Stele Giuseppe Saverio Poli
Stele Giuseppe Saverio Poli

Inaugurata la stele monumentale dedicata a Giuseppe Saverio Poli

Ieri la cerimonia su banchina San Domenico

Nella giornata di ieri il patrimonio artistico di Molfetta si è arricchito di una pregevole opera scultorea: su banchina San Domenico è stata inaugurata e donata alla Città la stele monumentale dedicata a Giuseppe Saverio Poli, scienziato e Comandante della Reale Accademia Militare Nunziatella. L'opera è stata realizzata dallo scultore Mauro Antonio Mezzina con il progetto architettonico di Marco Mauro Pappagallo e la collaborazione di Balacco costruzioni e Desamarmi. È stata voluta dal discendente omonimo il dottor Giuseppe Saverio Poli.

Un simulacro in biancone di Apricena, pietra nobile del Gargano che simula il marmo a tutti gli effetti, per rendere omaggio a uno dei volti più importanti della storia molfettese. Alla cerimonia hanno partecipato il sindaco Tommaso Minervini, il discendente dello scienziato don Peppino Poli, Giuseppe Catenacci, presidente onorario dell'Associazione nazionale ex Allievi Nunziatella, Giuseppe Izzo, presidente dell'Associazione nazionale ex Allievi Nunziatella, e Gaetano Mongelli, storico dell'Arte, e il colonnello Francesco De Marchis, Comandante provinciale dei carabinieri di Bari.

«Oggi siamo qui non solo per celebrare la grandezza del passato - ha affermato il sindaco Tommaso Minervini - ma soprattutto per rendere omaggio ai contemporanei che ancora danno lustro alla storia della nostra città, attraverso studi e mettendo a disposizione della comunità le loro competenze. Senza l'interesse del passato da parte di chi vive nel presente, non potremmo recuperare in maniera così vivida il ricordo di chi ha reso grande Molfetta nel passato. Per questa ragione ci tengo in questa sede a ringraziare don Peppino Poli per il suo forte legame con le sue radici».

Perché Giuseppe Saverio Poli non fu solo fisico sperimentale e naturalista: si cimentò anche nel componimento poetico, con inni e poemi tanto che in occasione dello svelamento della stele monumentale l'Ensemble Musicainsieme, Direttore Annalisa Andriani, ha eseguito due brani "Qualor dell'Alma" e "Dominator Perpetuo", tratti da Inno al Sole scritto da Millico su testo di Giuseppe Saverio Poli.

Grazie alla concessione del Comandante della Scuola militare Nunziatella, il Colonnello Ermanno Lustrino, hanno preso parte alla inaugurazione due allievi dell'istituto: la molfettese Martina Catuogno e Antonio Schiralli.
12 fotoInaugurazione della stele per Giuseppe Saverio Poli
Inaugurazione stele di Giuseppe Saverio PoliInaugurazione stele di Giuseppe Saverio PoliInaugurazione stele di Giuseppe Saverio PoliInaugurazione stele di Giuseppe Saverio PoliInaugurazione stele di Giuseppe Saverio PoliInaugurazione stele di Giuseppe Saverio PoliInaugurazione stele di Giuseppe Saverio PoliInaugurazione stele di Giuseppe Saverio PoliInaugurazione stele di Giuseppe Saverio PoliInaugurazione stele di Giuseppe Saverio PoliInaugurazione stele di Giuseppe Saverio PoliInaugurazione stele di Giuseppe Saverio Poli
  • Palazzo Poli
Altri contenuti a tema
Venerdì l'inaugurazione della stele dedicata a Giuseppe Saverio Poli Venerdì l'inaugurazione della stele dedicata a Giuseppe Saverio Poli L'evento alle ore 17.30: l'opera sarà donata alla città
Venerdì 23 luglio l'inaugurazione del busto dedicato a Giuseppe Saverio Poli Venerdì 23 luglio l'inaugurazione del busto dedicato a Giuseppe Saverio Poli La cerimonia si terrà su via San Domenico alle ore 17:30
Gemellaggio tra Casa Poli e il Palazzo d'Inverno. Un filo rosso tra Molfetta e San Pietroburgo? Gemellaggio tra Casa Poli e il Palazzo d'Inverno. Un filo rosso tra Molfetta e San Pietroburgo? In arrivo un prestigioso riconoscimento culturale per la città
Palazzo Poli apre le porte a Molfetta grazie al FAI Palazzo Poli apre le porte a Molfetta grazie al FAI Appuntamento imperdibile il 12 aprile
© 2001-2021 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.