image
image
Cronaca

Incidente sulla 16 bis: morto un 21enne

La vittima era in una Renault Megane: è stata sbalzata dall'auto. Grave una ragazza

Un ragazzo di 21 anni nato a Bari ma residente a Casamassima, di cui non sono state rese note le generalità, è morto dopo essere rimasto vittima, insieme ad una ragazza di Acquaviva delle Fonti, di un gravissimo incidente stradale avvenuto a Giovinazzo, intorno alle ore 19.00, lungo la strada statale 16 bis.

L'urto ha sbalzato il giovane fuori dall'auto, una Renault Megane con targa bulgara. Lo scontro è avvenuto tra gli svincoli di Terlizzi e Bitonto, in direzione sud. Secondo i primi accertamenti l'auto era ferma in una piazzola di sosta, quando all'improvviso sarebbe stato travolta da un tir che viaggiava verso Bari. L'impatto è stato violentissimo, la Megane è stata trascinata al centro della carreggiata, mentre il mezzo pesante ha proseguito la sua corsa per alcune centinaia di metri prima di fermarsi.

Secondo un'altra ipotesi al vagli degli inquirenti, invece, sarebbe stata la ragazza alla guida dell'auto a tamponare il tir sul lato posteriore sinistro, forse in fase di sorpasso, per poi finire contro il guard rail ed infine al centro dell'arteria. Nel tremendo impatto il ragazzo, che era sul sedile anteriore passeggero, sarebbe stato sbalzato sull'asfalto. Per lui, in ogni modo, non c'è stato nulla da fare. La ragazza, invece, all'arrivo del 118, è apparsa in gravissime condizioni ed è stata condotta in codice rosso al Policlinico di Bari.

Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco del Distaccamento di Molfetta, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile e quelli della locale Stazione per i rilievi del caso ed i finanzieri della Tenenza di Bitonto e gli agenti della Polizia Locale per la viabilità. Ad indagare sul tragico incidente, i gendarmi della Compagnia di Molfetta che hanno ascoltato il camionista, di nazionalità albanese, per cercare di ricostruire meglio la dinamica.

La strada statale 16 bis è rimasta chiusa fino alle ore 21.30 di questa sera, con uscita obbligatoria allo svincolo di Terlizzi.
  • Strada statale 16 bis
  • incidente stadale
Altri contenuti a tema
Tre auto coinvolte nell'ennesimo incidente sulla SS16 bis Tre auto coinvolte nell'ennesimo incidente sulla SS16 bis Nessun ferito ma solo tanto spavento e danni alle vetture
Bimbo corre in mezzo al traffico della 16 bis, salvato da Carabinieri e Polizia Locale Bimbo corre in mezzo al traffico della 16 bis, salvato da Carabinieri e Polizia Locale Il bambino, di 10 anni, è stato individuato e bloccato dalle forze dell'ordine. Sono stati rintracciati i genitori
Forti rallentamenti sulla 16 bis presso Molfetta Zona Industriale a causa di un incidente Forti rallentamenti sulla 16 bis presso Molfetta Zona Industriale a causa di un incidente Coinvolta una vettura, richiesto l'intervento del carro attrezzi per la rimozione
Perde carico di olive sulla 16 bis, rallentamenti verso Molfetta Centro Perde carico di olive sulla 16 bis, rallentamenti verso Molfetta Centro Il carico prezioso ha rallentato momentaneamente la percorrenza sul tratto interessato
Ennesimo incidente sulla 16 bis allo svincolo Molfetta Centro Ennesimo incidente sulla 16 bis allo svincolo Molfetta Centro Due auto coinvolte, una donna condotta in ospedale, viabilità bloccata
8 Incidente sulla provinciale per Terlizzi: un ragazzo in prognosi riservata Incidente sulla provinciale per Terlizzi: un ragazzo in prognosi riservata Sull'accaduto indagano i Carabinieri di Molfetta e Terlizzi
38 Si incastra un camion al “Vico” Si incastra un camion al “Vico” Il mezzo è stato prontamente rimosso
12 SS16 bis bloccata dallo svincolo "Molfetta Centro" a quello per la zona industriale in direzione Foggia SS16 bis bloccata dallo svincolo "Molfetta Centro" a quello per la zona industriale in direzione Foggia Lavori in corso ma anche un tamponamento. Coda di auto chilometrica
© 2001-2019 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.