna nel suo polmone verde, Lama Martina.
E lo fa stoppando le notizie di atti di vandalismo e rifiuti abbandonati, le uniche a riguardare la Lama negli ultimi anni.

Finalmente il parco di Lama Martina è realtà e Molfetta riscopre così uno scorcio di natura e ambiente unici nel loro genere, seppure ormai circondati da un contesto fortemente urbanizzato.

Sabato 27 giugno, alle ore 18, iniziativa di sensibilizzazione con la pulizia straordinaria della lama realizzata con il coinvolgendo della cittadinanza e la collaborazione di Centro Studi Terrae, comitato di quartiere madonna delle rose, 2hands, ArciI, Pandora centro antiviolenza, cooperativa Carisma, gruppi scout adulti. All'inizio della prossima settimana all'interno della Lama interverranno Asm, Multiservizi e Impresa Francese a cui sarà affidato il compito di ripulire la Lama da ogni rifiuto ma anche di sistemare il verde.
Domenica 28 giugno, dalle 10 alle 18, Giornata Fai. In collaborazione con CEA Ophrys Centro Educazione Didattica Ambientale Terrae, si percorreranno i sentieri del parco ciclo pedonale naturalistico e si avrà la possibilità di ammirare l'ambiente naturale di Lama Martina. Esperte guide accompagneranno i presenti lungo tutto il cammino, di difficoltà media, in piano, che avrà la durata di un'ora.

Si tratta delle prime iniziative ufficiali all'interno del parco dove ormai da settimane sono in molti ad avventurarsi grazie anche alla cartellonistica presente che guida per un percorso escursionistico lungo circa un chilometro e di facile percorrenza che segue, in parte, i sentieri già presenti.
Sulla base del progetto predisposto lungo il percorso sono stati posizionati due pannelli di inizio e fine percorso, dieci pannelli con la descrizione dei luoghi e della vegetazione, cinquanta paletti da orientering con QR code.
La progettazione, la realizzazione e la messa in opera di mappe, sentieristica ed itinerari nonché la programmazione di escursioni ed eventi lungo le vie dell'acqua e gare di orienteering è stata affidata dall'amministrazione comunale all'associazione "Terrae - centro studi e didattica ambientale" che opera da tempo sul territorio ed è dotata di esperte guide turistiche, componenti all'Associazione Italiana guide ambientale escursionistiche.

«Gli interventi che stanno riportando alla fruibilità di Lama Martina – sottolinea Mariano Caputo, assessore ai lavori pubblici - vanno a qualificare punti di interesse che porteranno beneficio ai quartieri che sono sorti proprio attorno alla lama. Puntiamo ad un turismo qualificato e ad eventi dedicati nel pieno rispetto dell'ambiente. Al momento il progetto identifica percorsi che vanno dal ponte di Schivazappa alla 16 bis ma è ipotizzabile che, nel prossimo futuro, si possa pensare ad un percorso che raggiunga anche la prima cala. Non solo. Considerata la particolare composizione morfologica e paesaggistica della Lama è prevista anche la realizzazione di percorsi di orientering. E presto saranno realizzate aree fitness e aree pci nic. L'obiettivo ambizioso è quello di giungere alla istituzione di un'area naturalistica riconosciuta anche a livello normativo così da tutelare, anche per gli anni futuri, una parte di territorio. In questo senso – conclude - vorrei ringraziare tutti i consiglieri di maggioranza che hanno, sin dalle prime battute, evidenziato l'importanza di una progettualità su Lama Martina che stiamo perseguendo».
«Si tratta di un progetto di grande importanza che – aggiunge l'assessore all'ambiente, Ottavio Balducci - va a tutelare una parte di territorio di una bellezza straordinaria, ricca di vegetazione. All'interno della lama sono presenti piante e alberi che identificano la macchia mediterranea, ulivi, lecci, alloro, ma anche carrubi, orchidee selvatiche, rose, fichi d'india e agrumi».
Tutti gli interventi realizzati, nell'ambito del progetto, all'interno della Lama sono conformi a quanto disposto dalle linee guida del Piano forestale regionale.
  • lama martina
Altri contenuti a tema
Sabato ancora iniziative nel parco di Lama Martina Sabato ancora iniziative nel parco di Lama Martina In programma laboratorio di preistoria e gare di orienteering
Molfetta riscopre la bellezza di Lama Martina grazie alle Giornate FAI Molfetta riscopre la bellezza di Lama Martina grazie alle Giornate FAI Ieri doppio turno di visita nel parco naturalistico
Giornate FAI: domenica Molfetta alla scoperta di Lama Martina Giornate FAI: domenica Molfetta alla scoperta di Lama Martina Due turni di visita al mattino e al pomeriggio
A Lama Martina volontari intervengono  per salvare il carrubo vandalizzato A Lama Martina volontari intervengono per salvare il carrubo vandalizzato In azione residenti e volontari dell'associazione che lavora sul parco
2 Vandali devastano carrubo monumentale a Lama Martina Vandali devastano carrubo monumentale a Lama Martina Albero picconato e fatto cascare al suolo. Nel tronco anche chiodi
Lama Martina a Molfetta torna a essere discarica a cielo aperto Lama Martina a Molfetta torna a essere discarica a cielo aperto La denuncia del Comitato di quartiere Madonna della Rosa
Fiamme a Molfetta. Principio d'incendio a Lama Martina Fiamme a Molfetta. Principio d'incendio a Lama Martina Le fiamme avrebbero interessato la parte iniziale della Lama. Allertati i Vigili del Fuoco
Il “Parco naturale ciclo pedonale di Lama Martina” potrebbe avere anche un finanziatore privato Il “Parco naturale ciclo pedonale di Lama Martina” potrebbe avere anche un finanziatore privato Il presidente del Comitato: «la realizzazione del parco nuovo impulso al quartiere e alla città»
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.