don Luigi Ciotti
don Luigi Ciotti

Imprese locali e legalità: don Luigi Ciotti ne parla a Molfetta

Il fondatore di "Libera" ha dialogato con il Procuratore di Trani Renato Nitti

Grande partecipazione ieri all'evento che ha visto protagonista don Luigi Ciotti a Molfetta: il fondatore di "Libera" è stato ospite dell'Auditorium Madonna della Rosa per l'iniziativa "Le imprese unite per lo sviluppo economica e la tutela della legalità".

Con lui hanno preso la parola anche il Prefetto di Bari, Antonella Bellomo, e il Procuratore di Trani, Renato Nitti. L'organizzazione dell'evento è stata dell'Associazione Imprenditori Molfetta, con il presidente Maddalena Pisani, assieme ai presidenti di Confcommercio (Salvatore Farinato), Confesercenti (Raffaella Altamura) e Confartigianato (Francesco Sgherza). Erano presenti anche diverse autorità civili e militari di Molfetta e dei comuni limitrofi. In primis, per fare il punto della situazione criminalità sul nostro territorio, ha preso la parola Renato Nitti, Procuratore della Repubblica di Trani che in passato ha svolto funzioni di sostituto procuratore presso la Direzione Distrettuale Antimafia di Bari.

Si rileva, tra gli interventi, quello di Salvatore Farinato di Confcommercio che ha delineato il lancio di un nuovo progetto, poi ripreso dallo stesso Procuratore Nitti, che renderà più efficace il monitoraggio in situazioni di eventi criminosi a danno degli esercizi commerciali: il Comune di Molfetta metterà a bando la possibilità per gli esercenti di attivare un servizio di videosorveglianza in grado di fungere da rete per tutta la cinta urbana, con partecipazione della spesa al 50% tra imprenditore e Comune, e con autorizzazione al controllo diretto da parte delle forze dell'ordine.

«Io credo che ci siano tutti gli elementi perché la cittadinanza di Molfetta prenda consapevolezza del fatto che questa è terra di mafia. E che lo sia lo attestano i tanti risultati conseguiti per molti anni, e da molti anni ormai, in materia di indagini e di investigazioni condotte dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Bari» ha dichiarato in apertura di serata, toccando in maniera abbastanza diretta lo scottante tema che vede le province di Bari e Bat tra quelle italiane con maggiori infiltrazioni della criminalità organizzata sul territorio.

A seguire, sono arrivate le riflessioni di don Ciotti: «Dove si creano situazioni di fragilità, di vulnerabilità come la mancanza di dignità, perché il lavoro dà dignità, identità, vita alle persone, se viene a mancare questo, le mafie si infiltrano. Loro ci sono sempre, anche nelle situazioni più insospettabili e quando meno ce l'aspettiamo. Gli ultimi dati che sono stati raccolti sono la dimostrazione che c'è una nuova variante del Covid che è la variante criminalità».

«Dobbiamo vigilare - ha aggiunto - ma soprattutto bisogna dare lavoro. Senza lavoro - ha continuato - la società muore. Noi dobbiamo fare in modo che questi amici, queste amiche che stanno lottando per la loro dignità, per la loro famiglia, per i loro figli non possono essere lasciati soli. Questa è una responsabilità di tutti. Il problema più grave non è solo di chi è coinvolto e che non fa quello che deve fare, ma di chi guarda e lascia fare».

«Dobbiamo essere cittadini non a intermittenza e dobbiamo essere cittadini responsabili. Il problema degli altri è un problema anche nostro, il problema di questi lavoratori è un problema che deve essere di tutti, non dobbiamo lasciarli soli» ha concluso don Ciotti.
11 fotoImprese e legalità, don Luigi Ciotti ne parla a Molfetta
Imprese e legalità, don Luigi Ciotti ne parla a MolfettaImprese e legalità, don Luigi Ciotti ne parla a MolfettaImprese e legalità, don Luigi Ciotti ne parla a MolfettaImprese e legalità, don Luigi Ciotti ne parla a MolfettaImprese e legalità, don Luigi Ciotti ne parla a MolfettaImprese e legalità, don Luigi Ciotti ne parla a MolfettaImprese e legalità, don Luigi Ciotti ne parla a MolfettaImprese e legalità, don Luigi Ciotti ne parla a MolfettaImprese e legalità, don Luigi Ciotti ne parla a MolfettaImprese e legalità, don Luigi Ciotti ne parla a MolfettaImprese e legalità, don Luigi Ciotti ne parla a Molfetta
  • Eventi Molfetta
Altri contenuti a tema
Claudia Koll per la chiusura del festival Viator a Molfetta Claudia Koll per la chiusura del festival Viator a Molfetta Ieri sera il concerto presso la Madonna dei Martiri
Il 16 e 17 settembre torna il "Festival du Temmure" a Molfetta Il 16 e 17 settembre torna il "Festival du Temmure" a Molfetta Per la prima volta la manifestazione si svolgerà in due giorni
Molfetta pronta a ballare al ritmo di pizzica con il Suonagli Folk Festival Molfetta pronta a ballare al ritmo di pizzica con il Suonagli Folk Festival Evento gratuito dalle 19 in Piazza Municipio
Il 28 agosto a Molfetta torna il Suonagli Folk Festival Il 28 agosto a Molfetta torna il Suonagli Folk Festival Un evento fatto di musica e passione per la cultura della pizzica
Paolo Borsellino spiegato ai ragazzi: Pietro Grasso a Molfetta per un incontro con le scuole Paolo Borsellino spiegato ai ragazzi: Pietro Grasso a Molfetta per un incontro con le scuole Appuntamento venerdì 4 marzo all'Auditorium Regina Pacis
Torna a Molfetta la festa di "San Nicola che viene dal mare" Torna a Molfetta la festa di "San Nicola che viene dal mare" Ieri pomeriggio l'evento in Piazza Garibaldi
Giorgio Marchesi a Molfetta nella prima nazionale di “Se una notte di inverno un viaggiatore” Giorgio Marchesi a Molfetta nella prima nazionale di “Se una notte di inverno un viaggiatore” A fine rappresentazione l'attore ai microfoni di MolfettaViva
Una lunga serie di appuntamenti per il cartellone "Eventi Molfetta 2020" Una lunga serie di appuntamenti per il cartellone "Eventi Molfetta 2020" Si parte da giovedì 13 agosto. Iniziative fino a ottobre
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.