quarantana
quarantana
Vita di città

La tradizione della "Quarantana" a Molfetta

Prima appesa e poi fatta scoppiare: la ''Quarantana'', bambola pagana e Pasquale

È interamente vestita in nero, ha il capo coperto, è sospesa ad un filo tra due balconi e rappresenta i quaranta giorni di digiuno in preparazione alla Pasqua.

Si nota in questi giorni, passeggiando per le vie di Molfetta in particolar modo in Piazza Municipio e sembra osservare tutto dall'alto. Ma niente paura, anche se ha un aspetto inquietante, si tratta solo di una bambola con le sembianze di una vecchia signora: è la cosiddetta "Quarantana", uno dei simboli più antichi e curiosi della tradizione quaresimale molfettese.

La "Quarantana" prende, infatti, il nome dai quaranta giorni di cui è composta la Quaresima. Tale fantoccio - realizzato dall'Associazione Culturale "Passione e Tradizione" - sta a rappresentare proprio la fine del Carnevale e l'ingresso nel lungo periodo di astinenza e penitenza; al centro del corpo una grossa arancia con sette penne di gallina (tante quanti i venerdì che sono compresi tra il Mercoledì delle Ceneri e la Santa Pasqua) che i fedeli attribuiscono ai sette dolori di Maria. La bambola, dunque, veglia per tutto il periodo quaresimale fino al giorno di Pasqua, giorno in cui viene bruciata o fatta scoppiare.

Insomma, tra le tante costumanze molfettesi che animano l'attesa dei fedeli per la Settimana Santa vi è senza dubbio quella dell'esposizione della Quarantana, che la leggenda attribuisce al rito della "nonnina di stoffa" un duplice significato: pagano, che la vuole moglie di Carnevale defunto e perciò triste e vestita a lutto; cristiano, a rappresentare la preghiera e la meditazione al dolore di Gesù Cristo.
  • Riti quaresimali
Altri contenuti a tema
Presentato a Molfetta l'iniziativa "Volti quaresimali" Presentato a Molfetta l'iniziativa "Volti quaresimali" Percorso multisensoriale dal 2 al 20 aprile nella Chiesa della Morte
"Volti quaresimali": a Molfetta la Quaresima diventa un'esperienza multisensoriale "Volti quaresimali": a Molfetta la Quaresima diventa un'esperienza multisensoriale Dal 2 al 20 Aprile presso la Chiesa della Morte sita in Via Morte centro storico
Si dà il via alla Quaresima 2017 Si dà il via alla Quaresima 2017 L’attesa processione della Croce sempre sentita e partecipata dai fedeli
Quaresima 2016: il Rito della Croce a Molfetta Quaresima 2016: il Rito della Croce a Molfetta Iniziata la Quaresima a Molfetta.
Il taglio della frasca Il taglio della frasca Cominciano i riti della Quaresima
Messa Crismale, il Vescovo: «La chiesa ha il compito di curare le ferite della gente». Messa Crismale, il Vescovo: «La chiesa ha il compito di curare le ferite della gente». Celebrato il rito religioso in una gremita cattedrale.
Alle 17 la processione dell’Addolorata Alle 17 la processione dell’Addolorata I confratelli con "il muccio" e le consorelle con il velo
Cambio di orario per la processione dell’Addolorata Cambio di orario per la processione dell’Addolorata Intensa quaresima per l’Arciconfraternita della Morte
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.