Vladimir Luxuria
Vladimir Luxuria

Vladimir Luxuria a Molfetta per parlare di bullismo omotransfobico ai ragazzi

Ieri sera convegno all'ITIS "G. Ferraris"

Bullismo e cyber bullismo, due parole coniate negli ultimi anni ma che evidenziano un fenomeno crescente.
Due parole che possono abbracciare un altro rischio per le giovani generazioni, quello dell'orientamento sessuale, troppo spesso compromesso dall'omofobia.

Del bullismo omotransfobico si è parlato ieri sera in un convegno svoltosi ed organizzato dall'ITIS "G.Ferraris" di Molfetta, alla presenza di una platea costituita per la maggior parte da docenti degli istituti di Molfetta, Corato, Barletta e Andria. Relatori d'eccezione la scrittrice ed attrice Vladimir Luxuria, lo psicologo e docente universitario Alessandro Turino, l'assessore regionale all'istruzione, formazione e lavoro Sebastiano Leo e il presidente nazionale di Aricgay Luciano Lopopolo. A fare gli onori di casa ci ha pensato Luigi Melpignano, dirigente scolastico dell'ITIS di Molfetta, il quale ha sottolineato l'importanza formativa delle scuole in ambiti come l'orientamento sessuale. "Parole d'amore e libertà, per prevenire la violenza": questo il titolo dato al convegno che ha visto intervenire per il comune di Molfetta l'Assessora alla Cultura Sara Allegretta.

Avere un istituto molfettese capofila in un progetto contro il bullismo omotransfobico rappresenta un motivo di orgoglio, come lo è la presenza di centri antiviolenza che insieme alle istituzioni credono in progetti come quello illustrato ieri sera proprio a Molfetta. Questo essenzialmente l'opinione espressa dal Luciano Lopopolo presente nazionale di Arcigay. Puntando sulle parole e sui poteri che riescono a generare è possibile portare avanti argomenti come l'omosessualità e la transessualità.

«Le parole sono importanti – ha affermato il prof. Alessandro Taurino – perché danno statuto a quello che nominano, ma prima di arrivare ad elaborare il concetto di persona sarebbe necessario decostruire i pregiudizi». Ed è così che le differenze, come in aritmetica, diventano delle sottrazioni. «Differenziare gli orientamenti e le preferenze sessuali – ha proseguito il docente di psicologia clinica dell'Università di Bari - nonché discriminarli significa sottrarre qualcosa a chi ne è sottoposto».

Davvero ricco di spunti l'intervento dello psicoterapeuta ospite del "G. Ferraris" che successivamente non ha esitato a favorire l'intervento – testimonianza di Vladimir Luxuria, letteralmente acclamata da una platea attenta e partecipe. «Parlare della mia esperienza nei contesti in cui vengo invitata – ha sottolineato l'ex parlamentare – per me risulta importante in quanto si ha l'opportunità di dare delle spiegazioni a delle parole relativamente nuove ma che descrivono fenomeni la cui storia non è certamente così recente. Bullismo, omofobia, transessualità: sono termini coniati alla fine degli anni '60 ma la discriminazione nasce molto prima ed è sempre stata intesa come qualcosa di normale. Oggi – ha proseguito Luxuria – parlare di bullismo omofobo significa per molti minare l'orientamento sessuale di un bambino».

Proprio partendo da questo concetto la scrittrice e attrice foggiana ha concluso ribadendo che «non vogliamo che un eterosessuale diventi gay, ma vogliamo evitare che i bambini vengano deviati dalle parole omofobe degli adulti».
  • Galileo Ferraris
Altri contenuti a tema
"A scuola con energia" presso l'IISS Galileo Ferraris "A scuola con energia" presso l'IISS Galileo Ferraris Manifestazione in programma il 7 aprile
Gli studenti del “Ferraris” a lezione di rock Gli studenti del “Ferraris” a lezione di rock Domani incontreranno Assante e Castaldo
Scuola aperta al “Galileo Ferraris” di Molfetta Scuola aperta al “Galileo Ferraris” di Molfetta Doppio appuntamento con open lab e open day
Secondo posto per il “Galileo Ferraris” ai campionati nazionali studenteschi di pallavolo Secondo posto per il “Galileo Ferraris” ai campionati nazionali studenteschi di pallavolo La squadra dell’Istituto di Molfetta sconfitta dalla rappresentativa della Regione Marche
Il “Galileo Ferraris” alle Finali Nazionali Studentesche di volley Il “Galileo Ferraris” alle Finali Nazionali Studentesche di volley Rappresenterà la Puglia insieme ad altre tre formazioni
© 2001-2019 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.