Francesco Moser
Francesco Moser
Territorio e Ambiente

Francesco Moser, una leggenda a Molfetta

Esclusiva intervista video al pluricampione di ciclismo ospite a Miragica

In tanti, soprattutto giovanissimi, appassionati di ciclismo e non, hanno accolto calorosamente a Miragica il pluricampione di ciclismo Francesco Moser, diventato una vera leggenda nel suo sport soprattutto per le 273 vittorie su strada e per aver battuto nel 1984 a Città del Messico il record dell'ora.

Un vero gigante dello sport proprio a Miragica, la terra dei giganti, hanno sottolineato più volte gli intervenuti all'incontro, tra cui il sindaco di Giovinazzo, Tommaso Depalma, il commissario prefettizio del Comune di Molfetta, Mauro Passerotti, il presidente del Coni Puglia, Elio Sannicandro, il presidente regionale della Federazione ciclismo, Pasquale Depalma, e naturalmente il direttore di Miragica, Francesco Salcito, che ha fatto gli onori di casa.

Ad animare l'incontro sono state non solo tematiche riguardanti il ciclismo e l'impegno che tale sport comporta per arrivare ad altri livelli, ma anche il progetto condiviso di portare almeno due tappe del prossimo Giro d'Italia in Puglia, puntando a fare di Molfetta la città di inizio o fine tappa.

Un progetto che era già nell'aria con l'Amministrazione Natalicchio e che il commissario Passerotti si è reso disponibile a concretizzare per diverse motivazioni: fare in modo che la città non senta in modo forte la mancanza di un'amministrazione stabile, non perdere opportunità come queste che possono accrescere l'indotto in termini di turismo, commercio e visibilità internazionale.

Ai nostri microfoni abbiamo intervistato il pluricampione Francesco Moser che ha parlato della sua grande carriera, dando qualche consiglio ai giovani che si stanno approcciando al mondo del professionismo.
3 minutiFrancesco Moser ospite di MiragicaMariella Spadavecchia
Carico il lettore video...
  • Miragica
  • Ciclismo
  • Giro d'Italia
  • Francesco Moser
Altri contenuti a tema
L'asta per Miragica di nuovo deserta. Futuro nero per il parco divertimenti di Molfetta L'asta per Miragica di nuovo deserta. Futuro nero per il parco divertimenti di Molfetta La procedura il 20 maggio scorso: si partiva da 3 milioni e mezzo di euro
"Miragica" di nuovo all'asta. Prezzo ribassato a 3 milioni di euro "Miragica" di nuovo all'asta. Prezzo ribassato a 3 milioni di euro La procedura il 20 maggio prossimo. A febbraio era andata deserta
Guerra in Ucraina, perse le tracce di un ex ballerino di Miragica e della sua famiglia Guerra in Ucraina, perse le tracce di un ex ballerino di Miragica e della sua famiglia Dopo un bombardamento sulla propria città, l'uomo sarebbe scappato con moglie e suocera. Da un mese non si hanno loro notizie
L'asta per Miragica deserta. Non aggiudicato il parco divertimenti di Molfetta L'asta per Miragica deserta. Non aggiudicato il parco divertimenti di Molfetta Ieri la procedura da oltre 4 milioni di euro
1 Dall'area alle giostre al marchio, Miragica in vendita. Come sarà l'asta Dall'area alle giostre al marchio, Miragica in vendita. Come sarà l'asta Il 18 febbraio alle ore 14:30 la vendita: ci sarà un acquirente per la Terra dei Giganti?
Miragica finisce tra i luoghi abbandonati oggetto di un reportage di un mass media in Francia Miragica finisce tra i luoghi abbandonati oggetto di un reportage di un mass media in Francia Il video diventato virale anche sui social network dei molfettesi
Fallimento Miragica: debiti di oltre 300 mila euro con l'Agenzia delle Entrate Fallimento Miragica: debiti di oltre 300 mila euro con l'Agenzia delle Entrate Continua il procedimento dinanzi al Tribunale di Brescia
1 Miragica, la procedura del fallimento prosegue Miragica, la procedura del fallimento prosegue Il 18 gennaio l'udienza per le domande tardive di ammissione al passivo
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.