La ghiandaia recuperata dai Vigili del Fuoco
La ghiandaia recuperata dai Vigili del Fuoco
Cronaca

Ghiandaia impigliata a testa in giù, i Vigili del Fuoco la salvano

Gli uomini del 115 sono intervenuti in piazza De Gasperi. Oggi, dopo le cure dei volontari del WWF, la liberazione

Una bellissima ghiandaia è stata salvata, ieri pomeriggio, dai Vigili del Fuoco. L'uccello è rimasto intrappolato, con una zampa che si è incastrata in un ramo di un pino di piazza De Gasperi. E l'intero quartiere si è fermato: tutti col naso in su per vedere cosa succedeva.

Il volatile è rimasto bloccato per ore, a testa in giù, e non riusciva a liberarsi. Un passante ha visto la ghiandaia, un uccello passeriforme, divincolarsi con forza. Tuttavia, nonostante gli sforzi, non riusciva a riprendere il volo. Una delle zampe era rimasta impigliata in un ramo di un pino. Allertati dalla sala operativa del 115, in pochi minuti, sul posto sono arrivati i Vigili del Fuoco in servizio presso il Distaccamento di Molfetta.

La squadra ha lavorato per un'ora: saliti in cima sono riusciti e liberare l'animale sotto l'occhio preoccupato dei passanti. Alcune persone, infatti, sono rimaste con gli occhi rivolti in alto per assistere in diretta al salvataggio. E finalmente, pochi istanti più tardi, i Vigili del Fuoco sono riusciti a liberare la ghiandaia dal ramo, tra gli sguardi felici dei cittadini molfettesi, prima di portarlo a terra ed allertare i volontari del WWF Puglia.

«La squadra dei soccorritori ci ha contattato per consegnarcelo - dice Pasquale Salvemini -. Dopo una notte in osservazione, dopo averlo idratato e alimentato, in tarda mattinata è tornato libero di volare nel suo ambiente. Ringrazio il corpo dei Vigili del Fuoco per il loro intervento».
  • Pasquale Salvemini
  • Vigili del Fuoco Molfetta
  • WWF Puglia
Altri contenuti a tema
In fiamme Miragica. La Procura vuol vederci chiaro, si sospetta il dolo. LE FOTO In fiamme Miragica. La Procura vuol vederci chiaro, si sospetta il dolo. LE FOTO L'intervento dei Vigili del Fuoco s'è protratto sino a sera. Pochi i dubbi sul fatto che dietro vi sia stata la mano dell'uomo
Pappagallo ritrovato in un lido: il WWF cerca il proprietario Pappagallo ritrovato in un lido: il WWF cerca il proprietario Un esemplare di parrocchetto monaco tutelato dalla normativa Cites provvisto di anello di identificazione
«Oggi rinasco dopo 17 anni. È stato un calvario, ma voglio ripartire» «Oggi rinasco dopo 17 anni. È stato un calvario, ma voglio ripartire» Pasquale Salvemini fu indagato nel 2005 dopo la morte di un cacciatore e arrestato. Mercoledì è stato scagionato da ogni accusa
Arrestato e assolto dopo 17 anni. Il calvario di Pasquale Salvemini Arrestato e assolto dopo 17 anni. Il calvario di Pasquale Salvemini L'ambientalista, indagato dal 2005, era finito ai domiciliari nel 2008. La Corte d'Appello lo ha scagionato da ogni accusa
«Manca il personale». Vigili del Fuoco in stato di agitazione «Manca il personale». Vigili del Fuoco in stato di agitazione La Uil Pa Vvf denuncia «la grave carenza di personale che riguarda il Distaccamento di Molfetta»
Due cani finiscono in un pozzo a Molfetta: salvati dai Vigili del Fuoco Due cani finiscono in un pozzo a Molfetta: salvati dai Vigili del Fuoco L'intervento del personale del 115 in località San Lorenzo. Con loro altri quattro cuccioli. Ora sono al sicuro
Appello della Lac: «Basta botti di fine anno, uccidono gli animali» Appello della Lac: «Basta botti di fine anno, uccidono gli animali» L'associazione animalista invita tutti a «non acquistare petardi, fuochi artificiali o lanterne volanti»
Vigili del Fuoco eroi in azione a Molfetta: salvato un cane Vigili del Fuoco eroi in azione a Molfetta: salvato un cane Gli uomini del 115 non hanno esitato a scavare a mani nude. Salvati in totale ben sette cuccioli
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.