Coralli
Coralli
Territorio e Ambiente

Febbre da “corallo” a Molfetta, tra biodiversità e il possibile ritorno turistico

Si valutano progetti per salvaguardare e valorizzare il prezioso fondale

Nonostante la grande rilevanza data alla notizia della scoperta (qui nel dettaglio) di coralligeni a Molfetta e nonostante l'importante pubblicazione del Dipartimento di Biologia dell'Università di Bari circa le rilevazioni fatte a Monopoli, gli esperti del settore continuano a minimizzare e ad affermare che tutto ciò era noto da molto tempo. E' di questo parere anche il dott. Gaetano Matrofilippo, molfettese e ricercatore del Dipartimento di Biologia Marina dell'Università di Napoli: «Non possiamo certamente parlare di scoperta eccezionale – ha commentato – ma tuttavia tale interesse potrebbe servire per spostare magari l'attenzione sul modo più idoneo di preservare tali biodiversità, messe continuamente a rischio dai comportamenti umani». Dunque se da un lato l'uomo è così affascinato da tali microrganismi, dovrebbe essere a sua volta interessato alla sua conservazione: «E' esattamente così – ha proseguito – in quanto molto spesso si tende a distruggere quanto madre natura crea in modo favoloso. Ben vengano le proposte di creare una nuova area marina protetta». In Puglia le aree marine protette sono al momento tre: quella di Torre Guaceto, delle Isole Tremiti e quella di Porto Cesareo. «Creare nuove aree marine protette – ha concluso il ricercatore – permetterebbe, al contrario di quanto si possa pensare, anche alla piccola pesca di svilupparsi, rendendo le acque più ricche di specie marine».

Intanto l'interesse suscitato dalle foto, realizzate soltanto qualche giorno fa da Daniele Marzella del Nucleo Sub Molfetta con una semplice go-pro a 11 metri di profondità, ha mosso qualcosa in città. Sarebbero già due le strutture ricettive di Molfetta ad aver ricevuto negli ultimi giorni quasi inaspettate prenotazioni nel mese di giugno da parte di un'associazione di Genova dedita ad immersioni subacquee: «In realtà mi sono trovato dinanzi a domande inaspettate – ha commentato il proprietario di uno dei b&b della città – in quanto mi ero letteralmente perso la notizia della scoperta di questi coralli. Inizialmente ho addirittura pensato che si fossero sbagliati o che avessero letto tipiche fake news da web. Da cittadino molfettese quello che si sta sviluppando intorno a questa scoperta non può che riempirmi di gioia, visto il disprezzo manifestato anche dai nostri stessi concittadini nei confronti del nostro mare».
  • mare
Altri contenuti a tema
Puglia prima regione italiana per qualità delle acque di balneazione Puglia prima regione italiana per qualità delle acque di balneazione Ieri conferenza stampa per illustrare il rapporto di Arpa
“Difendiamo il mare”, clean up dei fondali al Lungomare Colonna di Molfetta “Difendiamo il mare”, clean up dei fondali al Lungomare Colonna di Molfetta Impegnati oltre 40 uomini tra sub e volontari a terra. Raccolti quasi 1.600 kg di rifiuti
Molfetta si sveglia con chiazze rosse in mare: è la nocticula miliaris Molfetta si sveglia con chiazze rosse in mare: è la nocticula miliaris L'alga, non dannosa, è in fioritura grazie alle temperature miti
"Il tentacolo" che ti prende di gusto! Il primo bistrot - pescheria a Molfetta "Il tentacolo" che ti prende di gusto! Il primo bistrot - pescheria a Molfetta La famiglia Pignatelli lancia la propria attività in via Achille Salvucci 40
Tra mare e cielo, restyling e novità per il Lido Valerio Tra mare e cielo, restyling e novità per il Lido Valerio Lo storico stabilimento balneare di Margherita di Savoia si rinnova
1 A Molfetta le spiagge sono sicure: postazioni fisse e mobili per presidiare il litorale A Molfetta le spiagge sono sicure: postazioni fisse e mobili per presidiare il litorale Servizio finanziato dal Comune e attivo da domani al 30 agosto
Nautica Geba, si riparte con le novità Evinrude Nautica Geba, si riparte con le novità Evinrude Supporto tecnico-commerciale a 360 gradi per gli amanti del mare
“Un mare senza barriere” a Molfetta è possibile con Poseidon Blue Team “Un mare senza barriere” a Molfetta è possibile con Poseidon Blue Team Alessandro Perrelli: «è una bella sensazione fare gli stessi esercizi che fanno gli altri»
© 2001-2021 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.