La raccolta delle olive
La raccolta delle olive
Cronaca

«Far west in campagna con furti di olive e mezzi agricoli»

Recrudescenza del fenomeno a nord di Bari, l'allarme è di Coldiretti Puglia

Fanno registrare un balzo le denunce di reati ai danni del settore agricolo con le razzie di olive nelle campagne ed il furto di mezzi e attrezzi agricoli, un fenomeno recrudescente anche a causa dell'emergenza Covid-19.

È quanto denuncia Coldiretti Puglia che segnala lo stato di difficoltà che vivono gli agricoltori in campagna in provincia di Bari: «Con la campagna olivicola in corso, gli agricoltori subiscono l'assalto di bande ben organizzate che in 2/3 minuti riescono a portare via oltre 30 chilogrammi di olive ad albero, battendo gli ulivi con mazze anche di ferro per far crollare il maggior numero di prodotto, danneggiando al contempo le piante. Le squadre di malfattori trascinano le reti sotto gli olivi a mano a mano che i complici percuotono i rami, per raccogliere il maggiore numero possibile di olive in caduta».

«Per questo chiediamo di concerto con la Fondazione Osservatorio sulla criminalità in agricoltura di Coldiretti di collaborare a concretizzare iniziative tempestive ed efficaci di presidio delle aree rurali», afferma Savino Muraglia, a capo di Coldiretti Puglia. «Oltre alla perdita di reddito per il furto di olive e al danneggiamento delle piante, gli agricoltori sono costretti ad impiegare più manodopera per recuperare dal terreno parte della refurtiva che i ladri non riescono a portare via», aggiunge Coldiretti Puglia.

«Capitolo a parte merita - insiste Coldiretti Puglia - il mercato parallelo di prodotti agricoli provenienti da migliaia di chilometri di distanza, spesso sofisticati, spacciati per prodotti di qualità, quando di qualità non sono, per cui viene illegalmente utilizzato il marchio made in Puglia, a danno dell'imprenditoria agricola pugliese e dei consumatori».

Secondo l'analisi dell'Osservatorio sulla criminalità dell'agricoltura e sul sistema agroalimentare promosso da Coldiretti sui risultati conseguiti dalle forze di polizia, l'intero comparto agroalimentare è caratterizzato da fenomeni criminali legati a furti, estorsioni e alla contraffazione di prodotti alimentari ed agricoli e dei relativi marchi garantiti. I danni al sistema sociale ed economico sono molteplici, dal pericolo per la salute dei consumatori finali, all'alterazione del regolare andamento del mercato agroalimentare.

Per questo Coldiretti Puglia, ringraziando le forze dell'ordine per l'opera incessante svolta quotidianamente, chiede una stretta sui controlli per assicurare maggiore sicurezza agli agricoltori, agli operai e al mercato del vero Made in Italy prodotto in Puglia.
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • Furti campagne Molfetta
  • Coldiretti Puglia
Altri contenuti a tema
Primo Maggio, il 36% dei pugliesi ha scelto l'uscita fuori città Primo Maggio, il 36% dei pugliesi ha scelto l'uscita fuori città L'analisi di Coldiretti: gettonate sia le mete di mare che quelle nel verde
Coldiretti: «Nel 2021 crollo delle spese turistiche in Puglia causa Covid» Coldiretti: «Nel 2021 crollo delle spese turistiche in Puglia causa Covid» Un terzo delle perdite riguarda il settore della ristorazione
Il Covid torna a far paura, Coldiretti: «Fioccano disdette per cenoni e pranzi di Capodanno» Il Covid torna a far paura, Coldiretti: «Fioccano disdette per cenoni e pranzi di Capodanno» Forte impatto negativo: a rischio un sistema che garantisce 5 mila posti di lavoro
Coldiretti: «Olive come diamanti, in 3 minuti rubati fino a 30 chili» Coldiretti: «Olive come diamanti, in 3 minuti rubati fino a 30 chili» Plauso ai Carabinieri per le denunce a Bitritto in flagranza di reato con una refurtiva raccolta di 1 quintale di olive
Coldiretti: «In Puglia cresce il gradimento verso il gelato artigianale» Coldiretti: «In Puglia cresce il gradimento verso il gelato artigianale» Occasione di lavoro per 3mila attività e quasi 6mila addetti
2 giugno: tutto esaurito per la gita fuori porta 2 giugno: tutto esaurito per la gita fuori porta Continua il boom di prenotazioni dopo il ritorno in zona gialla
Boom di prenotazioni nel weekend e per il 2 giugno Boom di prenotazioni nel weekend e per il 2 giugno Il primissimo bilancio di Coldiretti Puglia
Coldiretti Puglia: «Ok il green pass ma serve sostegno al comparto turistico» Coldiretti Puglia: «Ok il green pass ma serve sostegno al comparto turistico» La nota: «Necessario accelerare coi vaccini e procedere alla riapertura dei flussi dall'estero»
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.