Michele Emiliano
Michele Emiliano
Cronaca

Covid-19, Emiliano annuncia lo stop alla didattica in presenza in Puglia dal 30 ottobre

Ordinanza regionale valida fino al 24 novembre

I numeri dell'epidemia di Coronavirus in Puglia hanno messo in allerta tutto l'apparato di gestione dell'emergenza: si corre ai ripari con una prima misura drastica, annunciata direttamente dal presidente della Regione Michele Emiliano. In diretta durante un collegamento su Sky il governatore della Puglia ha dichiarato la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado: si passerà al 100% di didattica a distanza.

«Abbiamo dovuto prendere una decisione difficile, quella di sospendere la didattica in presenza in tutte le scuole di ogni ordine e grado": lo ha annunciato il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, su Sky Tg24 nella trasmissione "I numeri della Pandemia". Nelle scuole primarie abbiamo numeri pesantissimi, restano escluse dal provvedimento le scuole per l'infanzia, dove la frequenza non è obbligatoria», ha aggiunto. «Abbiamo verificato - ha concluso - che l'aumento dei contagi è coinciso con la riapertura delle scuole».

Da venerdì 30 ottobre 2020 sarà dunque sospesa l'attività didattica in presenza nelle scuole pugliesi di ogni ordine e grado: questo è quanto aggiunto subito dopo da Michele Emiliano. In serata è stata emanata l'ordinanza che sancisce ufficialmente questo nuovo provvedimento fino al 24 novembre prossimo per smorzare la curva dei contagi in Puglia. La decisione è stata comunicata al Ministro della salute, al Ministero dell'Istruzione - Capo Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione, al Presidente dell'ANCI, al Direttore dell'Ufficio Scolastico regionale

«Dai dati rilevati dai Dipartimenti di Prevenzione – spiega il prof. Pier Luigi Lopalco - emerge un notevole incremento dell'andamento dei contagi correlati a studenti e personale scolastico degli istituti scolastici di ogni ordine e grado. Ciascun evento di positività attiva una ingente carico di lavoro sul servizio sanitario. Essendo i soggetti inseriti in una classe. Uno studente positivo genera almeno una ventina di contatti stretti più quelli familiari. Se ad essere positivo è un docente che ha in carico più classi, questo numero si moltiplica ulteriormente».
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Covid, in Puglia più di 10mila tamponi e 1.573 nuovi casi Covid, in Puglia più di 10mila tamponi e 1.573 nuovi casi Si riduce il numero dei decessi: sono 30 in 24 ore
3 Cresce ancora il numero di positivi al Covid a Molfetta: sono 392 Cresce ancora il numero di positivi al Covid a Molfetta: sono 392 In prevalenza asintomatici. In cinque giorni altri 30 casi i città
1 Emergenza Covid, la Puglia resta zona arancione. A Molfetta nuovi provvedimenti? Emergenza Covid, la Puglia resta zona arancione. A Molfetta nuovi provvedimenti? Validità fino al 3 dicembre. Poi atteso il Dpcm per Natale
Covid, a Molfetta stallo nei dati. Nel circondario numeri in salita Covid, a Molfetta stallo nei dati. Nel circondario numeri in salita Bari supera i 3 mila contagi. A Molfetta 362 positivi a lunedì 23 novembre
Covid, Regione e Comune di Molfetta insieme per il sostegno alla crisi economica Covid, Regione e Comune di Molfetta insieme per il sostegno alla crisi economica Avviato l'iter burocratico: in predisposizione bando di gara
Coronavirus, ancora tanti contagi in Puglia: sono 1.737 in 24 ore Coronavirus, ancora tanti contagi in Puglia: sono 1.737 in 24 ore Si aggiungono altri 48 decessi
Covid, Emiliano: «L'indice Rt della Puglia è tra i più bassi d'Italia» Covid, Emiliano: «L'indice Rt della Puglia è tra i più bassi d'Italia» Il presidente della Regione intervistato da Sky TG24
Coronavirus, oggi nuove indicazioni per le regioni: la Puglia ancora a rischio? Coronavirus, oggi nuove indicazioni per le regioni: la Puglia ancora a rischio? La curva epidemica regionale è leggermente attardata rispetto al resto d'Italia
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.