Ordigni JPG
Ordigni JPG

Continua la bonifica dei nostri fondali: 56.000 ordigni rimossi

I dati della Marina Militare

Continuano le operazioni di bonifica dagli ordigni bellici nelle acque antistanti il porto di Molfetta e Torre Gavetone. Quando le condizioni meteo marine lo permettono, il gommone della Marina Militare, con a bordo personale altamente specializzato, lascia il porto per dirigersi sui fondali interessati.

Per quanto concerne il porto di Molfetta, è stata compiuta una bonifica sistematica. Una ditta specializzata ha avuto il compito di ricercare i residuati bellici adagiati sul fondale, mentre della rimozione e distruzione si è occupato il Nucleo SDAI ( Servizio Difesa Anti Mezzi Insidiosi) di Taranto. Ad oggi sono stati individuati 1128 punti di giacenza degli ordigni e la Marina ha operato su tutti i punti indicati. A seguito dell' intervento della Marina, la ditta sta effettuando ulteriori verifiche sui fondali.
Per quanto concerne invece le acque antistanti la spiaggia di Torre Gavetone, sono invece segnalati 28 punti di giacenza sui quali si è concentrata la Marina, tutti completamente eliminati.
Comunque è in corso per Torre Gavetone, spiaggia fra Molfetta e Giovinazzo, una ulteriore bonifica sistematica.

E ora qualche dato prettamente tecnico su questa imponente operazione in termini di tempi e numeri.
Dall'inizio della bonifica (mese di luglio del 2008) il Comando Subacqueo ed Incursori, tramite gli operatori del Nucleo SDAI di Taranto e del Gruppo Operativo Subacquei, ha bonificato oltre 1128 punti di giacenza di ordigni residuati bellici nelle sole acque portuali ultimando le operazioni nel mese di Dicembre 2014. Successivamente le operazioni si sono spostate (e sono tutt'ora in corso) nell'area di Torre Gavetone dove, ad oggi, sono state bonificate 28 su 28 posizioni (rilevate dall'ISPRA nell'anno 2009) e circa il 50% di un'area di 18500 m2. Attualmente non è possibile fornite una data stimata circa il termine delle operazioni di bonifica a causa delle condizione di concrezione dei residuati bellici e della loro elevata concentrazione.

La Ditta STES sta attualmente ispezionando nuove zone dell'area portuale per la ricerca di ordigni residuati bellici, al termine di dette operazioni i dati verranno comunicati nuovamente alla M.M. la quale provvederà alla bonifica.
Dati dall'inizio della bonifica:
- rimosso e distrutto oltre 56000 ordigni residuati bellici tipologia HE
- rimosso e consegnato all'esercito per le successive operazioni di inutilizzazione oltre 450 ordigni a caricamento speciale (tutti tipologia incendiaria)
- effettuato 1400 giornate lavorative
- effettuato 9000 ore di immersione


Da questi numeri certamente si evince la portata dell' intervento effettuato sulle nostre coste e nel bacino portuale.
  • bonifica
  • Marina militare
Altri contenuti a tema
Nuova attività di bonifica subacquea a Molfetta in località Torre Gavetone Nuova attività di bonifica subacquea a Molfetta in località Torre Gavetone Prosegue la ricerca di ordigni bellici lungo il tratto costiero
Bomba su un peschereccio nel porto di Molfetta, in azione il gruppo SDAI Bomba su un peschereccio nel porto di Molfetta, in azione il gruppo SDAI Severe prescrizioni della Capitaneria per la sicurezza dell'area
Ordigni bellici, messa in sicurezza la Prima Cala. Nelle prossime ore Torre Gavetone Ordigni bellici, messa in sicurezza la Prima Cala. Nelle prossime ore Torre Gavetone Concluse le operazioni di ricognizione svolte nel corso della giornata odierna
Continua la bonifica nel porto di Molfetta Continua la bonifica nel porto di Molfetta Gli ordigni bellici recuperati sono fatti brillare in una cava del circondario
Dal 15 gennaio riprendono le operazioni di bonifica nel porto di Molfetta Dal 15 gennaio riprendono le operazioni di bonifica nel porto di Molfetta Ordinanza della Capitaneria per lo svolgimento in sicurezza delle operazioni
Bombe inesplose, un pericolo sulle spiagge pugliesi Bombe inesplose, un pericolo sulle spiagge pugliesi Nel 2017 la Marina Militare, hanno rimosso circa 22mila residuati bellici tra mare, laghi e fiumi
Ancora ordigni nel porto: rimossi nella zona antistante il Molo Foraneo Ancora ordigni nel porto: rimossi nella zona antistante il Molo Foraneo Intervenuto il nuclo SDAI della Marina Militare. Saranno fatti brillare altrove
Riprende la bonifica degli ordigni bellici in area portuale Riprende la bonifica degli ordigni bellici in area portuale Presto la Marina militare tornerà al lavoro. Lunedì incontro in comune
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.