P JPG
P JPG

Cerimonia di consegna delle apparecchiature medicali donate dall’Opera Pia

Il presidente de Ceglia: «occorre identificare e mettere in rete tutti i tipi di risorse da quelle private a quelle pubbliche»

Un "sistema per prova da sforzo", un "pulsossimetro radical – 7" in favore dell'Unità pediatrica, quattro poltrone bracciolo "prelievi" e due poltrone oleodinamiche bracciolo "prelievi" in favore dell'Unità operativa di medicina trasfusionale sono stati consegnati ufficialmente ieri dall' Opera Pia Monte di Pietà e Confidenze - Arciconfraternita del Santissimo Sacramento di Molfetta all'Ospedale don Tonino Bello.

La cerimonia di consegna e benedizione delle apparecchiature si è tenuta stamattina alla presenza del presidente dell'Opera Pia, Sergio de Ceglia, del sindaco di Molfetta, Tommaso Minervini e dei vertici dell'Asl di Molfetta e di Bari.

Parole cardine dell'incontro dono, gratitudine e complementarietà delle Istituzioni.

E' su quest'ultimo punto che il presidente de Ceglia focalizza la sua attenzione, parlando di "Welfare mix", intendendo «un sistema di interventi a rete per promuovere un'etica della responsabilità capace di identificare e mettere in rete tutti i tipi di risorse da quelle private a quelle pubbliche, creare un sistema che non aspetti l'intervento pubblico ma che si attivi autonomamente». Chiaramente nel rispetto dei ruoli.

Pur condividendo l'importanza del dono, il sindaco Tommaso Minervini punta la sua attenzione sul diritto alla salute che deve essere garantito dallo Stato, «in questa ottica- ha detto il primo cittadino di Molfetta- stiamo lavorando perché questo presidio non continui la discesa che ha intrapreso negli ultimi anni, mantenendo saldo e vivo quello che c'è». Non nasconde che la situazione è delicatissima, ma che si sta lavorando per il bene del nosocomio, quindi dei cittadini.

Estremamente contenti gli operatori sanitari per le apparecchiature ricevute, perché consentono di lavorare al meglio in una situazione di grande criticità, come la mancanza di personale.

E' stato anche un momento di incontro per ricordare l'importanza dell'ospedale all'interno di una comunità cittadina.
  • Ospedale
  • Opera Pia - Molfetta
Altri contenuti a tema
Oggi la consegna della borse di studio dell'Opera Pia Monte di Pietà e Confidenze di Molfetta Oggi la consegna della borse di studio dell'Opera Pia Monte di Pietà e Confidenze di Molfetta Evento nel pomeriggio presso il Museo Diocesano
Parto anonimo e diritto a conoscere le proprie radici. A che punto siamo? Parto anonimo e diritto a conoscere le proprie radici. A che punto siamo? Che diritti ha la madre? E quali sono quelli, da adulto, del bambino abbandonato?
Tamponamento all'ingresso dell'ospedale di Molfetta, traffico rallentato Tamponamento all'ingresso dell'ospedale di Molfetta, traffico rallentato Coinvolti in tuitto tre mezzi, non sembrano esserci feriti
2 Ospedale di Molfetta, Minervini incontra Emiliano Ospedale di Molfetta, Minervini incontra Emiliano Chiesto un incontro ufficiale
Il reparto di cardiologia a Molfetta chiude il 31 dicembre 2018? Il reparto di cardiologia a Molfetta chiude il 31 dicembre 2018? Quanto disposto dalla deliberazione della Giunta regionale
Accordo raggiunto tra Opera Pia Monte di Pietà e Confidenze e Uniba Accordo raggiunto tra Opera Pia Monte di Pietà e Confidenze e Uniba Ieri sera la presentazione nella Sala "don Mimmo Amato" di Palazzo Gagliardi Gadaleta
Accordo tra Università di Bari e Opera Pia Molfetta Accordo tra Università di Bari e Opera Pia Molfetta L'iniziativa si inserisce nel più generale ambito di collaborazione tra pubblico e privato
Ospedale di Molfetta funzionale? Si, ma non tra i "primi della classe" Ospedale di Molfetta funzionale? Si, ma non tra i "primi della classe" Le pagelle di Agenas e Aress, presentate nei giorni scorsi davanti a Michele Emiliano
© 2001-2018 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.