La Polizia Ferroviaria
La Polizia Ferroviaria
Cronaca

Controlli della Polfer anche nella stazione di Molfetta

L'attenzione degli agenti è stata rivolta sui comportamenti di diversi giovani, alcuni dei quali minorenni

Nuova tornata di controlli della Polizia Ferroviaria, nei giorni scorsi, negli spazi di pertinenza delle stazioni ferroviarie della linea adriatica purtroppo non dotate di un presidio fisso: Bisceglie, Molfetta e Trani città, quest'ultima, in cui è stata riscontrata la presenza maggiore di diversi giovani, poi identificati.

Gli agenti del Compartimento della Polizia Ferroviaria per la Puglia, la Basilicata e il Molise hanno riscontrato la presenza immotivata di diversi giovani, alcuni dei quali minorenni. Le verifiche sono state svolte con l'ausilio di unità cinofile antidroga della Polizia di Stato.

Nella stazione di Barletta un minore, proveniente da Trani, ha sottratto un martelletto frangivetro dalla dotazione di un treno regionale per mezzo del quale si è reso protagonista del danneggiamento del cristallo della balaustra della scalinata del sottopassaggio. Gli agenti lo hanno identificato e denunciato.

Un altro ragazzo, invece, è stato sanzionato a Trani per aver attraversato indebitamente i binari: una condotta vietata dal regolamento di Polizia Ferroviaria e pericolosa. I giovani sono stati quindi affidati ai genitori. Non sono stati segnalati episodi di particolare rilevanza nello scalo di Molfetta.
  • Polizia Ferroviaria Molfetta
Altri contenuti a tema
"Train... to be cool". La Polfer incontra gli studenti dell'Alberghiero "Train... to be cool". La Polfer incontra gli studenti dell'Alberghiero Due incontri, in modalità online, con gli studenti e i docenti dell'istituto: coinvolti circa 160 ragazzi
Viaggio da incubo: sul treno diventa vittima di molestie sessuali Viaggio da incubo: sul treno diventa vittima di molestie sessuali Una 17enne, nella tratta Molfetta-Bari, ha subito l'approccio di un 32enne: l'uomo è stato denunciato
Donna con disagio psichico soccorsa in stazione. Aiutata dalla Polfer Donna con disagio psichico soccorsa in stazione. Aiutata dalla Polfer "Anna", con le sue buste al seguito, aveva iniziato a dare in escandescenza, spaventando i viaggiatori
© 2001-2021 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.