L'attività della Polizia Metropolitana
L'attività della Polizia Metropolitana
Cronaca

Fototrappole per scovare gli incivili: 130 multe in 4 mesi

15 i dispositivi della Polizia Provinciale: gli sporcaccioni immortalati sono stati identificati

Prosegue l'attività di controllo della Polizia Metropolitana di Bari per contrastare il fenomeno dell'abbandono dei rifiuti sulle strade provinciali. Negli ultimi 4 mesi, grazie alle telecamere installate nelle zone più critiche del territorio, sono state elevate oltre 130 sanzioni.

Sono 15 le fototrappole noleggiate dalla Polizia Metropolitana, coordinata dal comandante Maria Centrone, al fine di prevenire, contrastare e di reprimere i fenomeni di abbandono dei rifiuti lungo le strade. Un'attività su cui si concentra il lavoro di una sezione operativa del corpo di Polizia Metropolitana dotata di specifiche competenze e risorse strumentali.

Sono stati esaminati 124 giorni di registrazione per ogni fototrappola installata, 70 file di controllo al giorno per complessivi 6.280 file e 20 ore di registrazione quotidiana per un totale di 49.600 ore per ogni fototrappola. Le telecamere vengono continuamente spostate dopo l'individuazione e la localizzazione dei siti interessati all'abbandono dei rifiuti con un'attenta ricognizione dei luoghi, al fine di evitare il danneggiamento da parte di mezzi agricoli e automobili o il furto delle stesse.

​«Il contrasto all'abbandono dei rifiuti è una delle attività di prevenzione e repressione degli illeciti di natura ambientale in cui è impegnata la Polizia Metropolitana - spiega il comandante Centrone -. Si tratta di un fenomeno che non accenna a diminuire». Attualmente sul territorio metropolitano sono stati individuati 40 siti classificati di I livello e II livello in relazione alla criticità, all'epoca dell'abbandono dei rifiuti e all'ampiezza della zona interessata.

Le aree più a rischio sono quelle in prossimità di campi, soprattutto incolti, che rappresentano un ulteriore fattore che può provocare, alimentare incendi oppure situazioni di pericolo. Grazie alle immagini girate lungo le strade provinciali, che nello specifico interessano i comuni di Bitritto, Cassano, Grumo Appula, Binetto, Acquaviva, Putignano, Adelfia e Modugno, è stato possibile risalire all'identità dei trasgressori che sono stati sanzionati.

Si tratta persone che a qualsiasi ora della giorno si disfano di vecchi mobili o elettrodomestici nei pressi di sottovia, lanciano sacchi di immondizia dal finestrino dell'auto in corsa lungo le strade provinciali, abbandonano materiale di risulta in piazzole di sosta senza un minimo senso di civiltà.
  • Rifiuti Molfetta
  • Polizia Metropolitana
Altri contenuti a tema
Rifiuti ingombranti, a Molfetta smaltite quasi 200 tonnellate in 9 mesi Rifiuti ingombranti, a Molfetta smaltite quasi 200 tonnellate in 9 mesi Prosegue a pieno regime il lavoro delle isole ecologiche
Inchiesta "All Black": chiesto il processo per un 41enne di Molfetta Inchiesta "All Black": chiesto il processo per un 41enne di Molfetta Si terrà il 14 giugno l’udienza per discutere il rinvio a giudizio scaturito dall’operazione che portò a 13 arresti
Campagne trasformate in discariche: l'allarme di Coldiretti Puglia Campagne trasformate in discariche: l'allarme di Coldiretti Puglia Chiesto il potenziamento del controllo sul territorio da parte della Polizia Locale
Vernici, plastica e ossa di animali: discarica abusiva a Serra Nicola Vernici, plastica e ossa di animali: discarica abusiva a Serra Nicola La scoperta delle Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale a ridosso della strada statale 16 bis
Nel 2020 nuovo impianto per i rifiuti a Molfetta. Già inserito in un piano regionale Nel 2020 nuovo impianto per i rifiuti a Molfetta. Già inserito in un piano regionale L'opera è già nell'elenco delle opere pubbliche da realizzare nel 2020
Pezzi di auto rinvenuti a pochi metri dalla strada statale 16 bis Pezzi di auto rinvenuti a pochi metri dalla strada statale 16 bis A scoprirli, nel corso della quotidiana attività di controllo, le Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale
Plastica, eternit, anche un motocarro a tre ruote. Scoperta una nuova discarica abusiva Plastica, eternit, anche un motocarro a tre ruote. Scoperta una nuova discarica abusiva Scoperto dalle Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale un sito, in località San Pancrazio, in cui si trovano rifiuti di ogni tipo
L'arenile di Molfetta ridotto a discarica: 3 denunciati. Elevati anche 5 verbali L'arenile di Molfetta ridotto a discarica: 3 denunciati. Elevati anche 5 verbali L'attività, tra cala San Giacomo e Torre Calderina, porta la firma della Guardia Costiera, le cui telecamere hanno incastrato coloro che scaricavano i rifiuti
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.