L'intervento di Carabinieri e Polizia Locale
L'intervento di Carabinieri e Polizia Locale
Cronaca

Calci e pugni in strada: ubriaco dà in escandescenza, fermato un 19enne

Il giovane è stato arrestato dai Carabinieri: è accusato di resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale

Una stupida lite tra volti noti alle forze dell'ordine, degenerata per l'abuso di alcol, è finita con l'arresto di un 19enne. Ad arrestare il giovane, che dovrà rispondere di resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, sono stati i Carabinieri della locale Compagnia che lo hanno fermato nel centralissimo corso Umberto.

L'episodio è avvenuto ieri sera, alle ore 19.30: le urla, la lite a suon di calci e pugni - le cui ragioni rimangono ignote - infine le sirene, quelle dei militari dell'Aliquota Radiomobile. La vicenda, di per sé, non è delle più gravi, ma in qualche modo ha fatto molto rumore perché avvenuta davanti alla chiesa del Sacro Cuore di Gesù, in pieno centro cittadino: una situazione che rischiava di degenerare, tanto che sul posto sono subito arrivate anche due volanti della Polizia Locale.

I Carabinieri, non senza difficoltà, hanno fermato il 19enne, in preda ai fumi dell'alcol. C'è stata evidente difficoltà nel bloccare il giovane, sempre più agitato e che ha anche opposto una energica resistenza. E quando finalmente ci sono riusciti, grazie alla professionalità e alla freddezza, l'hanno portato in caserma. Qui, poi, ha continuato a creare problemi. Il giovane, un molfettese già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.

Intanto, le indagini vanno avanti. I militari sono ora al lavoro per cercare di identificare tutti i partecipanti alla lite: non è chiaro quante persone si sono picchiate, a suon di calci e pugni. Il più esagitato di tutti, di 19 anni, è finito in manette. Gli investigatori hanno acquisito i filmati degli impianti di videosorveglianza.
  • Risse Molfetta
  • Arresti Molfetta
  • Carabinieri Molfetta
  • Arresti Carabinieri
Altri contenuti a tema
Coronavirus, 2 contagiati nella Compagnia dei Carabinieri di Molfetta Coronavirus, 2 contagiati nella Compagnia dei Carabinieri di Molfetta Un militare è in isolamento domiciliare, un altro in ospedale: controlli rigidi, ma senza chiudere la caserma di via vittime di Nassiriya
Carabinieri: istituito il Gruppo Trani, cambia la geografia della Compagnia Carabinieri: istituito il Gruppo Trani, cambia la geografia della Compagnia Al Comando di via vittime di Nassiriya sono state ricondotte le Stazioni di Corato e Ruvo di Puglia
Ladri d'auto intercettati, scatta l'inseguimento: furto sventato Ladri d'auto intercettati, scatta l'inseguimento: furto sventato È successo lungo la strada provinciale per Bitonto. Recuperata l'auto rubata, una Opel Astra
Pezzi di ricambio da un'auto rubata a Molfetta. In manette un 31enne Pezzi di ricambio da un'auto rubata a Molfetta. In manette un 31enne I fatti risalgono al 2019. L'uomo, titolare di una autodemolizione a Cerignola, è finito agli arresti domiciliari
Ai domiciliari i due molfettesi accusati del tentato furto al Twenty Two Ai domiciliari i due molfettesi accusati del tentato furto al Twenty Two Oggi si è svolto il processo per direttissima: i due sono accusati di tentato furto aggravato, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale
3 Il Ros di Bari, la Faida del Gargano, Molfetta. Il luogotenente Malerba si racconta Il Ros di Bari, la Faida del Gargano, Molfetta. Il luogotenente Malerba si racconta È andato in pensione dopo 8 anni al comando della locale Stazione: «Ho dato il mio piccolo contributo per una società migliore»
Controlli a tappeto dei Carabinieri, scattano due arresti e quattro denunce Controlli a tappeto dei Carabinieri, scattano due arresti e quattro denunce Posti di blocco e perquisizioni in tutto il territorio: lite su corso Umberto, un 19enne confinato ai domiciliari
Tentata rapina ad un commerciante, arrestato. Si cerca il complice Tentata rapina ad un commerciante, arrestato. Si cerca il complice Si tratta di un 21enne molfettese fermato ieri sera dai Carabinieri: il giovane è finito nel carcere di Trani
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.