L'intervento dei Vigili del Fuoco
L'intervento dei Vigili del Fuoco
Cronaca

Incendio a Miragica, indagini sui filmati delle telecamere

Le fiamme sarebbero state appiccate in punti diversi. Spenti gli ultimi pennacchi di fumo, è il tempo delle verifiche

Sono portate avanti congiuntamente dai Carabinieri e dalla Polizia Locale le indagini, coordinate dal pubblico ministero della Procura della Repubblica di Trani, Maria Isabella Scamarcio, per capire le origini del rogo che ha devastato Miragica, il parco divertimenti a tema tra i più importanti del sud Italia chiuso dal 2018.

I militari del capitano Francesco Iodice e gli agenti del tenente colonnello Cosimo Aloia stanno acquisendo tutti i video delle telecamere che si trovano nell'area interessata dall'incendio, nella zona industriale. Al vaglio degli investigatori vi sono le riprese video effettuate non solo dai sistemi di videosorveglianza pubblici, ma pure quelli delle ditte private, per cercare di scoprire se possano esserci stati movimenti anomali, di persone o auto sospette, prima che scoppiasse il rogo.

Tutto questo viene effettuato parallelamente al lavoro dei Vigili del Fuoco secondo cui le fiamme sprigionatesi fra le sterpaglie circostanti, molto probabilmente dall'esterno, «per cause accidentali oppure dolose» (non sembrerebbe essere stato il classico mozzicone di sigaretta lanciato dal finestrino dell'auto, ma la mano dell'uomo, nda) hanno finito per propagarsi nel perimetro, dentro il quale sono ammassate le oltre venti attrazioni che erano ferme da quando il parco ha chiuso.

Le lingue di fuoco, che si sono sviluppate per cause in corso di accertamento - si propende per il dolo, anche se ufficialmente nessuno lo conferma - su un'area di circa 80mila metri quadrati, hanno bruciato non solo le attrazioni in ferro che per anni hanno richiamato il pubblico proveniente non solo da Molfetta e dintorni e i chioschi in legno, ma anche i pannelli, le lastre in gomma e plastica, i cumuli di rifiuti di varia natura e soprattutto la vegetazione incolta, fra alberi, arbusti e rovi.

L'incendio, infatti (il secondo in meno di un anno dopo quello avvenuto il 6 agosto dello scorso anno, nda), ha trovato terreno fertile proprio nella vegetazione del parco divertimenti su cui non sono stati mai effettuati interventi manutentivi: nel corso delle operazioni di bonifica, inoltre, sono stati trovati non un punto, ma più punti d'innesco diversi da cui poi le fiamme, favorite dal vento e dalle alte temperature, si sono irradiate a raggiera, incrociandosi fra loro e quindi alimentandosi.

Spenti gli ultimi pennacchi di fumo, è ora il tempo delle indagini sulla "Gardaland del Sud" - la visione dei filmati estrapolati dalle telecamere servirà proprio per non lasciare nulla al caso - che fra tre aste andate deserte e due incendi negli ultimi dodici mesi, ha già visto dimezzarsi il suo valore da 6,2 a 3,5 milioni di euro.
  • Incendi Molfetta
  • Miragica Molfetta
Altri contenuti a tema
Auto bruciata in via Paradiso: le fiamme danneggiano la parte anteriore Auto bruciata in via Paradiso: le fiamme danneggiano la parte anteriore È accaduto questa notte a Molfetta: colpita una Fiat Multipla, le fiamme lambiscono anche un'Audi A4
Miragica, è ancora asta. Servono poco più di 2 milioni di euro per l'acquisto Miragica, è ancora asta. Servono poco più di 2 milioni di euro per l'acquisto Venerdì 21 ottobre la procedura. Le precedenti tutte deserte
Divampano le fiamme in un parcheggio di via Fontana: distrutta un'auto Divampano le fiamme in un parcheggio di via Fontana: distrutta un'auto L’episodio ieri pomeriggio, danneggiata anche una Volkswagen Passat. Sul posto i Vigili del Fuoco e la Polizia Locale
In fiamme Miragica. La Procura vuol vederci chiaro, si sospetta il dolo. LE FOTO In fiamme Miragica. La Procura vuol vederci chiaro, si sospetta il dolo. LE FOTO L'intervento dei Vigili del Fuoco s'è protratto sino a sera. Pochi i dubbi sul fatto che dietro vi sia stata la mano dell'uomo
Notte di fuoco a Molfetta, distrutte due auto in via Luxemburg Notte di fuoco a Molfetta, distrutte due auto in via Luxemburg Il doppio incendio è divampato alle ore 02.00, colpendo una Ford C-Max e una Grande Punto. Sul posto i Vigili del Fuoco
Tornano i roghi di auto. Bruciata una Fiat 500 in vico I Santo Stefano Tornano i roghi di auto. Bruciata una Fiat 500 in vico I Santo Stefano L'incendio è scoppiato nella notte, sul posto i Vigili del Fuoco costretti a districarsi tra le auto parcheggiate
Incendio in via Maranta: il piromane condannato a 1 anno e 6 mesi Incendio in via Maranta: il piromane condannato a 1 anno e 6 mesi Il rogo fu appiccato il 4 novembre 2020. L'imputato, il 49enne Paolo Lomuscio, si trova nel carcere di Trani
Tornano gli incendi: brucia un'auto in viale don Bello Tornano gli incendi: brucia un'auto in viale don Bello Il rogo si è sviluppato questa notte alle ore 02.00, nel mirino una Mercedes. Sul posto Vigili del Fuoco e Carabinieri
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.