Sala dei Templari
Sala dei Templari

Franco d'Ingeo e Leonardo Minervini in mostra alla Sala dei Templari

L'iniziativa è promossa dall'assessorato alla cultura del Comune di Molfetta

Ancora un appuntamento con l'arte e i grandi artisti contemporanei nella Sala dei Templari. Sabato 26 settembre apre la mostra di due maestri della pittura, Franco d'Ingeo e Leonardo Minervini, che si potrà visitare fino al prossimo 10 gennaio (dalle 10 alle 13 e dalle 18 alle 21) così da consentire ad un pubblico vasto di poter ammirare le opere in esposizione, 19 opere di d'Ingeo, 12 di Minervini.

L'iniziativa è promossa dall'Assessorato alla cultura del Comune di Molfetta.
La visita della mostra sarà anche l'occasione per apprezzare le splendide architetture della Sala dei Templari che nell'ultimo anno ha fatto registrare presenze importanti.
«Vorrei partire proprio da alcuni dati significativi che – sottolinea l'Assessore alla cultura, Sara Allegretta - testimoniano l'apprezzamento dell'offerta artistico-culturale nella nostra città. Nell'ultimo anno i visitatori alla Sala dei Templari sono stati 12.582, considerando i tre mesi di chiusura a causa del lockdown, quindi un calcolo su 9 mesi di attività. Si tratta di risultati importanti se sommati agli oltre 3.100 visitatori del Torrione Passari dalla riapertura. Ora – continua - proseguiamo con l'esposizione dei "tesori nascosti" dei Maestri molfettesi Leonardo Minervini e Franco d'Ingeo, che vengono restituiti alla fruibilità di tutti i cittadini e visitatori. La collezione Minervini, sottoposta anche ad importanti interventi conservativi, era quasi inaccessibile da anni, mentre – conclude - restituiamo visibilità alla collezione d'Ingeo, del quale ricorreranno, nel 2021, il decennale dalla scomparsa e i 100 anni dalla nascita, e che celebreremo con un finissage a gennaio 2021».
Franco d'Ingeo è stato ritrattista figurativo ma anche paesaggista. Ha lavorato a Parigi e Roma, prima di fare ritorno a Molfetta dove ha vissuto fino agli ultimi anni della sua vita.
Leonardo Minervini è stato allievo di Carlo Siviero. Pittore elegante e scultore ha raccontato il suo tempo riciclando la grande lezione dell'Ottocento con una sensibilità novecentista.
Per la mostra sono stati digitalizzati i cataloghi già esistenti che saranno a disposizione dei visitatori.
  • sala dei templari
Altri contenuti a tema
La frontiera, una mostra nella Sala dei Templari a Molfetta La frontiera, una mostra nella Sala dei Templari a Molfetta Raccolta di scatti visitabile fino a sabato
Molfetta dedica una mostra alla prevenzione del tumore al seno Molfetta dedica una mostra alla prevenzione del tumore al seno Esposizione aperta fino a venerdì 10 dicembre nella Sala dei Templari
Oggi l'inaugurazione di una mostra d'arte nella Sala dei Templari Oggi l'inaugurazione di una mostra d'arte nella Sala dei Templari Si tratta della V edizione della collettiva dal titolo "Il valore della libertà"
A Molfetta riparte anche la cultura nel rispetto delle norme anti-Covid A Molfetta riparte anche la cultura nel rispetto delle norme anti-Covid La Sala dei Templari punto di partenza della nuova stagione dal vivo
A Molfetta riaprono i luoghi della cultura. Torna fruibile anche la Sala dei Templari A Molfetta riaprono i luoghi della cultura. Torna fruibile anche la Sala dei Templari Nel weekend scorso oltre 200 visitatori al Pulo e al Museo archeologico
Scempio a Molfetta: ratto morto davanti all'ingresso della Sala dei Templari Scempio a Molfetta: ratto morto davanti all'ingresso della Sala dei Templari Le immagini scattate davanti a un luogo simbolo della cultura cittadina
Molfetta omaggia Rembrandt con una mostra internazionale Molfetta omaggia Rembrandt con una mostra internazionale L'inaugurazione sabato 9 novembre
La Sala dei Templari a Molfetta diventa social: tutte le informazioni in un solo click La Sala dei Templari a Molfetta diventa social: tutte le informazioni in un solo click Profilo gestito dall'InfoPoint e voluto dal Comune di Molfetta
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.