cammelli
cammelli

Lac Puglia: no agli spettacoli con animali a Molfetta

Sotto accusa le scelte dell'amministrazione comunale

Dura polemica della Lac Puglia (lega per l'abolizione della caccia) contro gli spettacoli con esibizioni di animali.
«Le esibizioni di animali e gli spettacoli che utilizzano animali – puntualizza in una nota il delegato regionale, Pasquale Salvemini - sono incompatibili con la dignità dell'animale, si legge nella Dichiarazione universale dei diritti dell'animale del 1978 (art.10). Eppure – continua - questa incompatibilità continua a perpetuarsi a decenni di distanza».

«La differenza tra un circense e un animale da circo è che – aggiunge Salvemini - il primo ha scelto in piena libertà di condurre tale stile di vita, come ogni uomo decide di condurre la propria, il secondo è solo costretto a farlo, ad essere il clown per il sorrisino di tanta gente che non considera minimamente la sofferenza che quegli animali subiscono prima di diventare quelle marionette che fanno solo spettacolo».

Sulla graticola finisce l'amministrazione comunale.
«Dopo l'inaugurazione della spiaggia per cani a cala S. Giacomo, costata diverse migliaia di euro e poco utilizzata, la LAC Puglia registra come di recente, e precisamente a ridosso della festa patronale di Molfetta, in una nota ufficiale l'Amministrazione invitava i cittadini a non acquistare dalle bancarelle piccoli animali (tartarughe, pulcini, ed altro) perché spesso usati come giocattolo; ebbene ci saremmo aspettati al posto di un semplice comunicato e di qualche manifesto una ordinanza che vietasse la vendita di animali di qualsiasi genere, molti dei quali, dopo pochi giorni terminano la loro esistenza in qualche contenitore dei rifiuti.
A distanza di qualche settimana la stessa Amministrazione autorizza sul suolo comunale la sosta del circo "Bellucci", circo che tra le sue esibizioni usa proprio gli animali. Ci si chiede se in questo caso tigri, elefanti, giraffe ed altro non sono oggetti e giocattoli nelle mani dell'uomo?».

«Chi ama la libertà – conclude Salvemini - non può amare il circo ed è uno degli spettacoli più crudeli e diseducativi del mondo. Pertanto ci saremmo aspettati dopo tanto sbandierare la tutela degli animali, che l'amministrazione Natalicchio chiudesse le porte cittadine ai circhi e alle fiere che utilizzano animali… invece ancora per il secondo anno consecutivo povere tigri "bianche", elefanti e giraffe continueranno a far ridere "l'ipocrisia" umana».
  • Pasquale Salvemini
  • lac puglia
  • circo
Altri contenuti a tema
«Oggi rinasco dopo 17 anni. È stato un calvario, ma voglio ripartire» «Oggi rinasco dopo 17 anni. È stato un calvario, ma voglio ripartire» Pasquale Salvemini fu indagato nel 2005 dopo la morte di un cacciatore e arrestato. Mercoledì è stato scagionato da ogni accusa
Arrestato e assolto dopo 17 anni. Il calvario di Pasquale Salvemini Arrestato e assolto dopo 17 anni. Il calvario di Pasquale Salvemini L'ambientalista, indagato dal 2005, era finito ai domiciliari nel 2008. La Corte d'Appello lo ha scagionato da ogni accusa
Prosegue a Molfetta la mobilitazione delle associazioni animaliste contro il circo Prosegue a Molfetta la mobilitazione delle associazioni animaliste contro il circo Sit-in già nello scorso weekend. Si replica nei prossimi giorni
ENPA e Stregatto contro il circo a Molfetta: «Spettacolo contro natura» ENPA e Stregatto contro il circo a Molfetta: «Spettacolo contro natura» Idee chiare per le due associazioni animaliste
Appello della Lac: «Basta botti di fine anno, uccidono gli animali» Appello della Lac: «Basta botti di fine anno, uccidono gli animali» L'associazione animalista invita tutti a «non acquistare petardi, fuochi artificiali o lanterne volanti»
Si arrampicano per rubare i pappagalli: raid anche a Molfetta Si arrampicano per rubare i pappagalli: raid anche a Molfetta Gli episodi sono stati denunciati ai Carabinieri. Per il WWF ogni esemplare può arrivare a costare 120 euro
Sequestrate 20 tartarughe d'acqua dolce e affidate al WWF Puglia Sequestrate 20 tartarughe d'acqua dolce e affidate al WWF Puglia Recuperate dai Carabinieri, sono state prese in carico dai volontari del centro di Molfetta. Salvemini: «Un problema dilagante»
Recuperato un animale esotico: è un petauro dello zucchero Recuperato un animale esotico: è un petauro dello zucchero L'animale, detto anche scoiattolo volante, è stato ritrovato a Lama Martina e affidato al WWF
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.