Gli alberi del giardino della scuola Rodari
Gli alberi del giardino della scuola Rodari
Cronaca

Ladri di pappagalli: un business sempre più fiorente

Si arrampicano sugli alberi e rubano i piccoli. Al mercato nero ognuno ha un valore di 80 euro

Si sono arrampicati su alcuni alberi per rubare dai nidi i piccoli di pappagallo. Ci sono anche a Molfetta colonie di parrocchetti monaco, la sola specie ad essere stabilmente nidificante in Italia, su cui - negli ultimi tempi - è cresciuto l'interesse della criminalità per il business della vendita al mercato nero.

«Il furto è stato messo a segno l'8 maggio scorso - racconta Pasquale Salvemini del WWF -. Due ladri arrampicatori, di certo degli specialisti che hanno agito su commissione con un terzo complice che faceva da palo, sono saliti su alcuni abeti presenti nel giardino della scuola dell'infanzia Gianni Rodari di via Togliatti allo scopo di prelevare abusivamente nidiacei di parrocchetti monaco»​, ovvero i piccoli di pappagallo dopo la schiusa delle uova.

Per impossessarsene i malfattori hanno recuperato non solo i piccoli dai nidi, ma anche le uova, la cui schiusa normalmente avviene fra la fine aprile e l'inizio di giugno. «Questi furti - dice ancora - danneggiano l'aspetto naturale perché colpiscono i riproduttori in fase di cova, lasciando i piccoli morire da soli. E purtroppo l'episodio di Molfetta non rappresenta un caso isolato: in passato si sono verificati casi simili anche a Bari, Bisceglie e Bitonto».Sul furto, commesso con premeditazione, sono in corso serrate indagini da parte dei Carabinieri Cites di Bari, deputati a contrastare il traffico di specie protette in Italia. «Il traffico illegale di questi animali - va avanti Salvemini - si affianca a quello dei cardellini. In quest'ultimo caso, piuttosto che l'arrampicata, si predilige la colla per la cattura dei topi oppure le reti. Alla fine, però, soni decine gli uccelli che purtroppo non riescono a sopravvivere».

«Una volta catturati - spiega ancora - i piccoli vengono alimentati allo stecco per poi, dopo 4 mesi, essere venduti ad 80 euro cadauno. Per i cardellini, invece, il costo si aggira mediamente attorno ai 25 euro cadauno». Per questi volatili il centro del mercato nero è il grande parcheggio dello stadio San Nicola di Bari. Ma non solo: in alcuni casi il business si sposta anche presso negozianti di animali compiacenti senza alcuno scrupolo.

«È bene ricordare - conclude Salvemini - che sono previste sanzioni, amministrative e penali, per tutti coloro i quali non sono in possesso della documentazione Cites, che, ancor oggi, rappresenta uno dei più importanti strumenti normativi sul commercio delle specie di fauna e flora minacciate di estinzione.
  • Pasquale Salvemini
  • Furti Molfetta
  • Furti pappagalli Molfetta
Altri contenuti a tema
1000 tartarughe liberate in 2 anni, numeri da record per il WWF 1000 tartarughe liberate in 2 anni, numeri da record per il WWF 10 di esse sono monitorate grazie alla tecnologia satellitare a beneficio di studi universitari nel mare Adriatico
3 Una scarica di botte al Queens. Aggrediti per un panettone Una scarica di botte al Queens. Aggrediti per un panettone Titolare e dipendenti picchiati selvaggiamente da due uomini: serrate indagini dei Carabinieri
Rubano olive, ma un agricoltore li vede e chiama il 112: arrestati Rubano olive, ma un agricoltore li vede e chiama il 112: arrestati Furto sventato, nel giorno dell'Immacolata, catturati tre ladri di 20, 24 e 48 anni. Recuperata la refurtiva: 5 quintali
Molfetta in agricoltura: furti in campagna, la risposta del Consorzio Molfetta in agricoltura: furti in campagna, la risposta del Consorzio Olive nel mirino, gli agricoltori chiedono aiuto. Forze dell'ordine al lavoro, ma molti preferiscono non denunciare
Da anni scippava anziani, colpi anche a Molfetta: arrestato un 51enne Da anni scippava anziani, colpi anche a Molfetta: arrestato un 51enne L'uomo, di Barletta, è stato fermato all'alba dai Carabinieri: a lui vengono attribuiti almeno 12 scippi e rapine
Uomo frusta un cane e il video shock diventa virale: il web s’indigna Uomo frusta un cane e il video shock diventa virale: il web s’indigna Le immagini pubblicate su Facebook, indaga la Polizia Locale: «Siamo a conoscenza, ma il video risale a quest'estate»
Verde pubblico, il WWF accusa: «Alberi abbattuti senza criterio» Verde pubblico, il WWF accusa: «Alberi abbattuti senza criterio» Salvemini elenca «alberi sofferenti, altri privi di tutore, molti potati in un periodo errato»
Ai domiciliari i due molfettesi accusati del tentato furto al Twenty Two Ai domiciliari i due molfettesi accusati del tentato furto al Twenty Two Oggi si è svolto il processo per direttissima: i due sono accusati di tentato furto aggravato, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale
© 2001-2021 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.