Ottavio Balducci
Ottavio Balducci

Intervista a Ottavio Balducci: ecco il piano vaccinale contro il Covid a Molfetta

La campagna vaccinale sarà effettuata presso la palazzina servizi della pista di atletica “Cozzoli”

Dopo i vaccini al personale sanitario, al personale delle Rsa, agli ospiti delle Rsa, è incominciata da qualche giorno la fase di prenotazione per la campagna vaccinale per i cittadini ultra ottantenni.

Con il dottor Ottavio Balducci, già assessore all'Ambiente, Città sane, Igiene, oggi referente medico di tutta la campagna vaccinale anti Covid per il Comune di Molfetta, abbiamo cercato di capire come la nostra città si sta organizzando per questo importante appuntamento.

Sembrava un miraggio ed arrivato il momento di vaccinare la popolazione, è bene precisare che potranno essere ammessi a questa fase coloro che sono nati entro il 31 dicembre 1941, questo cosa significa per Molfetta?
«È un momento storico di portata mondiale con gravi ripercussioni sanitarie, sociali ed economiche anche per la nostra Città. Dopo l'epidemia di colera dell'estate del 1973 i Cittadini saranno chiamati su base volontaria a vaccinarsi contro il COVID-19. Tutti noi abbiamo atteso questa possibilità per sperare ad un ritorno alla normalità nel più breve tempo possibile. Ora la sfida è organizzare un piano strategico vaccinale che sia nel contempo efficace, rapido e razionale. Questa contro il virus é una vera e propria guerra e come tale deve essere affrontata».

Ma venendo alla nostra città come avverrà tutto l'iter sino ad arrivare al momento di effettuare il vaccino?
«La vaccinazione può essere prenotata direttamente dall'utente o da un suo delegato, presentando la tessera sanitaria con codice fiscale, attraverso tre canali: di persona in farmacia; per telefono al Centro Unico di Prenotazione (CUP) della Asl, chiamando per la nostra ASL al numero verde 800345477, dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 20, il sabato dalle 8 alle 14; sul portale PugliaSalute https://www.sanita.puglia.it/ utilizzabile da lunedì prossimo.
Al momento della prenotazione, nei limiti dei posti disponibili, si potrà scegliere il giorno, l'ora e il luogo della vaccinazione, che, nel caso di Molfetta, è l'hub vaccinale situato nella palazzina servizi dello stadio di atletica "Cozzoli". L'utente già preso in carico dall'Assistenza Domiciliare Integrata o dall'Assistenza Domiciliare Programmata potrà richiede di essere vaccinato presso il proprio domicilio».

La piattaforma dove è possibile effettuare la prenotazione, come era prevedibile, è andato in tilt dopo pochi minuti, questo rischia che i tempi di attesa si allungheranno?
«Invito tutti ad avere pazienza. Il sistema delle vaccinazioni andrà a regime entro il 28 febbraio prossimo. Attualmente, nonostante la connessione lenta, funziona il canale delle prenotazioni attraverso il servizio CUP offerto dalle farmacie ed il Numero Verde do CUP della ASL. Da lunedì ci attendiamo che vada a regima anche il sistema di prenotazione attraverso il sito della Regione. Voglio ricordare che gli ultra ottantenni da vaccinare a Molfetta sono 4482 di cui circa 900 dovranno essere raggiunti dal servizio presso il loro domicilio. Questa mole di richieste prevediamo che potrà essere assorbita nel giro di almeno due settimanale».

Che percorsi e quali iniziative saranno adottate per evitare che si creino assembramenti?
«La palazzina servizi della nuova pista di atletica "Cozzoli" è stata individuata dal Comune e dalla ASL in quanto garantisce ampi spazi esterni ed esterni che permetteranno di evitare potenziali assembramenti. Inoltre le associazioni di volontariato e la Polizia Municipale saranno impegnate a regolamentare i flussi di utenti che dovranno rispettare la prenotazione ottenuta. Però sarà solo con la collaborazione di tutti che si potranno evitare potenziali disguidi.
Inoltre, proporremo alla ASL un allargamento delle fasce orarie per la somministrazione dei vaccini, con almeno due turni, quindi dalle 8 del mattino alle 20, tutti i giorni della settimana. Naturalmente occorrerà fare i conti con il personale anche volontario a nostra disposizione e alla fornitura dei vaccini che dovrà essere la più puntuale possibile».

A coloro che sono ancora scettici, soprattutto nel caso delle varianti, che consiglio si sente di dare?
«Il vaccino, gratuito e su base volontaria, è l'arma più efficace contro la diffusione del Coronavirus-19. Quello offerto alla popolazione degli ultra ottantenni, il vaccino Pfaizer Comirnaty è lo stesso che è stato inoculato al personale sanitario. La sua efficacia è attualmente stimata molto alta anche contro la variante virale inglese e con rischi di effetti collaterali estremamente bassi anche nei soggetti anziani e con patologie plurime associate. La sua azione si esplica inducendo nel nostro organismo una riposta anticorpale contro la proteina spike del virus che una volta neutralizzata non permette al virus di penetrare nelle cellule del nostro organismo e di provocarne gravi danni. L'efficacia del vaccino Pfaizer è dovuta alle minime variazioni riscontrata nelle proteine spike delle varianti attualmente circolanti. La vaccinazione tuttavia non esimerà i vaccinati a continuare a rispettare le norme di comportamento anti-COVID 19 quali distanziamento, mascheri e igiene delle mani e delle superfici».
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • vaccini
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Covid, in un mese contagi quasi dimezzati a Molfetta Covid, in un mese contagi quasi dimezzati a Molfetta Negli ultimi sette giorni riscontrati 380 nuovi positivi
Covid, nuovo calo di contagi a Molfetta: +488 in settimana Covid, nuovo calo di contagi a Molfetta: +488 in settimana Numeri in decrescita rispetto all'ultimo report dell'Asl Bari
Via le mascherine al chiuso dal 1° maggio. Proroga fino al 15 giugno per trasporti ed eventi Via le mascherine al chiuso dal 1° maggio. Proroga fino al 15 giugno per trasporti ed eventi Sui luoghi di lavoro, invece, l'utilizzo diventa raccomandato ma non obbligatorio
Vaccino anti-Covid: appena 114 le quarte dosi a Molfetta Vaccino anti-Covid: appena 114 le quarte dosi a Molfetta Generale rallentamento della campagna di somministrazione
No vaccini contro il Covid. Anche a Molfetta recapitati gli avvisi di avvio dell'iter sanzionatorio No vaccini contro il Covid. Anche a Molfetta recapitati gli avvisi di avvio dell'iter sanzionatorio Dieci giorni per motivare la scelta. A seguire la sanzione di 100 euro
Covid, prosegue la lenta frenata dei contagi a Molfetta Covid, prosegue la lenta frenata dei contagi a Molfetta Numeri in calo per la terza settimana consecutiva
Covid, in lieve discesa la curva dei contagi a Molfetta Covid, in lieve discesa la curva dei contagi a Molfetta Resta comunque ancora alta la circolazione del virus
Covid, stabili ma ancora tanti i nuovi contagi a Molfetta Covid, stabili ma ancora tanti i nuovi contagi a Molfetta Sono stati 687 negli ultimi sette giorni
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.