Pino Colasanto
Pino Colasanto

L'officina "Alessandrino" chiude i battenti dopo 60 anni di attività

L'annuncio di Pino Colasanto: epilogo di una storia fatta di passione e maestria

Con una lettera pubblicata sui social, Pino Colasanto ha annunciato la chiusura dell'officina "Alessandrino" a partire dalla prossima settimana, dopo 60 anni di onorata attività a Molfetta.

"Carissimi amici e clienti,
È con un misto di nostalgia e gratitudine che annuncio la chiusura della mia Officina "Alessandrino", un'icona di Molfetta che ha segnato la storia della nostra città per ben 60 anni. Sono entrato in quel luogo magico da piccolissimo e ho contribuito con tutto me stesso nel rendere l'officina un punto di riferimento per tutti coloro che hanno avuto bisogno della mia professionalità e serietà mettendo la BICI al centro del mondo".

"Da lunedì 5 marzo, l'attività cesserà ufficialmente, e io con il cuore colmo di ricordi e soddisfazione, appenderò i ferri al chiodo. Le mie mani esperte hanno lavorato su innumerevoli biciclette, motocicli e scooter, portando nuova vita a ogni veicolo che ha varcato la soglia dell'officina. "Alessandrino" non è stato solo un luogo di lavoro, ma una famiglia per molti di voi e io vi ringrazio uno ad uno".

"Qui si sono intrecciate storie di passione, sfide e risate con i clienti e amici di sempre. Con la mia passione e competenza ho saputo guadagnarmi la fiducia di generazioni di molfettesi che ringrazio con affetto Per tutti coloro che hanno pedalato sulle strade della nostra città con una bicicletta riparata da me non posso che fare a meno di ringraziarlo/a per la sua fiducia concessami e per aver reso Molfetta un posto bike-friendly. È arrivato il momento di godermi il mio tempo libero convinto che questo posto magico continuerà a vivere nei cuori di chi l'ha frequentato".


A lui va anche il messaggio di ringraziamento da parte di Confeserecenti Molfetta nella figura del suo delegato Salvatore Farinato.
  • Intervista
Altri contenuti a tema
Ridare vita e colore alla storia di Molfetta con l'AI: l'idea di Stefano d'Ingeo Ridare vita e colore alla storia di Molfetta con l'AI: l'idea di Stefano d'Ingeo Il suo racconto: «Mi piace vedere il passato in modo più realistico»
In Australia per crescere e imparare, la scelta di Giada: «Qui mi sento libera» In Australia per crescere e imparare, la scelta di Giada: «Qui mi sento libera» La storia della 28enne di Molfetta, dall'altra parte del mondo per unire lavoro e passione
Lorenzo Murolo, un molfettese sul tetto d'Africa Lorenzo Murolo, un molfettese sul tetto d'Africa Il racconto della sua esperienza iniziata il 10 novembre
Onofrio Mastandrea nella top 100 di Forbes: «Onorato di questo riconoscimento» Onofrio Mastandrea nella top 100 di Forbes: «Onorato di questo riconoscimento» La nostra intervista al manager di Molfetta, vicepresidente di Incyte Italia
A 12 anni ha ideato una rivista di cultura e attualità: il progetto di Alfredo Cagnetta A 12 anni ha ideato una rivista di cultura e attualità: il progetto di Alfredo Cagnetta Il papà spiega come nasce l'idea: «Ha interessi più maturi della sua età»
Da Molfetta a nuovo AD di Ericsson, Andrea Missori si racconta: «Legatissimo alle mie origini» Da Molfetta a nuovo AD di Ericsson, Andrea Missori si racconta: «Legatissimo alle mie origini» Il 47enne parla del suo percorso professionale e della transizione digitale
Vent'anni dall'attentato alle Torri Gemelle: il ricordo di un molfettese d'America Vent'anni dall'attentato alle Torri Gemelle: il ricordo di un molfettese d'America Pasquale De Ruvo era su un cantiere a poca distanza dal World Trade Center
Rinvenute diverse lapidi del secolo scorso sotto il pavimento di una casa di Molfetta Rinvenute diverse lapidi del secolo scorso sotto il pavimento di una casa di Molfetta La curiosa scoperta è avvenuta durante i lavori di ristrutturazione
© 2001-2024 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.